PROGETTO FM –Alessandro Aiello

Oggi ai microfoni di FreeKick abbiamo Alessandro Aiello, giocatore molto attivo di Progetto Football Manager.

G: Alessandro parlaci un po’ di te.

AA: Sono Alessandro Aiello, studente universitario di 27 anni. Faccio parte del progetto da S4 e sono ds del Latina, giocatore della Samp PG ancora per poco ed infine giornalista di Free Kick.

G: Come hai scoperto questo bellissimo rpg?

AA: Sono arrivato a conoscere il progetto grazie ad Alessio Costantino, che su Facebook cercava giocatori e così mi sono buttato.

G: Si parla molto di un tuo prossimo trasferimento dalla Sampdoria al Vicenza; confermi la veridicità di queste informazioni e nel caso ti andrebbe di parlare di questa trattativa?

AA: Tutto nasce dalla cessione di Serafini da parte del Vicenza e quindi, siccome la squadra veneta cercava un sostituto, Arnone ha bussato alla mia porta e dato che alla Samp avevo poco spazio e dovevo giocare fuori ruolo ho chiesto la cessione; per cui si, confermo che mi trasferirò al Vicenza.

G: Sono state presentate altre offerte oltre a questa?

AA: No nessuna oltre al Vicenza, che ho accettato perché mi ha convinto il loro progetto.

G: Cosa ti ha convinto maggiormente del loro progetto, facendoti capire che era la scelta giusta per te?

AA: Ho scelto Vicenza per un paio motivi: il primo è bullizzare Sulsenti (scherzo), il secondo perché alla Samp non avevo spazio ed ero costretto a giocare mezzala e sinceramente non avevo voglia ed il terzo che al Vicenza c’è bella gente e voglio portare la squadra in Serie A.

G: In quale ruolo vorresti giocare invece?

AA: Punta. Sono stato creato come attaccante, e visti anche i 23 gol stagionali credo di poterlo fare ottimamente.

G: Hai già deciso cosa vorresti migliorare nella prossima stagione?

AA: Si, credo migliorerò finalizzazione, accelerazione, velocità e agilità.

G: Quali differenze hai riscontrato tra i due ambienti?

AA: Filippone (presidente della Sampdoria)  punta sempre alla top 10, mentre Valerio (presidente del Vicenza) è molto ambizioso e punta ai play-off.

G: Da poco sono uscite indiscrezioni secondo cui dalla tua cessione sono arrivati in parte i fondi per l’acquisto di Di Gloria; tu cosa ne pensi?

AA: Non so se queste indiscrezioni siano vere, ma sono contento per la Samp perché aveva bisogno di un attaccante per tornare in Europa.

G: Com’è stata accolta la tua cessione dallo staff della Sampdoria ?

AA: È stata presa male, perché tenevano a me. Specialmente il ds Francesco Siciliano, visto che sono stato il suo primo acquisto.

G: Ora che stai per iniziare una nuova avventura quali obiettivi personali e di squadra ti poni?

AA: I miei obiettivi personali consistono nel tornare a segnare ai livelli della mia prima stagione e portare il Vicenza ai play off, e ciò combacia con i gli obbiettivi di squadra dato che la dirigenza vicentina punta ad arrivare ai play-off.

Grazie ad Alessandro Aiello per questa intervista.

AA: Ringrazio Freekick e Michele (Grilli, ndr). Alla prossima!

Scritto da Michele Grilli | Revisionato da Pierpaolo Palladino | Grafica di Kevin Ricchiuto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento