PROGETTO FM – Eroe per un giorno

Buongiorno a voi lettori, rieccoci con una nuova appassionante puntata della rubrica “eroe per un giorno”. Oggi andremo ad analizzare il protagonista di un’altra sorprendente vittoria, ancora una volta avvenuta nel campionato di serie B

L’eroe del giorno non può che essere lui, Andrea Donato, da Ferrara con furore. Andrea si è reso assoluto protagonista di un’inaspettata vittoria della squadra di mister Morena, ai danni di un ben più quotato Frosinone (che occupa il 9° posto nella classifica di B). Nonostante molti diano ormai per spacciata la Spal, i ragazzi di Piu non ci stanno e cercano ancora di dire la loro in una classifica sicuramente deficitaria, ma con ancora tantissime partite a disposizione.

Nella partita contro i laziali, Andrea ha occupato la posizione di Fulcro del gioco, ruolo che ha svolto per la prima volta in stagione. Il ragazzo infatti è stato usato prevalentemente come Centravanti, ma sovente ha dovuto interpretare il ruolo nelle più svariate maniere finora. Ma è nella partita di lunedì che il giovane terminale offensivo, ha dato il meglio di sé. Oltre a realizzare il suo primo gol in campionato (trovando a margine anche un assist) si è reso assoluto protagonista per tutti i 90 minuti, mettendo a segno 17 passaggi sui 24 tentati (di cui 3 decisivi ai fini dello sviluppo della manovra offensiva).

In questo match la punta non si è fatta pregare neppure quando c’era da mettere la gamba, vincendo ognuno dei 3 contrasti tentati. Diversamente, non ha brillato nel gioco aereo, avendo mancato in 7 occasioni il colpo di testa. Impeccabile anche nel dribbling e nei tiri verso lo specchio (una precisione assoluta, avendo buttato dentro l’unico tiro di tutta la sua partita). Di sicuro, se dovesse continuare così, la Spal potrebbe seriamente tornare a sperare.

Di contro, finora non è stato un campionato esattamente brillante il suo (come quello di tutta la squadra). Spesso sostituito, Andrea finora ha accumulato 15 presenze, con una media voto complessiva di 6.2. Ma guardando le statistiche, si nota che probabilmente i problemi della Spal sono altrove; nonostante 1 solo assist messo in cassaforte finora, Andrea ha cercato per 232 volte i compagni, riuscendo nella giocata per 164 volte, una media poco superiore al 50%. Di questi 164 passaggi riusciti, solo 6 sono risultati decisivi ai fini della manovra, che però puntualmente veniva vanificata dai compagni stessi o dagli avversari.

La giovane punta sembra quasi più a suo agio quando deve fare a sportellate con i difensori avversari, avendo vinto 14 dei 16 contrasti ingaggiati. Nonostante la penuria di gol, Andrea si dimostra abbastanza preciso sotto porta, avendo centrato il bersaglio in 14 delle 24 volte in cui ha tentato la conclusione. Un attaccante che non disdegna neppure il dribbling, nonostante una stazza fisica alquanto imponente.

Purtroppo per lui e per la Spal, non brilla per attività nonostante una scheda che meriterebbe più attenzione. La prestazione di ieri, prima luce di una stagione finora opaca, può forse essere la scintilla che dà il là ad una insperata, quanto difficile, rimonta salvezza per i biancazzurri. Solo il tempo ci dirà se Andrea migliorerà le proprie prestazioni o meno, certo è che gli uomini di Mihai avranno un gran bisogno di lui per il girone di ritorno.

Articolo di Valerio Arnone

Grafica di Stefano Santoro

Revisione di Giuseppe Staniscia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento