Progetto FM – Nostalgia Canaglia

Alessandro Pironti che ammira la sua creatura

Nasce una nuova rubrica dove andremo a conoscere il passato e il presente delle squadre presenti nel nostro campionato.

Iniziamo con il conoscere una delle squadre storiche del progetto e scoprire chi sono stati i primi a vestire la maglia bianco blu del Progetto Gaming del Patron e fondatore di progetto FM, Alessandro Pironti.

A difendere i pali della compagine cremasca troviamo Luca Invernizzi, che ora si ritrova a a vestire i guantoni della Casertana coinvolto nello scambio con Andrea Bazzani, il quale ha fatto il viaggio inverso. Il secondo portiere era Alex Lopez che ha abbandonato il progetto, le sue ultime presenze all’interno del progetto sono tra le fila del Milan.

Ora passiamo a parlare del reparto difensivo dove troviamo Valerio Arnone che recentemente si è unito al Vicenza, dopo aver avuto un periodo dove indossava la maglia bianconera della Juventus. Il suo compagno di reparto era Marco Invernizzi che si è accasato al Novara, invece a coprire la fascia destra troviamo la freccia d’Istanbul Damla Can Pironti che tutt’ora milita tra le fila dei cremaschi. Sull’altra sponda del campo troviamo Stefano Pellone, che ben presto lascia Crema per unirsi al Fublet dove tutt’ora gioca ed è divenuto una bandiera per la squadra milanese.

A metà campo troviamo Alessandro Pironti, faro della squadra ma anche figliol prodigo: infatti prima si trasferisce a Palermo, poi a Genova sponda genoana, per poi tornare al PG ed infine andare in prestito al Catanzaro.

Affianco ad Alessandro troviamo Alex Milone che vestirà per poco tempo la maglia del PG per unirsi alla causa granata del Torino per una cifra irrisoria di 75k, che fa rabbrividire se pensiamo alle cifre faraoniche che vengono utilizzate del Calciomercato odierno. Milione non fa più parte del progetto in quanto ha deciso di abbandonare. A terminare il centrocampo del Progetto Gaming troviamo Celeste Negri e Marco Chiudaroli che entrambi non seguono più il progetto.

Il reparto offensivo era composto dal duo Mauro Giroletti e Fausto Carotenuto, una coppia d’attacco che ha deciso di abbandonare i vari campi che compongono il mondo di Progetto Gaming.

Da segnalare un Amina Ahmed che nel undici titolare del Progetto Gaming non trovava spazio invece sta trascinando l’Avellino nel sogno scudetto della squadra irpina.

Spero di aver strappato una lacrimuccia nei più nostalgici e di aver spiegato agli utenti nuovi un pezzetto degli albori del progetto.

Articolo di: Davyd Andryiesh
Revisione di: Giuseppe Staniscia
Grafica di: Stefano Santoro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento