La vita reale, Gabriele Di Leo portiere per sempre

Da oggi sulle pagine del Lo Spezzino parte una nuova rubrica, che troverete sul nostro giornale una o due volte a settimana, a seconda degli articoli e degli impegni della redazione in altri pezzi.
Parliamo di Vita reale, Ovvero di cosa fanno e chi sono i giocatori del Nurvast – Spezia fuori da Progetto Gaming e dal loro giocatore su Football Manager, creato dal sapiente Filippo.

Oggi partiamo con un pezzo da novanta, perché era giusto così, Gabriele Di Leo. Come tutti sappiamo Di Leo è oramai uno dei senatori dello spogliatoio dello Spezia, del quale ha ottenuto anche i gradi di capitano in vista della nuova stagione, la S4. Il suo ruolo è quello di portiere e si è dimostrato uno dei giocatori più attivi del progetto per quanto riguarda le fila dei bianconeri, inoltre è stato evidente il fatto che sia un signor giocatore, avendo raggiunto anche la convocazione in nazionale.

Oggi però, vi diciamo chi è Gabriele Di Leo nella realtà, fuori da Progetto Gaming.

Gabriele nella realtà ha 22 anni, così come il suo pg attualmente, vive a Roma dove studia economia, frequente il terzo anno di Università. Per le sue numerose fan abbiamo una brutta notizia, Gabriele è felicemente fidanzato da più di tre anni.
Essendo “romano de Roma”, Gabriele non poteva che tifare per la “Magica”, la Roma di capitan De Rossi e compagni, che quando può segue anche allo stadio, impegni permettendo.

Gabrile nel suo piccolo è un vero giocatore di calcio anche nella vita vera. Ha sempre giocato sin dall’infanzia, ma purtroppo a causa di numerosi infortuni è stato costretto prima allo stop di un anno e poi infine all’addio intorno ai 15 – 16 anni, ovviamente il suo ruolo era quello di portiere.
La fortuna però a volte gira. Qualche tempo dopo Gabriele partecipa ad un torneo di calcetto organizzato dalla scuola, a suo dire la sua partecipazione fu quasi casuale. Alla fine della competizione due degli allenatori del Circolo sportivo che aveva ospitato il torneo gli dissero che l’avevano osservato e che lo volevano a giocare con loro. Questa partnership continua ancora oggi.

Nel tempo libero Gabriele coltiva due passioni: i film tratti dai Comics, sia della DC Comic che della Marvel, e i videogiochi sportivi, ovviamente di calcio. Sulla mensola di Gabriele infatti non manca mai FIFA, dall’edizione del 2008, così come Football Manager, che ha conosciuto ed imparato ad apprezzare più tardi, dal 2011. Di entrambi non si perde un’edizione.

Diego Spezzacatena

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento