Football Manager: le mosse preferite – 1° Parte

Quante volte avete notato su Football Manager l’apprendimento da parte di di un vostro giocatore di caratteristiche come “gioca spalle alla porta” oppure “tira piazzando la palla”, senza sapere realmente a cosa portavano a lungo andare nel gioco

Beh, allora questa guida fa esattamente per voi!

Dopo aver mostrato come interpretare le schede giocatore e come riuscire a scovare talenti, ci accingiamo a chiudere il “cerchio” degli articoli su Football Manager con questa guida divisa in due parti sulle “mosse preferite” dei giocatori

Prenderemo spunto da una guida redatta da FMITA.it che teniamo a ringraziare, con che loro hanno svolto un lavoro più esteso mettendo alla luce quasi tutte le “mosse preferite” dei giocatori, noi invece cercheremo di rapportarle ai ruoli ed agli stili di gioco più utilizzati

Queste mosse preferite hanno il ruolo di “accentuare i pregi o i difetti di una persona“ o per meglio dire “amplificare tutto ciò che c’è all’interno”

Porta 

Per chiarire il concetto su cosa può essere utile per un portiere come “caratteristica giocatore” citiamo un episodio raccontato dall’ex-mister della Juventus Massimiliano Allegri:

“La prima volta alla Juve giocavamo contro Chievo: chiedo i dati sul possesso palla e mi dicono che Buffon aveva 1 minuto e 39 secondi di possesso, il mediano invece 45 secondi.”

Chiamo la squadra e gli dico: “Io sono uno democratico, quindi dovete decidere voi, o non passate più la palla a Buffon o vi tolgo il portiere

Dato che sia nella realtà che su Football Manager la cosiddetta “costruzione dal basso” è parecchio diffusa, ci si può porre un interrogativo: 

Cosa sarebbe successo se Buffon anziché utilizzare il suo piede il destro, avesse usato il sinistro? 

  • “Evita di utilizzare il piede debole” 

Con questa mossa preferita si darà precedenza assoluta al piede predominante evitando rischi inutili con il piede debole (ovvio che questa caratteristica sarebbe inutile per un giocatore ambidestro)

Generalmente sono poche le “mosse preferite” adatte ad un portiere, se però avessimo alti (almeno sul 15) valori in “controllo di palla”, “rimesse” e “passaggi” (alla Neuer/Ederson/Ospina) potremmo optare con: 

  • Gioca la palla tra i piedi 
  • Fa lanci lunghi a scavalcare la difesa 

Difesa

Riguardo il reparto difensivo, in questa prima parte parleremo principalmente dei difensori centrali più che dei terzini, le mosse preferite più importanti ed essenziali si possono racchiudere in queste: 

Juve, ecco come Sarri 'inquadrerà' De Ligt: cosa cambierà rispetto all'Ajax  | Primapagina | Calciomercato.com

  • Marca in maniera asfissiante l’avversario 

Permette al giocatore di stare più attento alla marcatura che tentare l’anticipo; utile per giocatori forti fisicamente che devono necessariamente avere sul 15-16 almeno intuito, concentrazione e posizione, oltre che marcatura .

  • Entra deciso nei contrasti 

Proverà scivolate più decise per interrompere subito l’offensiva avversaria 

Badate però che non basta che questo giocatore abbia alti valori in contrasti ma devono essere affiancati da buone mentali come Decisioni, Aggressività e Coraggio oltre che al fondamentale Intuito  

  • Fa passaggi corti e semplici 

Se il nostro stile di gioco predilige un rapido giro palla con cui con calma si arriva in porta, questa caratteristica sia ai difensori che ai centrocampisti può essere molto utile per evitare sprechi in fase di possesso con rischiosi lanci lunghi.

Molto utile a giocatori difensivi che magari non hanno altissimi valori in Passaggi, Visione di gioco, Controllo Palla e Decisioni.

Centrocampo 

Passiamo a metà campo con i Centrocampisti Centrali, qui le caratteristiche sono molte di più… tra le più importanti troviamo: 

  • Prova spesso il passaggio decisivo 

Sfruttando i suoi alti (almeno sul 15) valori in Decisioni, Passaggi, Visione di gioco e Intuito permette di lanciare con passaggi millimetrici i giocatori offensivi in porta. 

Tra i calciatori famosi che possiedono questa caratteristica abbiamo Lionel Messi e Miralem Pjanic ma anche wonderkids come Sandro Tonali

E’ utile a tutti quei giocatori che svolgono il ruolo di Registi oppure di Mezze-ali offensive o Trequartisti centrali

  • Detta i tempi

Peculiarità affine a quei giocatori che rappresentano il cervello della squadra.

Degli esempi noti sono l’algerino Ismael Bennacer e il fenomeno olandese blaugrana Frankie De Jong 

Questa caratteristica necessita di valori in Fantasia e Decisioni sul 16/17 ed almeno sul 15 in Passaggi ed Intuito  

Questa caratteristica però ha la peculiarità di andare in contrasto con quei tipi di gioco che prediligono i passaggi diretti sui giocatori, quindi ne sconsigliamo l’uso se si attua questo modo di giocare.

Football Manager Kroos

  • Prova i passaggi lunghi

L’altra faccia della medaglia di “Detta i tempi” è appunto, prova i passaggi lunghi. 

Ciò porta il giocatore che ha la palla a preferire un lancio in profondità ad uno scarico corto per far partire l’azione

In combinazione con uno stile di passaggi standard e la caratteristica “detta i tempi” è possibile massimizzare entrambi le caratteristiche citate con ottimi valori in Passaggi e Tecnica

 

  • Torna a prendere il pallone

    Dzeko Football Manager

Questa è una caratteristica adatta sia a punte fisiche che centrocampisti creativi con buoni valori (almeno sul 14) in Passaggio, Gioco di Squadra, Decisioni, Senza Palla ed Intuito

E’ caratteristica di giocatori come Edin Dzeko (nella immagine) Mario Mandzukic o il tedesco Toni Kroos

 

Attacco

Tra gli attaccanti centrali o i trequartisti offensivi, le mosse preferite più efficaci sono: 

  • Fa gli Uno-Due 

La possiedono: Robert Lewandoski, Karim Benzema ed Edin Dzeko, giocatori che oltre ad essere formidabili finalizzatori attraverso la loro tecnica aumentano il ritmo delle giocate permettendo alla squadra di giocare meglio! 

Ciò richiede per essere decisivo ai fini del gioco, buon Controllo di Palla con ottimi valori in Intuito, Fantasia, Senza Palla e Gioco di Squadra

inside World Soccer | Soccer news, stories, scores and videos: Goal of the  day: Alessandro Del Piero (Juventus) vs AS Roma

  • Tira piazzando la palla 

Permette al giocatore di tirare conferendo al pallone delle traiettorie più insidiose, ciò è molto utile negli 1vs1 contro il portiere ed anche in minima parte da fuori-area.

  • Usa l’esterno del piede 

Questa caratteristica permette al giocatore di utilizzare il piede predominante anche quando normalmente dovrebbe usare quello debole, ciò ne genera sia dei cross più precisi che dei tiri con appunto l’esterno del piede

Conosciutissimo in questo ambito, rappresentato anche nella nostra copertina è il portoghese Ricardo Quaresma, con la sua “Trivela” tira di esterno destro accentrandosi dalla fascia destra, quando normalmente si tirerebbe con il sinistro. 

Se questo articolo vi è piaciuto schiacciate like e condividetelo con i vostri amici! 

Vi ricordiamo che ogni lunedì e mercoledì sera, a partire dalle 20.30siamo in live su Twitch con il nostro gioco di ruolo sul calcio,  basato proprio su Football Manager! Diteci cosa ne pensate nei commenti! 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento