PROGETTO FM – Frosinone ai playoff, Guzzi saldo

Il Frosinone ce l’ha fatta: parteciperà ai playoff di Serie BPG. Risultato raggiunto in un’ultima partita difficile contro il Novara (analizzata prepartita dal mister piemontese Ottaviani) al culmine di un processo di graduale miglioramento di forma e risultati. Non può che essere d’accordo, e raggiante, il mister gialloblù Raoul Guzzi

«Dovevamo vincere per forza sul campo di un Novara gestito bene e con possibilità, anche se minime, di prendere il nostro posto. Un po’ di paura c’era, ma ci siamo comportati come sappiamo»

Quando ha capito di potercela fare? O meglio, c’è stato un momento particolare?

«Avevo sensazioni positive già dopo i primi minuti, la punizione perfetta di Amendola me le ha confermate e dopo quasi lo stesso tempo me le sono confermate da solo per il 2-0. Abbiamo fatto la partita che volevo» prosegue Guzzi, autore poi di una doppietta «sfruttando le occasioni avute e vincendo. Dobbiamo fare innanzitutto complimenti ai ragazzi»

Ottaviani aveva forse cercato di metterti pressione nel prepartita affermando che mancare i playoff sarebbe stata la fine della tua storia al Frosinone. Lo hai battuto, ora ti senti più saldo?

«Sicuramente ho più possibilità di conferma. Ma non decido io»

Inevitabile concludere la chiacchierata flash con l’allenatore/giocatore parlando degli imminenti, sperati e raggiunti playoff

«Come dico sempre i playoff sono una lotteria e devi sperare nei giusti numeri. Partite secche, in cui può succedere di tutto. Dovremmo affrontare la quinta, che sarebbe la Lucchese: una squadra forte e ben gestita. Ma se vuoi arrivare fino in fondo le dovrai affrontare tutte»

La più pericolosa delle otto, quindi?

«Sono tutte forti e pericolose. Se proprio devo, ti dico Genoa e Ancona»

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento