Articoli

Shadow of the Demon Lord: l’orrore ritorna

Shadow of the Demon Lord torna a far parlare di sé, grazie al nuovo Kickstarter “Il richiamo del demone” di Wyrd Edizioni.


Il Kickstarter

Shadow of the Demon Lord: il richiamo del demone” è riuscito a far partire la campagna in poco più di 3 ore, quasi doppiando oggi il target iniziale. Il finanziamento del primo dei pledge “Neofiti, Bianche Ossa dei Tumuli” ha sbloccato la localizzazione del corposo nuovo manuale Filosofia occulta (un tomo proibito di informazioni e opzioni di gioco per la magia del mondo di gioco), e 10 nuovi “mini e-book” (spina dorsale del concetto di espansione del gioco.
Ma la frontiera degli stretch goals si è appena aperta. In attesa di essere sbloccati sono i pledge “Esperti” e “Maestri”, contenitori di altri 2 manuali inediti (Fede Incerta e Arcane Rivelazioni) e 10 ulteriori “mini e-book” da aggiungere alla collezione. Se si dovesse sbloccare anche l’ultimo step di questa sezione, verrebbero alla luce tutti i contenuti riservati al pledge “Maestri”, dei quali possiamo solo immaginare il contenuto. Avventure, espansioni del bestiario e supplementi di opzioni per i personaggi saranno quindi disponibili per soddisfare le corrotte fantasie di qualsiasi giocatore. Di questo e di molto altro abbiamo parlato nell’intervista con i due affezionati editori di Wyrd, i quali ci hanno anche rivelato una fantastica sorpresa riservata a tutti i bakers (attuali e prossimi) del titolo. Ma, cos’è Shadow of the Demon Lord?

Gioco e setting

Shadow of the Demon Lord è un Gioco di Ruolo del 2015, da un progetto proposto tramite Kickstarter, da parte del suo autore Robert J. Schwalb (di cui gli amici di Wyrd hanno inserito nel Kickstarter il curriculum del geniale autore). Il fulmineo successo iniziale ottenuto da questo titolo destò immediatamente l’interesse del mondo ludico: un gioco dark fantasy dalle tinte focalizzate sull’orrore di un mondo in rovina. Caratterizzato da un sistema immediato e facile da gestire, è stato capace fin da subito di ritagliarsi la sua fetta di appassionati. Ma non è il sistema a farla da protagonista: grazie all’enorme mole di materiale di supplemento creato dallo stesso autore per arricchire le partite, sono state la corruzione e la lenta discesa nella follia ha portare al successo il gioco. Infatti, 72 sono le espansioni che sarà possibile reperire dallo shop di Wyrd Edizioni, tutte tradotte in italiano.
Nel setting di Shadow of the Demon Lord, i giocatori verranno catapultati nella terra di Urth, il mondo in rovina condannato dall’imminente venuta del Signore dei Demoni. Completamente al di fuori della comprensione dei suoi abitanti, e dai molteplici nomi oscuri, il suo scopo è riuscire a entrare nel mondo per consumarlo definitivamente. La sua venuta è prossima e ineluttabile, e si percepisce l’intenzione di trasmettere proprio quel senso di angoscia derivante da un’apocalisse alle porte. Le avventure degli eroi non riguarderanno tanto lo sventare questa minaccia, quanto piuttosto il disperato tentativo di ritardarla il più possibile. Spesso con immensi ed eroici sacrifici. Impresa costantemente minata dal decadimento della realtà intorno a loro, destinata a cadere sempre più nella follia, nel sangue e nell’orrore.
Il tema dell’orrore raccoglie forse la vera essenza di questo titolo, che ne esplora i tratti sia da un punto di vista prettamente splatter, che psicologico. Tuttavia, per i meno appassionati di questo genere ma che rimangono comunque curiosi di esplorare un’ambientazione simile, il manuale fornisce numerosi consigli per modulare le forti tematiche horror. In questo modo sarà possibile, non solo evitare di dare fastidio ai giocatori al tavolo, ma anche creare serate interessanti. Il consiglio però rimane di non cambiare troppo questo tema del gioco, poiché la natura stessa di Shadow of the Demon Lord esprime il massimo del suo potenziale proprio quando i giocatori riescono a lasciarsi trasportare dalla sua incredibile atmosfera.

Il regolamento

Il gioco si propone semplice e facile da imparare. Le tematiche e le atmosfere dell’ambientazione prendono vita grazie ad un sistema che si basa sull’utilizzo principale di due dadi: il d20 e il d6. Il primo viene utilizzato nella maggior parte dei test, e determina l’esito generale delle azioni dei personaggi. Il risultato di questo dado viene confrontato contro una soglia di difficoltà da superare per ottenere il successo.
Il d6 invece si utilizza principalmente per contribuire ai medesimi test come vantaggio o svantaggio che si possiede per quella determinata azione: in base alla natura della prova e a tutte le condizioni presenti, il numero di dadi varia. I dadi bonus/malus, si combinano eliminandosi a vicenda, così che il tratto rimanente determinerà se il risultato andrà ad aggiungersi o a sottrarsi al risultato del test. A questa meccanica, si aggiungono tutti quei tiri che riguardano la follia e la corruzione, che ogni personaggio è destinato ad accumulare, destinandolo ad una fine orribile. In un’ambientazione del genere la presenza della magia è doverosa, prendendosi il giusto spazio all’interno del gioco e vera protagonista di questo Kickstarter.

Creazione del personaggio

I giocatori di Shadow of the Demon Lord genereranno il proprio personaggio partendo da caratteristiche e razza (ascendente). Le diverse razze che sarà possibile interpretare (già care alle più note saghe fantasy, ma integrate e riformulate in una prospettiva dai toni più oscuri) avranno un certo peso sulle 4 caratteristiche principali (Forza, Agilità, Intelletto, Volontà).Con l’avanzare dell’esperienza (condivisa con tutto il gruppo) i giocatori potranno scegliere uno di 4 percorsi da Neofita: Canaglia, Guerriero, Magio o Sacerdote.
Successivamente la scelta si fa molto più ramificata e profonda: i percorsi da Esperto al livello 3 aumentano di numero, e tra i tanti vedono il giocatore cimentarsi come Artefice, Berserker, Ranger o Vincolaincantesimi. Poi per i più (s)fortunati che ostinatamente lottano contro l’orrore fino a raggiungere i percorsi da Maestro al Livello 7 c’è una scelta ancora più vasta, che annovera titoli come l’Apocalista, il Campione, il Cronomante, il Miracolista, il Trasmutatore e il Vendicatore. Per tirare le somme, la creazione e il percorso del personaggio permettono di creare un party profondamente variegato, con combinazioni sempre diverse per affrontare l’orrore.
I numerosi supplementi, il regolamento e anche le avventure per Shadow of the Demon Lord sono concepite per essere facili da consultare e preparare, puntando ad un’esperienza di gioco veloce e coinvolgente. La creazione del personaggio, degli oggetti magici o dei mostri può essere determinata casualmente tramite comode tabelle fornite dai manuali. Sarà possibile inserirsi velocemente nel vivo, permettendo al Game Master non solo di risparmiare tempo, ma anche di concentrarsi sulla storia da giocare. Grazie a questo approccio, Schwalb ha creato un’opera accessibile da chiunque, e la mole considerevole di materiale aggiuntivo portato in Italia da Wyrd Edizioni permetterà avventure sempre diverse e approfondite. Non lasciatevi spaventare quindi… Semmai è tempo di lasciarvi sedurre.

L’intervista

Qui sotto troverete finalmente l’intervista, con la ricca sorpresa rivelata da Massimo Cranchi ed Elisabetta Albini per i bakers. Vi ringrazio del tempo dedicato a questo articolo e spero vi sia stato utile per incuriosirvi quanto basta. Vi ricordo inoltre che il nuovo Kickstarter di “Shadow of the Demon Lord: Il richiamo del demone” sarà ancora disponibile fino al 6 di Ottobre. In questo periodo potrete anche consultare la guida introduttiva disponibile gratuitamente sul sito di Wyrd Edizioni (
https://www.wyrdedizioni.com/index.php/prodotto/shadow-of-the-demon-lord-guida-introduttiva/?fbclid=IwAR2uHp7bHHDqjUMfpsM1mogCGRXCtjt0h5DXsat0oLeKxijJ3jfqw2At_t8 ). Avendo detto anche troppo, vi lascio alle loro parole, ringraziandoli la passione e il tempo che dedicano a questo fantastico hobby. Ma soprattutto un saluto e un ringraziamento a tutti voi che contribuite a farlo crescere. Alla prossima!


Articolo di Alessandro Prometeo

Una Xbox One X da 7600 dollari per Tomb Raider

In occasione dell’uscita di Shadow of Tomb Raider, disponibile dal 14 settembre per PlayStation 4, Xbox One e PC, Microsoft ha annunciato che Xbox One X arriverà nei negozi con un bundle dedicato al gioco della Eidos Montréal. E non stiamo parlando di un semplice abbinamento di colori, ma di grandi personalizzazioni estetiche tra cui un’incisione Maya, il logo del gioco e delle liane che scendono sia sulla console che sul pad, anch’esso a tema.

Ottimo oggetto d’arredamento, ma destino vuole che è stato prodotto un solo esemplare di questa console, messo all’asta su eBay e al momento, il prezzo di vendita ha raggiunto addirittura la cifra di 7.600 dollari (6.532 euro).

Tutto il ricavato dell’asta, che terminerà alle ore 15:00 del 5 settembre, andrà comunque devoluto in beneficenza all’associazione Best Friends, che si occupa della tutela degli animali.

Potete ammirare la console nel video seguente:

Crediti Immagine Copertina