Intervista post-partita Livorno

Giornalista: “Cosa ti ha spinto ad accettare la corte del Livorno?”
Alfredo: “Il Livorno è una società storica nel progetto, una delle prime acquisite da un presidente. Vederla sull’orlo della Serie C fa male. Il presidente Mayor e io ci siamo trovati subito molto bene, con discussioni creative e in grado di gettare delle solide basi per un glorioso ritorno agli antichi fasti.”
Giornalista: “Che modulo hai usato contro il Chievo?”

Alfredo: “Con il Chievo ho adottato un modulo che amo molto, il classico 442. Si tratta di una tattica molto intensa, che tende a sfiancare molto i giocatori avversari, e, di conseguenza, anche i miei.”

Giornalista: “Cosa credi non abbia funzionato in questa partita?”
Alfredo: “Sono molto contento per la partita contro il Chievo. I ragazzi hanno lottato su ogni pallone e abbiamo ottenuto un buon risultato contro una squadra nettamente più forte di noi. Non devo rimproverare nulla ai ragazzi, purtroppo i gol presi provengono da tiri dalla distanza dove il portiere Luciano ha potuto fare.” poco.

Articolo di Davyd Andryiesh

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento