Savini Analizza: la neo-promossa Avellino nelle mani di Amina

Eccoci tornati, gentili lettori, per la seconda puntata della rubrica “Savini Analizza”. Quest’oggi andrò a visionare una delle squadre che sono state promosse dal campionato cadetto la stagione scorsa: l’Avellino.

La formazione di mister Vincenzo Scarpati si è superata la scorsa stagione: storica promozione per i “Lupi” arrivata grazie al secondo posto in campionato, garantendo così l’accesso diretto senza giocare i play-off tanto temuti dalla formazione campana. La scorsa stagione sono entrati nelle casse della società 610.000€ di bonus attività, non particolarmente alto, 29.047€ per giocatore. Un dato molto triste per una rosa molto forte, considerando che circa la metà dei bonus attività della scorsa stagione sono arrivati da un solo giocatore, Lorenzo Savini, che durante l’attuale sessione di mercato è stato venduto alla Cremonese Markappa per 2,7 milioni di euro. Una rosa composta da molti veterani del progetto, con schede importanti che possono essere decisive durante l’arco della stagione. Una di queste schede è quella di Amina Ahmed, una delle poche donne presenti in Progetto Football Manager.

L’ala dell’Avellino, Amina Ahmed, è una delle giocatrici più forti in circolazione. Il suo nome era spessissimo nel tabellino dei marcatori la scorsa stagione: in 38 presenze, la giovane ragazza egiziana ha gonfiato la rete per 31 volte. Un dato niente male, che ha sicuramente contribuito alla scalata dell’Avellino verso la Serie A. La scheda di questa giocatrice parla da sé: ha le qualità tecniche e le qualità mentali per fare perfettamente sia l’ala sia la punta e la sua duttilità è uno dei punti di forza dell’attacco dei Lupi. Finalizzazione 18, Tecnica 17, Tiri da Lontano 15, Fantasia 16, Freddezza 19, Dribbling 14, unica pecca tra le sue qualità tecniche per essere una giocatrice perfetta. Peccato per le qualità fisiche non molto alte, con Accelerazione 13 e Equilibrio 12 che non si addicono perfettamente ad un’ala. Se proprio vogliamo trovare una grande, enorme pecca di questo vero e proprio gioiello è la sua attività, che viene portata avanti attraverso il classico “commento mensile” con un conseguente 0€ di bonus attività.

La stagione che sta per iniziare sarà la prova del nove di questo Avellino, che ha perso un anello molto importante come Savini per l’attività, ma che è stato rimpiazzato da Borrelli, grandissimo centrocampista che di certò in campo non farà rimpiangere l’italo-francese. Riusciranno i Lupi a rimanere in Serie A?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento