PROGETTO COSPLAY: Intervista a Sareika!

Progetto Cosplay oggi tratta oggi del tema della tenacia e la perseveranza! Non esiste nulla di paragonabile a queste caratteristiche che ci possono portare dritti ad un obiettivo. L’intervistata di oggi aveva un obiettivo nella propria “testa”, migliorarsi sempre con le proprie tecniche e abilità, conosciute e applicate mano a mano nel tempo; in questo modo è riuscita a raggiungere un livello per cui molte persone, ora, si affidano a lei per alcune commissioni nell’ambito Cosplay. Lancio quindi i lettori di Progetto Cosplay alla scoperta di questa nuova Prop-Maker e Cosplayer della settimana Sareika!


Ciao Sara e benvenuta nella nostra rubrica! Grazie di partecipare a questa intervista per Progetto Cosplay!

Partiamo subito con la nostra prima domanda di rito: qual è il tuo nome e/o nome d’arte nel mondo Cosplay?

Ciao e grazie mille per avermi contattato. Il mio nome d’arte è Sareika. Deriva dall’unione di Sara (io) ed Erika (una mia grande amica con cui ho iniziato a fare cosplay molto tempo fa).

Quando e come nascono le tue passioni per il cosplay e per il props making?

Ero una fan di manga e anime giapponesi da moltissimo tempo. Un giorno vengo a sapere che esistono appassionati che interpretano i loro personaggi preferiti, vestendosi come loro e ricreando le loro armi e accessori. A quel punto ho pensato “Perché non provarci anche io?” visto che fin da piccola mi divertivo molto a costruire oggetti.

Con il tempo mi sono specializzata nella creazione di armi e accessori, che ho scoperto piacermi moltissimo. Ho provato tecniche sempre nuove per migliorare il più possibile i miei lavori.

Come hai imparato l’abilità di prop & costume making, e come hai affinato le tue tecniche?

Ho imparato provando e riprovando. Ho iniziato facendo lavori con tecniche e materiali semplici, come il cartone e la carta pesta, poi, per migliorare, sono passata a tecniche e materiali via via più complessi e sofisticati, come foam, worbla, ecc. Oggi ritengo di aver migliorato molto la qualità dei miei lavori rispetto al passato, ma difficilmente mi ritengo soddisfatta e cerco di migliorare continuamente.

I tuoi lavori da prop maker sono assolutamente degni di nota: impossibile dire il contrario! Vogliamo farti i nostri complimenti! Ci sono alcuni tipi di lavori che consideri difficili da creare?

Grazie mille, siete molto gentili! I lavori più difficili sono senza dubbio accessori o parti di armatura con forme complesse, con curve o linee molto particolari. Sono di gran lunga più difficili di altri da realizzare e da colorare in modo soddisfacente.

Riguardo ai props, quali sono il primo e l’ultimo che hai creato?

Il primo è la manovra per il movimento 3D di Mikasa Ackermann de “L’Attacco dei Giganti” di molto tempo fa. L’ultimo sono le visioni di Genshin Impact, degli accessori che hanno quasi tutti i personaggi di questo gioco.

Abbiamo visto anche che possiedi dei cosplay sorprendenti: quali sono i tuoi costumi a cui sei più affezionata?

Direi senza dubbio Ursula de “La Sirenetta”, personaggio per cui ho ricevuto tantissimi complimenti e che mi diverto sempre un sacco a interpretare, ma anche Mikasa Ackermann de “L’Attacco dei Giganti”: è stato il mio primo lavoro importante e anche questo mi ha dato moltissime soddisfazioni.

Sei riuscita a trasformare la tua passione in un lavoro?

Non è stato facile ma quando ho visto che alle persone piacevano i miei lavori e che io mi divertivo un sacco a realizzarli ho pensato di poter lavorare su commissione. All’inizio facevo solo commissioni a privati che me ne facevano richiesta, quando la fama dei miei lavori è aumentata e queste sono aumentate notevolmente ho pensato di iniziare a lavorare in modo più strutturato. Oggi ho un shop online su Etsy: Sareikalab. Lì si possono trovare i miei lavori principali in vendita, provate a dare un’occhiata. Anche lì ho avuto grandi soddisfazioni e numerosi ordini. Per qualunque esigenza lì, oppure sui miei altri canali social, chi desidera un lavoro può contattarmi per richiedere delle personalizzazioni (dimensioni dell’oggetto, ecc.) o per qualunque altra esigenza, per esempio se desidera un oggetto che non è ancora disponibile sul negozio online.

Qual è/ quali sono le soddisfazioni e/o motivazioni che ti spingono ad andare avanti con il prop making?

Sono sempre stata una ragazza dalla grande manualità. Mi diverte un sacco creare qualcosa. Poi vedere le persone che apprezzano qualcosa che ho creato, che prima non c’era e ora c’è grazie al mio lavoro, è veramente una grande soddisfazione, mi fa sentire realizzata e apprezzata per il mio lavoro.

In ultimo, per porgere un saluto ai lettori di Progetto Cosplay, cosa desideri dire al pubblico della community?

Spesso ci risulta difficile divertirci con le nostre passioni a causa di moltissime possibili difficoltà: non solo quelle legate alla pandemia attuale ma anche altre che si possono presentare. Non fatevi mai fermare o scoraggiare da queste difficoltà e continuate a divertirvi con ciò che vi piace, vedrete che tutto il lavoro e la fatica che ci mettete verrà ricompensata!

Intervista a Cura di Samantha Galluzzo


Credit fotografi:
Konan: Simone Forelli
Kayle: Simone Forelli
Ursula: Simone Forelli
Mikasa: Simone Forelli

Profilo Social di Sareika:

Facebook
Instagram
Etsy

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento