Tell Me A Story - Gli Arditi

Tell Me A Story ( La Storia In Game ): Gli Arditi!

Progetto Gaming, assieme al canale Tell Me A Story, vi propone un modo diverso per riscoprire la nostra storia. Un racconto fatto di realtà e immagini, che evidenzia come il mondo videoludico possa essere altro oltre al semplice intrattenimento.  Episodio 1: Gli Arditi!


I videogiochi possono raccontare la nostra storia? La risposta è sì. Progetto Gaming vi presenta perciò una nuova rubrica, curata dal canale Tell Me A Story di Eduardo Di Cristina. Tell Me A Story si propone di riscoprire la storia attraverso il videogioco, di raccontarne i suoi momenti con cura e fedeltà. Ogni episodio si concentrerà su un evento specifico della storia dell’umanità, raccontato attraverso le parole di Eduardo e accompagnato dalle immagini di alcuni titoli del mondo videoludico.

In questo episodio andremo a riscoprire una delle unità militari italiane più iconiche: gli Arditi. Questa specialità dell’arma di fanteria è stata una protagonista dello scenario italiano della Prima Guerra Mondiale. La loro formazione, la loro storia, reale e coinvolgente, vi sarà raccontata prendendo a supporto le immagini di Battlefield 1, videogioco prodotto da EA e sviluppato da DICE, che li ha riportati sui nostri schermi nel 2016 e che ci permette di guidarli sui campi di battaglia della prima guerra mondiale.

Ogni quindici giorni, Progetto Gaming condividerà con voi un nuovo video della serie, utile sia alla riscoperta che all’approfondimento. La nostra idea è che il videogaming non sia solo un mezzo di intrattenimento, ma uno strumento che, se ben usato, possa declinare un messaggio. Che possa magari, perchè no, essere divulgativo e divertente allo stesso momento, libero da pregiudizi e omnicomprensivo. Magari utile anche ai più piccini, intenti ad affrontare questi argomenti durante tutto il loro percorso scolastico.

Vi lasciamo dunque al racconto di Eduardo e alla scoperta o riscoperta degli Arditi!

Fateci sapere cosa nei pensate nei commenti!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento