PROGETTO FM – Pier Gaetano Fulco: “Con buoni innesti si può raggiungere i playoff”

Oggi ai microfoni di Free Kick abbia Lorenzo Tosi e Pier Gaetano Fulco!

Lorenzo hai rassegnato da poco le tue dimissioni come commissario tecnico dell’Albese cedendo il posto a Pier Gaetano Fulco e decidendo di occupare il ruolo di allenatore in seconda a supporto dello stesso!
È una decisione che hai maturato da solo?

Si, assolutamente scelta mia. La società mi ha supportato molto ma ho deciso di dimettermi perché ero a corto di idee tattiche su come svoltare la situazione in classifica, penso che prendere le distanze per un po’ dal controllo della squadra possa aiutare e Pier Gaetano Fulco si è dimostrato assolutamente disponibile ad assecondare la mia decisione.

Quali erano gli obiettivi che tu e la società vi potenevate a inizio stagione?

Sicuramente un posto tranquillo ai playoff, soprattutto considerando che nella scorsa stagione abbiamo lottato per la vetta per più di metà campionato; purtroppo l’anno scorso siamo arrivati ai playoff ma siamo usciti al primo turno; nelle coppe non abbiamo entusiasmato né l’anno scorso né quest’anno.

Quali credi sia o i punti di forza di questa squadra?

Abbiamo sicuramente un bel nucleo! Siamo riusciti a portare in un solo anno 5 ragazzi alla società maggiore (Cremonese), abbiamo degli ottimo registi come Basciano e Rosci che sono i fulcri della squadra, D’Alessandro è un esterno che mi piace tantissimo, purtroppo per motivi personali non molto attivo ed infine c’è Mascia! Lui è il mio pretoriano di fiducia in attacco!
Spero e credo che il gruppo andrà avanti unito; cosa che ritengo fondamentale nel Progetto.

Visto il bel gruppo di cui mi parla, quali crede siano i motivi dello scarso andamento della sua squadra in questa stagione?

Abbiamo avuto alcune mancanze nella formazione della rosa: per esempio non abbiamo due terzini di ruolo, questo ci ha portato a dover cambiare modulo a inizio stagione e i miei tentativi di far girare la squadra con la difesa a tre non sono stati molto fruttuosi. Il DS Campagna ha fatto un ottimo lavoro nel mercato invernale per coprire i punti deboli, ma purtroppo ancora non riusciamo ad ingranare; per cui ho deciso di farmi da parte e vedere se qualcun altro riesce a fare meglio di me e far ripartire la barca.

Credi di tornare al tuo ruolo di allenatore in questa o in un altra realtà?

Al momento no! Ne riparleremo probabilmente a fine stagione.

Grazie del tuo tempo Lorenzo!
Passiamo ora a Pier Gaetano Fulco! Mister intanto auguri per questa nuova avventura, come si è ritrovato a essere allenatore dell’Albese?

Era successo che, a seguito di un errore di valutazione di carattere amministrativo, Lorenzo Tosi aveva perso il patentino. Salvatore Campagna mi chiese se potevo sostituirlo fino a fine stagione, e allenai l’Albese per una partita. Risolto poi l’errore e sanata la posizione di Tosi, mi sono fatto indietro (come era giusto) rimanendo come lurker nella loro chat WhatsApp, e dando una piccola mano solo in pochissime cose, se non nulla. Ora però Tosi ha comunicato di volersi dimettere e – nonostante gli avessimo detto che non era necessario – ha espresso il desiderio di prendersi una pausa; Si è quindi deciso per la “soluzione interna” ma in effetti tengo solo in caldo la panchina in attesa che torni, credo già da inizio stagione 6. Ma quando vorrà,  il posto è il suo: mi ritengo un vice più che un effettivo.

Quali credi siano le potenzialità di questa squadra?Mancando così poche partite, cosa si aspetta la dirigenza da te?

Da affiliata alla Cremonese penso che potenzialmente possa fare molto, anche se come tutte le affiliate risente del fatto che in genere la destinazione è la squadra madre. Comunque l’obiettivo è di finire bene il campionato, far crescere i giocatori e si valuta poi per la S6.

Per la prossima stagione quali sono gli obiettivi? Nel caso Tosi non ritornasse alla guida della squadra ti piacerebbe continuare quest’avventura?

Non ancora parlato di obiettivi, sono qui da poche ore e non era neanche previsto che ci fossi. Completiamo il campionato poi vedremo – nella contingenza e in base alla volontà di Tosi e Campagna – cosa fare. Se Tosi non dovesse tornare, ci sono io. Precisando che Tosi comunque rimarrà in società e si occuperà, come da lui stesso detto, dell’attività dei giocatori dell’Albese.

Qual è stata la reazione di dirigenti e giocatori alla notizia delle dimissioni di Tosi? Era nell’aria oppure ha stupito tutti?

Ci sono rimasti male, naturalmente: i giocatori non se l’aspettavano, in verità nemmeno io e infatti gli abbiamo detto che poteva restare. Campagna sembrava d’accordo anche se sapeva perché, giustamente, Tosi ne avrà parlato prima con lui.
Dire che qualcuno se l’aspettava sarebbe mentire. Per fortuna a questo giro l’ipotesi di me come sostituto non sembra sia dispiaciuta all’ambiente.

So che è la tua prima esperienza come allenatore, mentre come direttore sportivo sei abbastanza navigato! Quali esperienze hai avuto?

Sono stato Direttore Sportivo e Presidente della Casertana, Direttore Sportivo al Novara e al Milan e attualmente all’Akragas.

Con la rosa attuale dove vedi l’Albese nella prossima stagione?

Penso che comincerò a ragionarci appena avrò le prime indicazioni dalla Presidenza, abbiamo giocatori in prestito che torneranno alle proprie squadre, e quindi diversi reparti da sistemare, soprattutto i terzini, che scarseggiano.
Con alcuni buoni innesti si può puntare a raggiungere i playoff.

Grazie Pier Gaetano Fulco e auguri per le tue avventure in panchina!

Scritto da Michele Grilli | Revisionato da Gad Hakimian | Grafica di Kevin Ricchiuto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento