#Sigiocapoveri – Primi pilastri e viaggi in aereo

#sigiocapoveri ghiottissimo questa settimana, con ben 8 titoli tutti da scoprire! Zombie, volpi, pilastri, dungeon e viaggi vi aspettano!


Ci sono settimane in cui il #sigiocapoveri è quasi vuoto, ed altre in cui il #sigiocapoveri è così stracolmo di giochi interessanti da metterci in crisi. Indovinate quale di queste due situazioni stiamo vivendo oggi? Con un totale di ben OTTO giochi (Deponia è comunque una trilogia), possiamo dire che questa settimana abbiamo per le mani uno dei #sigiocapoveri più ricchi dell’ultimo periodo, e che titoli!

Dai pilastri della terra ai cieli, passando per dungeons e volpi acerbe, questa volta c’è davvero da fare il pieno grazie ad Epic Store ed IndieGala!


Deponia: The Complete Journey

Epic Store ( Dal 15/04/21 al 21/04/21 )

Avventura Grafica – Comico

Probabilmente una delle saghe più amate e meglio riuscite nelle avventure grafiche contemporane, Deponia è uno di quei titoli che quasi tutti abbiamo sentito nominare almeno una volta nel corso delle nostre carriere videoludiche. Figlio spirituale dei capolavori di casa Lucas ( Monkey Island, Sam & Max, Day of the Tentacle, etc. ), cerca di riprenderne in parte anche lo stile scanzonato e talvolta al limite dell’assurdo.

Nella versione proposta quest’oggi, troviamo tutti e tre i capitoli della trilogia originale: Fuga da Deponia, Caos a Deponia ed Addio Deponia. Anche se le valutazioni sui singoli titoli tendono un pochino ad oscillare, si mantengono costantemente su valori più che sufficienti. Quello che potrebbe farvi storcere il naso, più che altro, è il protagonista: se mai è esistito qualcuno da additare come causa delle proprie (ed altrui) disgrazie, questo potrebbe essere lui.

In ogni caso, parliamo di giochi graficamente molto curati e ben realizzati, con enigmi solitamente sensati ed una colonna sonora sopra la media. Questa volta poco da dire e poco da fare: Epic propone un gioco di livello indiscusso.

Vale la pena di scaricarlo?

Non solo vale la pena scaricarlo, ma consiglio spassionatamente di provarlo almeno una volta. L’unica raccomandazione che vi faccio è quella di non crearvi delle aspettative esagerate: purtroppo, come nella miglior tradizione Lucas, è possibile trovarsi nella situazione di dover ricominciare daccapo a causa di un baco (anche se credo che ormai sia stato risolto).

Ciò detto, il gioco è adatto a quasi tutte le età e tipologie di giocatori, posto vi piaccia il genere delle avventure grafiche. La valutazione è PEGI 12, per cui se finora avete evitato ai vostri pargoli Bambi, E.T. o Robocop (la serie animata), pensateci bene prima di metterli a giocare con voi.

Link Alla Pagina Del Gioco!


Ken Follett’s The Pillars of the Earth

Epic Store ( Dal 15/04/21 al 21/04/21 )

Avventura Grafica – Narrativa

Derivato dall’onomimo romanzo, Ken Follet’s The Pillars of the Earth traspone il capolavoro dalla carta allo schermo. Con uno stile grafico assolutamente adatto alla storia raccontata, e decisamente godibile come stile, in aggiunta ed un comparto sonoro d’eccezione, questo titolo è una piccola gemma seminascosta. A differenza delle solite avventure grafiche, qui l’attenzione passa dalla soluzione degli enigmi alle scelte morali ed alla narrazione.

Ottimo lavoro dei Daedalic sotto ogni punto di vista: l’immersività è più che buona, così come la fedeltà e l’attitenza al libro ed ai suoi eventi. Siamo nel XXII secolo, e la decisione di costruire una cattedrale può cambiare radicalmente le sorti di un paese: generazioni su generazioni di lavoratori metteranno mano al progetto, costituendo un filo indistruttibile tra il passato, il presente ed il futuro. Questo, chiaramente, sarà percepito nitidamente all’interno del gioco tramite i rapporti e le scelte compiute, che si tradurranno in situazioni ed eventi diversi a seconda di come avremo deciso di agire.

Sia che siate appassionati dell’autore, del periodo storico o stiate cercando un titolo in cui immergervi completamente, sappiate che qui troverete pane per i vostri denti.

Vale la pena di scaricarlo?

Letteralmente una non-domanda. L’unica ragione valida per non scaricarlo immediatamente è il non avere particolare simpatia per Epic od il suo launcher. Nella quasi totalità degli altri casi, fatto salvo non vi piaccia proprio il genere, The Pillars of the Earth è uno dei prodotti più interessanti che ci sia capitato di proporvi da diverso tempo sul nostro #sigiocapoveri.

Particolarmente consigliato a chi ama la narrativa di livello, sconsigliato ai bambini per le tematiche trattate.

Link Alla Pagina Del Gioco!


The First Tree

Epic Store ( Dal 15/04/21 al 21/04/21 )

Avventura – Narrativa

Probabilmente il più strano dei tre giochi proposti questa settimana da Epic, ma non il più strano di questo #sigiocapoveri: The First Tree è un gioco d’avventura molto, molto particolare. Fondamentalmente parliamo di un ‘walking simulator’, ovvero poco più di una scusa per raccontare una storia, tuttavia quanto si propone di fare riesce ottimamente. Giocando in alternanza nel ruolo di una volpe che ha perduto i propri cuccioli ed in quelli di un uomo che cerca di recuperare il rapporto con il proprio padre, The First Tree ci porterà lungo un percorso introspettivo e graficamente molto, molto suggestivo.

I difetti principali del gioco/non gioco sono essenzialmente la brevità (la durata è di circa 2-3 ore), pur perdonabile, nonché ripetitività e monotonia che avrebbero potuto rendere inservibile il gioco se fosse mai stato più lungo. Diciamo che come esperienza è sicuramente interessante, persino profonda, ma di certo non è consigliabile ad un pubblico che ricerchi azione o particolari livelli di interattività.

Vale la pena scaricarlo?

Diciamo che può essere interessante qualora cerchiate un gioco non troppo impegnativo, ma con una storia ricca ed un’estetica molto ricercata. Sicuramente è diretto ad una tipologia di giocatore che non è quella classica, per cui tenderei a suggerirlo più agli amanti dei narrativi e degli indie che a chi voglia un’esperienza diretta ed appassionante.

Il gioco ha un suo indubbio fascino, ed una profondità che riesce nell’intento di toccare l’anima di chi sia disposto a spendere quelle due o tre ore e sopportarne le parti più lente e ripetitive. Lo consiglierei particolarmente agli appassionati del genere esplorativo-narrativo, esteti ed hipster.

Link Alla Pagina Del Gioco!


Runestone Keeper

IndieGala ( N/A )

GDRRoguelike/lite

Gioco esplorativo GDR di stampo roguelite/roguelike, RuneStone Keeper è il genere di titolo sul quale si può finire a passare un’intera serata senza neppure accorgersene, o vederlo consegnato alla damnatio memoriæ in tempo 0. Tutto dipende da quanto siamo disposti a tollerare gli insulti ed i dileggi di una RNG completamente spietata (come in qualsiasi roguelike che si rispetti) e l’imprevedibilità della generazione procedurale dei livelli.

Il gioco ci proporrà varie stanze che dovremo ‘esplorare’ cliccando sulle caselle a nostra disposizione, in un certo senso come su Campo Minato. Sono assolutamente certo di aver già visto questa meccanica su un gioco per cellulare, ma Dio mi perdoni non ricordo come si chiamasse. In ogni caso, il sistema funziona in maniera tanto semplice quanto efficace e divertente: scelto il nostro personaggio iniziale, dovremo cliccare sulle varie parti della mappa per scoprirle ed affrontare cosa vi si nasconde.

Potremmo trovare dei potenziamenti, mostri, un negozio, il senso della vita… Insomma, ogni click potrebbe essere la nostra ultima mossa o l’inizio di una grande serie di successi. Quel che è certo, è che sepsso ci troveremo a passare ore su ore su questo gioco, incapaci di smettere perché ormai assuefatti. Avrei voluto provarlo per darvi un’opinione più precisa, ma date le premesse, capite bene che non avreste potuto poi leggere molto.

Vale la pena scaricarlo?

Consigliatissimo come gioco casuale dove buttare ore su ore, ma sconsigliato se soffrite da dipendenza patologica da gioco: potreste non uscirne benissimo. Come tipologia di giocatori, potrebbe sicuramente piacere agli amanti dei roguelike ma anche agli orfani di quel giocone che è stato Campo Minato.

Link Alla Pagina Del Gioco!


Zombies on a Plane Deluxe

IndieGala ( N/A )

FPS – Simulazione

Quasi certamente il titolo più assurdo di questo #sigiocapoveri di metà Aprile, Zombie on a Plane Deluxe è letteralmente quello che state pensando. Un FPS ambientato su di un aereo pieno di… Zombie. È forse la risposta all’annosa domanda che ci poniamo tutti da secoli? Ovvero: ‘cosa accadrebbe se ci fosse un’infestazione di zombie su un volo di linea?’. Io credo di sì. D’altra parte credo anche che nessuno sano di mente si sia mai posto il quesito, ma questo è un altro discorso.

Per quanto riguarda il gioco in sé, è difficile dare una definizione precisa del tutto. Anzitutto, esistono diverse modalità di gioco: in un caso, ad esempio, affronteremo le orde di zombie all’interno dell’aereo stesso tra corridoi e sedili. In un altro, saremo FUORI dall’aereo a circa 30.000 piedi sul livello del mare. Ancora, potremo vestire i panni del capitano ed usare flap e coda per scrollarci di dosso i non morti.

Vorrei potervi dare un’opinione più onesta e precisa del contenuto del gioco, ma dopo averlo scaricato sono rimasto a fissare l’icona per diversi minuti, indeciso sul da farsi. Credo di non essere ancora pronto ad affrontarlo, ma quando succederà vi prometto che lo recensiremo sul sito.

Vale la pena scaricarlo?

Onestamente non lo so. Voglio dire, il gioco in sé è così assurdo e ridicolo da meritare sicuramente di essere giocato. Per le stesse ragioni, d’altra parte, non mi sento necessariamente di consigliarlo. Diciamo che se i survival horror, i giochi demenziali o gli FPS sono il vostro genere… Perché no?

Certo, non scaricatelo pensando di trovare il prossimo Left for Dead od un Dead Island. Preso per ciò che è, Zombies on a Plane DELUXE è certamente un gioco che può piacere e divertire ma, ecco, non aspettatevi il gioco del destino. O forse sì. Non lo so. Dopo aver guardato due video di gameplay non sono più certo di nulla.

Link Alla Pagina Del Gioco!


Blood Harvest 3

IndieGala ( N/A )

Roguelite – Sparatutto – Platform

Chiudiamo il nostro #sigiocapoveri con un gioco che mischia più generi di un cocktail fatto alla disperata. Un gioco d’azione di stampo hardcore, in cui disintegrare orde di nemici a suon di proiettili. Nemici che si riveleranno via via sempre più ostici, in una miscela in cui la nostra sopravvivenza, sarà determinatà dalla nostra abilità. A venire in nostro aiuto ci saranno come spesso accade molte armi diverse tra loro. Queste saranno acquistabili in game con la valuta di gioco, da spendere anche per ottenere altre tipologie di equipaggiamento.

Gli scenari che accompagneranno la nostra mattanza saranno generalmente dei livelli a piattaforme sviluppati tanto in orizzontale quanto in verticale. Nel tentativo di sopravvivere alle orde di nemici, saremo costretti a saltellare qua e la all’interno di essi, raccogliendo tutti gli oggetti che si lasceranno dietro i mob e trovandone altri all’interno di appositi forzieri. Insomma tutto ciò che dovrete fare è saltare qua e la e sparare, sparare, sparare. Fine.

Vale la pena scaricarlo ?

Avete presente quei pomeriggi in cui proprio non avete alcuna fantasia su cosa giocare? Ecco, questo fa parte di quella tipologia di gioco che viene in vostro soccorso. Al suo interno non troverete una narrativa profonda o chissà quale meccanismo strano. Blood Harvest 3 è un titolo di stampo hardcore, in cui cimentarsi con impegno ma anche divertimento, dando sfogo ad ogni nostra frustrazione.

Link Alla Pagina Del Gioco!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento