inter

Alessio La Rosa: “Per me il DS è…”

Progetto X ha l’onore di intervistare Alessio La Rosa. Prima di tutto, presentati: cosa fai nella mondo fuffa e qual è il tuo ruolo all’interno del Progetto?

Salve, sono Alessio La Rosa. Ho 21 anni e faccio il barista. Nel tempo libero mi dedico al progetto come DS e giocatore, entrambi al Cautha Cittadella.

Cosa ti ha portato a prendere il patentino da DS?

L’assenza di un Ds presente per la squadra: Fazzini lo era stato, il suo successore no (e mi spiace). Appena ho preso il Patentino mi sono subito proposto al Presidente.

La scelta di aiutare la squadra per la quale si milita anche come calciatore: quali pensi siano i pro e quali i contro?

I pro secondo me possono essere l’unione dello spogliatoio e un maggior legame con i compagni; inoltre la fiducia da parte di tutti e approccio diretto con loro. Per quanto riguarda i contro, ne evidenzierei uno solo: se svolgi un buon lavoro, usi molto del tuo tempo libero.

Quello che ritieni un contro è allo stesso tempo un pro all’interno del progetto, perché ti coinvolge ancora di più e ti rende elemento più attivo. Quanto però (e immagino sia qua il contro) è difficile scindere impegno dentro il progetto a impegni e tempo libero?

Molto difficile, lavoro dalle 21 fino a tarda notte, diciamo che impiego la mattina a dormire ed il pomeriggio impiego un po’ di tempo per il progetto e poi magari un po’ di palestra, un caffè con gli amici o semplicemente un pomeriggio insieme alla mia ragazza. Tutto ciò non è semplice, davvero. Ma cerco di far coincidere un po’ di tutto.

Ti penti di essere entrato in questa “droga” che è il progetto, coinvolgendoti di più con un ruolo onestamente gravoso qual è quello del DS?

No, mai. Al Cittadella e dentro al progetto in generale ho trovato degli amici, quindi non mi pento!

Cosa pensi in generale del ruolo del DS? Da quello che leggo lo prendi con impegno ma comunque allo stesso tempo con il giusto distacco. Immagino che comunque siano accadute occasioni come il rifiuto di un giocatore per la tua squadra o prezzi esorbitanti senza giustificazione. In questi casi come ti comporti, come reagisci?

Il ruolo del Ds è un ruolo molto importante, forse troppo. Chiedere le giuste informazioni, capire che giocatore serve alla tua squadra e altro. Il ruolo da DS è un passatempo, di sicuro ci sono cose più importanti nella vita, ma per ora mi diverte e continuerò a farlo.
Per i prezzi esorbitanti, beh che dire: ognuno fa i suoi prezzi, giusti o sbagliati che siano. Mentre per un rifiuto? Nel calcio, come per le ragazze, un rifiuto ci sta, no? L’importante è andare avanti ed incassare il bene il colpo.

Considerata la tua idea sul ruolo del DS “forse troppo importante”, perché ritieni ciò? Pensi che sia possibile una qualche miglioria al ruolo, magari per allegerirlo di responsabilità?

No, il ruolo da DS è già ottimo cosi, fidatevi. Lo ritengo importante perché alleggerisce il lavoro dei presidenti che comunque già devono sbrigare altre “faccende”.

E per le squadre che non hanno Presidenza, il DS ha un ruolo ancora più importante.

Ovviamente, in un certo senso è come se lo “fossero”.

Ritieni che i bonus degli achivement rispetto ad altre figure dirigenziali, siano giusti o rivedibili?

Giusti, senza dubbio.

Mercato Cittadella: come pensate che vi stiate muovendo? Avete ancora movimenti in entrata/uscita da effettuare? O siete soddisfatti del mercato finora svolto?

Abbastanza soddisfatto! Acquisti mirati. Forse stiamo preparando un ultimo colpo (occhiolino ndr.).

Immaginando il buon affiatamento con il mister ed il Presidente, quanto è più facile e, perché no, piacevole fare il ruolo del DS?

Molto più facile, sto migliorando nel mio “lavoro” grazie a loro!

Alessio, ti ringrazio per l’intervista. Se vuoi aggiungere qualcos’altro, salutare qualcuno, questo è il momento adatto.

Volevo salutare tutto il Cittadella! In particolare il capitano!
Grazie mille a voi e buona lettura a tutti!

Maurizio D.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento