Articoli

SeaOfThieves: problemi risolti con la patch 1.4.3

È da qualche giorno, il 6 Febbraio per l’esattezza, il rilascio di un nuovo aggiornamento di SeaOfThieves da parte di Rare. Ecco cosa è stato sistemato e cosa è stato implementato con nuovi DLC.

Mercenari

  • Nuovi viaggi dei Mercenari, ottenibili da Duke per il modico prezzo di 5 dobloni,porteranno nuove sfide ai pirati al fine di scoprire scorte del contrabbando di rum nascosto, collezionando loot per tutte le compagnie! Questo viaggio può essere ripetuto, basta comprarne un’altro da Duke!
  • Viaggi del mercenario – è una nuova sezione aggiunta alla tabella delle reputazioni insieme alla suo primo encomio Lealtà al Denaro. Completare questi viaggi sbloccherà questo encomio, con 50 Dobloni.
  • Coscmetiche a tempo limitato – Completate un Viaggio dei Mercenari da Duke e sarete in grado di ottenere la Bandiera dei Mercenari, lo Scafo dei Mercenari e le Vele dei Mercenari.

Bilanciamento Dei Combattimenti

  • Switch di Double-Gun – La pistola, il moschetto e il cecchino hanno una nuova animazione quando presi e obbliga un ritardo quando equipaggiate e scambiate.
  • Fluidità con il gioco di Spada – Mancare un colpo con la spada non rallenterà più il giocatore.
  • Precisione dei Colpi senza mirare del cecchino – ridotta la precisione del cecchino senza mirare. Sotto pressione sarete ancora in grado di ottenere un hit, ma a medio e lungo raggio sarà più difficile.
  • Knockback delle Armi – la pistola e il cecchino non causeranno più rinculo ai giocatori o ai nemici, mentre la spada e il pompa li causeranno ancora. Gli scheletri che usano pistola, pompa e cecchino non causeranno più rinculo ai giocatori quando presi.
  • Miglioramenti nei tempi di caricamento: seguendo gli ultimi cambiamenti fatti al cecchino, pistola e pompa ricaricano nel momento in cui il tamburo dell’arma è ricaricato. Questo permetterà ai giocatori di correre appena possibile senza che l’animazione ricominci.
  • Velocità dei proiettili – I proiettili sparati dal pompa e dal Cecchino adesso viaggiano più veloci nell’aria, dando così più precisione e accuratezza nel tiro.
  • Danno del Cecchino – ridotto di poco il danno causato dal cecchino così da assicurare il bilanciamento di quest’arma con la velocità del proiettile e il danno da caduta.
  • Danno da Caduta – il danno dei proiettili non diminuirà nella distanza percorsa da questi.

Aggiornamenti

  • Compressione del gioco – SeaOfThieves è stato ri-compattato per diminuire la pesantezza del gioco, lasciando più spazio sui vostri dispositivi! Questo significa che dovrete re-installare il gioco che avrà un peso minore.
  • Nuovi giocatori a Bordo – Per i nuovi pirati che entreranno nel mondo di SeaOfThieves ci sarà un nuovo percorso attraverso tutto l’avamposto prima di lasciarlo. Potrebbero anche ottenere delle ricompense alla fine di ciò!
  • Nascondere i GamerTag – una nuova opzione permetterà di nascondere le gamertag dei giocatori incontrati così da evitare lo streamsniping.
  • Assegnazione tasto per “Rimozione HUD” – i giocatori potranno assegnare un tasto alla rimozione veloce dell’HUD. Il contator di FPS, ping e chat saranno anche questi rimossi.
  • Cannoni del Lombrico Oceanico – migliorato il layout dei cannoni del set del Lombrico Oceanico per migliorare la linea visiva.
  • Tesori Galleggianti – aumentata la velocità con cui i tesori tornano a galla.
  • Cos’è quel Bisbiglio? – Potrete adesso udire i teschi bisbigliare quando sono stazionari.
  • Calmati Kraken – Il kraken ha capito che deve prendersela con quelli della sua taglia e quindi ci andrà leggero con le sloop e i brigantini. I tentacoli che bloccavano l’accesso ai livelli inferiori delle navi capiteranno meno spesso.
  • Un fantasma tra le onde – Il fantasma velato spawnerà più frequentemente.
  • Missioni in bottiglia dei Traporti Merci – Le missioni del trasporto merci possono ora essere trovate nelle bottiglie.
  • Raggio di attivazione delle Navi Scheletriche – Le navi scheletriche considereranno la tua lontananza prima di tornare nelle profondità.
  • Impatto delle Palle di Cannone Migliorato – Adesso il suono d’impatto di una palla di cannone su legno e roccia è stato migliorato, così da capire se avete colpito il ponte della nave o le parti inferiori.
  • Slider della Qualità delle Particelle – I giocatori potranno ora controllare la qualità delle particelle.
  • Buffering Triplo – Su pc è disponibile una nuova opzione che permette l’attivazione del buffering triplo, che migliora la performance dell’opzione Vsync.
  • Ombra delle Isole – Quando settato a Leggendario o Mitico, le isole adesso rifletteranno un’ombra sul mare.
  • Reputazione delle compagnie – Ogni schermata contenente gli encomi per le varie compagnie, da adesso conterrà un suono all’entrata della schermata contenente gli encomi relativi alla compagnia.
  • Avete Sentito? – I barili e le scialuppe emetteranno un suono quando colpite con lo scafo della nave.
  • Ordine per la cucina – Il Carpentiere ha arredato la cucina con una stufa e padelle nella Sloop, Brigantino e Galeone. Non ci aspettavamo che l’ordine arrivasse così presto, chi avrà firmato?
  • Prua delle navi snellite – Il Carpentiere è stato impegnato a snellire le prue delle navi e adesso hanno uno strano taglio vicino al pennone, loro dicono che così è più aereodinamico, ma noi non siamo ancora tanto convinti…
  • Fortezza acnora sotto costruzione – Abbiamo notato che gli scheletri stanno costruendo nuovi forti all’interno del Devil’s Roar, purtroppo però deve ancora essere finito a causa delle circostanze del luogo.

Incremento Delle Prestazioni

  • Ridotto il tempo di caricamento per “Reclutamento Pirata” nella schermata principale del gioco.
  • Risolto lo shuttering nella schermata del Titolo
  • Risolto un un problema che abbassava il refresh rate dello schermo principale a uno degli schermi secondari.
  • Risolto un potenziale crash che avveniva quando si navigava per la schermata dei Topi di Sentina.
  • La chat di gioco è stata migliorata, risolvendo diversi crash relativi all’audio e chat di gioco.

Problemi Risolti

  • Dopo essere stati affogati dal Kraken, il giocatore non avrà più la visuale bloccata nel Traghetto Dei Dannati.
  • La lista dei giocatori recenti è adesso funzionante quando si incontrano giocatori in giro per il mondo.
  • Il loot sopra una scialuppa distrutta sulla terra può essere correttamente recuperato dai giocatori.
  • I giocatori affetti da veleno potranno ora interagire correttamente con i barili.
  • Rimosso lo spot per nascondere forzieri sulla parte sinistra della polena.
  • I Serpenti dentro le ceste adesso attaccheranno i giocatori dopo aver migrato server con la nave.
  • Le scialuppe si muoveranno più lentamente all’interno dell’inchiostro del Kraken.
  • I maiali potrannopotranno essere correttamente alimentati dopo una migrazione.
  • I Serpenti prenderanno il giusto danno dopo che gli si è sparato in testa.
  • Risolto un problema di rendering quando si selezionava qualità alte dei modelli con schede NVIDIA.
  • La chat di gioco non va in coda di riproduzione quando si va in una schermata di caricamento quando si entra in gioco.
  • Risolto il problema dei capelli che passavano attraverso il giacchetto Fantasma.
  • Aggiustato il volume del corno delle ondate nei forti Scheletrici.
  • Quando una tempesta copre un’isola, le campanelle all’interno di edifici non saranno più affette dalla tempesta.
  • Le bottiglie di Rum adesso mostrano correttamente i danni subiti.
  • I Seprenti messi all’interno delle ceste adesso non passeranno attraverso il fondo del cestino.U
  • Tutti gli NPC useranno lo stesso tasto per interagire.
  • Usare le casse di risorse non dovrebbe più mostrare tasti incorretti nell’interazione con altri oggetti.
  • Dopo aver raccolto un forziere, usare la chat rapida dovrebbe ora mostrare le frasi corrette.
  • Fixati layout inconsistenti nel radiale delle mappe.
  • Risolto un problema con il mouse mentre si navigava tra le pagine dei barili.
  • I Messaggi della chat pirata adesso appariranno nell’ordine corretto.
  • Corretto il testo in francese per Shrouded Spoils.
  • I nomi dei capitani sono ora mostrati anche in Russo.
  • Risolto un problema che mostrava la vignetta rossa anche dopo la morte del giocatore.
  • Non ci sono più rocce fluttuanti su Devil’s Ridge.
  • Risolto il problema per cui i giocatori finivano sotto l’isola di Lone Cove.
  • Rimossa la possibilità dei giocatori di rimanere bloccati nel palo della bandiera sopra la tenda dei Cercatori D’Oro.
  • Rimossa la possibilità di rimanere bloccati nei rami dell’albero spoglio del Morrow’s Peak.
  • Rimossa la chance di vedere oggetti posati nei cespugli fluttuare sopra questi.
  • Effetti dell’eruzione o dell’acqua bollente non vengono più visti a scatti dopo una migrazione del server.
  • Rimosso un buco nella Texture su Snake Island.
  • Le torce non dovrebbero più avere effetti mancanti.

Dimensioni Download

  • Xbox One – 10GB
  • Xbox One X – 27GB
  • Windows 10 – 27GB

No Man’s Sky Visions: trailer della nuova espansione.

Un video uscito poche ore fa di No Man’s Sky Visions ha annunciato importanti novità riguardanti il prossimo update del titolo di casa Hello Games.

Buona visione:

Sea Of Thieves: novità sul prossimo aggiornamento!

È di poche ore fa l’annuncio di Microsoft sul prossimo aggiornamento che riguarderà Sea of Thieves.

La notizia è stata lanciata durante lo XO2018, l’evento esclusivo targato Xbox.

Il gioco piratesco per PC ed Xbox, infatti, subirà un upgrade che stravolgerà la vita dei milioni di utenti che quotidianamente si danno battaglia nei suoi fantastici mari caraibici.

Verrà introdotta l’Arena, un luogo in cui le varie ciurme potranno sfidarsi in PvP con duelli a terra e/o in mare aperto.

L’aggiornamento avverrà ad inizio 2019 e potrebbe riportare i moltissimi giocatori che, una volta finito le quest, hanno rivolto la loro attenzione altrove.

Intanto noi, per ingannare l’attesa, ci gustiamo il trailer ufficiale andato in rete pochi minuti fa!

 

Esport Palace Bergamo: il nirvana di ogni gamer

Con colpevole ritardo (maledetto lavoro, a cosa serve? Boh!), eccoci qui a scrivere le nostre impressioni riguardo la visita avvenuta il 13 Ottobre scorso in quel di Bergamo, più precisamente al palazzetto Esport di Bergamo.

Cibo e videogame: accoppiata vincente

Partiamo dal fatto che, grazie alla vicinanza con stazione e casello autostradale, l’arena in questione gode di un’ottima posizione geografica. Non è difficile arrivarvi in treno, stazione a 10 minuti di cammino, e nemmeno in auto. Gode di un discreto parcheggio che, nella norma, dovrebbe garantire un agevole posteggio.

Il concept di questa attività è abbastanza semplice e, se bene in molti lo richiedano da anni, è l’unica realtà in Italia del suo genere.

In questo luogo i giocatori possono giocare con oltre 30 postazioni di pc gaming, 1 playstation 4, 2 postazioni da gare automobilistiche oltre a poter streammare direttamente sul proprio canale Twitch, grazie a 2 postazioni streaming dedicate e 1 pc adibito all’uso esclusivo dell’editing video.

Il tariffario non è proibitivo ed è sempre presente il personale dello sponsor hardware principale, Ak Informatica, per qualsiasi controversia tecnica e assistenza alla scelta della postazione migliore anche per i gamer più esigenti. Tutto questo si trova al primo piano, con relativo servizio bar e terrazzino fumatori.

Il piano terra è l’ambiente dedicata al ristoro. Quì infatti è possibile usufruire di pasti caldi, cocktail e vari servizi di bar e caffetteria, grazie soprattutto alla presenza di una cucina e dei barman che effettuano anche servizio al tavolo, sia dentro che nell’immediato esterno del locale.

L’unione fa la forza

Nello stesso locale troviamo lo shop di Ak informatica, società che utilizza principalmente componentistica MSI, Intel e Nvidia.

Proseguendo su, verso il secondo piano del palazzetto, troviamo la zona riservata dei MorningStars, il celebre team professionista di Overwatch, Hearthstone e Fortnite sponsorizzato da Samsung.

Vi starete chiedendo, che cavolo ci fanno tutte queste aziende, talvolta competitor tra loro, nella stessa struttura? Semplice, promuovono l’esport in Italia.

Pensate solo per un momento quanto sarebbe difficoltoso, per un singolo imprenditore, gestire i costi di un posto simile. Ecco che allora nascono delle partnership che hanno un ruolo fondamentale e creano un qualcosa di strabiliante per il giocatore e l’utente finale.

Prova sul campo

Cogliendo l’occasione della visita, abbiamo provato in anteprima il nuovo capitolo dell’immortale Lara Croft, Shadow of the Tomb Raider.

Inutile dirvi che, con dei pc veramente all’altezza (per l’esattezza QUESTO), il gameplay è risultato subito fluido e privo di intoppi.

Da segnalare il gran numero di adolescenti che hanno voluto provare il titolo, a testimoniare il fatto che dal 1996 ad oggi, dopo ben 22 anni, Lara Croft sa ancora come catturare l’attenzione dei giocatori, giovani o navigati che siano.

Conclusione

Concludo dicendo che questa realtà ha un ottimo potenziale, sia in termini di attrezzature, ma soprattutto in termini di competenza dello staff che ci lavora. Menzione speciale per le ragazze di Ak Informatica, Jessica e Alessandra, che hanno lavorato letteralmente senza sosta sulle postazioni per fare in modo che tutto andasse per il meglio durante l’evento. Di seguito potete trovare la galleria con gli scatti della giornata.

Una Xbox One X da 7600 dollari per Tomb Raider

In occasione dell’uscita di Shadow of Tomb Raider, disponibile dal 14 settembre per PlayStation 4, Xbox One e PC, Microsoft ha annunciato che Xbox One X arriverà nei negozi con un bundle dedicato al gioco della Eidos Montréal. E non stiamo parlando di un semplice abbinamento di colori, ma di grandi personalizzazioni estetiche tra cui un’incisione Maya, il logo del gioco e delle liane che scendono sia sulla console che sul pad, anch’esso a tema.

Ottimo oggetto d’arredamento, ma destino vuole che è stato prodotto un solo esemplare di questa console, messo all’asta su eBay e al momento, il prezzo di vendita ha raggiunto addirittura la cifra di 7.600 dollari (6.532 euro).

Tutto il ricavato dell’asta, che terminerà alle ore 15:00 del 5 settembre, andrà comunque devoluto in beneficenza all’associazione Best Friends, che si occupa della tutela degli animali.

Potete ammirare la console nel video seguente:

Crediti Immagine Copertina

Dragon Quest XI: Echi di un’Era Perduta – Trailer del prologo

Dragon Quest XI: Echi di un’Era Perduta, videogioco di ruolo con combattimenti a turni prodotto da Square Enix e undicesimo capitolo della serie Dragon Quest è prossimo all’uscita. Le recensioni sul gioco sono già online  e sono estremamente positive: si parla di una media di 87/100 su Metacritic.

Conosciuta col nome di Dragon Warrior fino al 2005, Dragon Quest, è una popolare serie di videogiochi di tipo JRPG per console, ideata nel 1985 da Yūji Horii e dal suo studio, Armor Project.

È considerata una delle più importanti saghe di JRPG della storia e ha contribuito profondamente a creare le basi del gioco di ruolo su console. Addirittura in Giappone, la serie è riconosciuta come la più popolare saga di giochi di ruolo, tanto da essere stata definita dai nipponici sinonimo del genere stesso. Una Curiosità? Seconda una leggenda metropolitana la distribuzione del terzo episodio della serie causò in Giappone un arresto di massa: oltre 300 scolari furono arrestati per assenteismo scolastico mentre aspettavano di acquistare una copia del titolo davanti a un negozio di videogiochi.

Quest’ultimo capitolo esce in occidente dopo nove lunghi anni dall’ultimo titolo originale. La trama iniziale è semplice: il protagonista senza nome che impersoneremo, viene strappato dalla culla da un’orda di mostri, che costringono la madre a fuggire precipitosamente da un castello in fiamme in piena notte, e abbandonarlo sulla riva di un fiume. Il bambino verrà ritrovato  da un bravo vecchietto, abitante di un placido villaggio lontano da tutto e da tutti, grazie al quale crescerà con serenità. Ovviamente fino a quando non scoprirà che altri non è che la reincarnazione del Lucente, un eroe che, tra storia e leggenda, aveva liberato il mondo di Erdrea molti secoli prima dalle forze del male: a distanza di centinaia di anni, però, un’ombra lunga e minacciosa si estende nuovamente sul mondo, e qualcuno dovrà occuparsene…

Lasciandovi al video appena uscito che mostra il prologo, vi ricordiamo che Dragon Quest XI: Echi di un’era perduta sarà disponibile su PC e PS4 a partire dal 4 settembre.

 

Trailer data di uscita di Space Hulk: Tactics

Space Hulk: Tactics è un gioco di strategia a turni, fedele adattamento dell’omonimo gioco da tavolo del 1989, ambientato nell’universo di Warhammer 40.000. Sviluppato da Cyanide Studio, si basa sulle regole del famoso gioco da tavolo, ma con una novità particolare, rappresentata da un sistema di carte unico. Le carte offrono più modi per personalizzare la squadra durante la partita e permettono di cambiare le sorti della battaglia con abilità potenti, che attivano effetti decisivi quando usate al momento giusto.

Sarà possibile combattere in due campagne con storie diverse: guidando una squadra di Blood Angel, personalizzabili e migliorabili nell’avanzare del gioco, o per la prima volta in un titolo Space Hulk, comandando uno sciame di Genestealer!

Il gioco include anche uno strumento per creare mappe, che permette di progettare mappe originali, con obiettivi personalizzati e condividerle con gli altri giocatori, con cui sarà anche possibile mettere alla prova le proprie abilità in una vasta modalità multigiocatore online.

Insomma Space Marines o Genestealer? Rimaniamo in trepidante attesa, gustiamoci il trailer pubblicato oggi su Youtube e prepariamoci a fare una scelta entro il  9 ottobre 2018.

 

CPIT2: Rho ospita il Campus Party Italia

Campus Party Global 2018

Si avvicina sempre più l’appuntamento con CPIT2, fiera del digitale attesa da tutti gli addetti ai lavori.

Un evento organizzato nell’ex area Expo2015, a due passi dalla Fieramilano.

Evento della durata di 5 giorni, dal 18 al 22 Luglio 2018, che dura 24 ore no stop.

Con le tende gratuite concesse ai visitatori, CPIT2 si presta ad essere uno dei maggiori geek camping d’Italia.

Un appuntamento in cui trovare ispirazione, aggiornarsi, conoscere il futuro e tutto ciò che il velocissimo mondo digitale ha da offrire.

“CPIT2 è innovazione e creatività allo stato puro perché attraverso la condivisione di passioni e interessi è l’occasione per far nascere quelle idee che cambieranno il futuro del mondo. Campus Party Italia vuole diventare l’appuntamento di riferimento dell’innovazione nel nostro Paese”.

Queste sono le parole di Carlo Cozza, Presidente di CPIT2.

Temi CPIT2

Ma cosa dobbiamo aspettarci da questa fiera, giunta alla sua seconda edizione?

Beh, da vedere c’è molto, come ad esempio l’area che forse subirà maggiore afflusso, ovvero la Games Area, Robots & Drones.

Al suo interno infati saranno organizzati tornei online, sarà possibile incontrare cosplayer, giocatori esperti di livello nazionale, maestri dell’entertainment e tutto ciò che ruota intorno all’esperienza videoludica.

Ma non è solo quello CPIT2.

Infatti a presenziare la fiera ci saranno numerosi esperti in criptovalute, tema sempre più caldo per chi vive nel digitale.

Ci saranno anche numerosi workshop che tratteranno di fotografia, blockchain, programmazione, animazioni 3D e tanto altro ancora.

Chi vuole divertirsi, invece, basta che si diriga verso uno dei numerosi palchi che ospiteranno speaker, concerti e dj-set vari.

Previsione CPIT2

I primi numeri parlano di 4 mila tende, 7 palchi, 20 mila visitatori attesi, 350 speaker provenienti da tutto il mondo, 450 ore di contenuti, centinaia di partner, tra aziende, istituzioni, community e università.

Cosa state aspettando per prendere i biglietti di questo fantastico evento?

cpit2-alt

Francia – Italia: zoom sugli azzurri di Crippa

Francia – Italia: analisi azzurra

Ci siamo, è tempo di Italia!

Stasera, ore 20:30, la nazionale maggiore dell’Italia sfiderà la Francia allo Stade de France, a Saint-Denis.

italia progettofm progettogaming

pre-partita francia italia

Azzurri che partono sfavoriti, secondo i bookmakers di Football Manager 2017, ma neanche troppo, con un 2,25 francese contro un 2,75 italiano.

Ma andiamo a vedere nello specifico chi farà parte della spedizione azzurra per questa Nations League Europea.

rosa italia progettofm progettogaming

convocati italia francia progettofm

Difesa

Tra i pali troviamo Rossiello, Laurendi e D’alessandro.

Il portiere salentino è l’unico ad aver debuttato in questo inizio di stagione, nonostante quasi sicuramente si accomoderà in panchina a favore del portiere bolognese Rossiello, che tra i 3 sembra essere quello più completo.

Ballotaggio sulla sinistra per Conte e Ballarini, entrambi attivissimi all’interno del progetto. Ballarini leggermente favorito in quanto in una migliore forma fisica rispetto l’esterno granata.

Centrali di difesa di livello con Scardace, Pauletto, Filippone, Trojer e Franceschi. Autentico imbarazzo della scelta per mister Crippa, il quale schiererà, presumibilmente, chi meglio si adatta alle caratteristiche degli avversari che hanno la possibilità di schierare gente come Griezmann, Fekir, Martial e Lacazette. Tutti giocatori molto lenti.

Fascia destra con il ballottaggio tra Sedda e Stranges. Il granata offre maggiore sicurezza dal punto di vista tattico, mentre l’amaranto sa bene come si salta l’uomo.

Centrocampo

Centrocampo zeppo di qualità con i piedi educati di Campagna e De Donatis, registi puri che affiancheranno gente di corsa, grinta e qualità come Lamine e D’artibale. Unico trequartista di ruolo D’auria, che ha rimediato una commozione cerebrale nell’ultimo turno di campionato contro il Torino. Mentre l’unico esterno destro è Aperio, di scuola genoana.

Attacco

Attacco con cinque bomber pronti a scalpitare come Lopresto, Pizzo, Però, De Lucia e la new entry Pattarozzi.

Pattarozzi che ben si è presentato agli occhi di mister Crippa, segnando una doppietta decisiva contro il Lecce nei giorni scorsi.

Si continua sul 5-2-1-2?

Molto probabilmente mister Crippa opterà di schierare il suo 5-2-1-2 che tanto bene ha fatto ai tempi dell’Inter.

In questa ottica si spiegherebbe l’abbondanza di difensori centrali, la convocazione di solo un esterno di centrocampo, Aperio, anche se all’occorrenza la fascia sinistra può essere coperta dallo stesso Conte. Con l’infortunio di D’auria quasi sicuramente sarà Pattarozzi a partire dietro le punte, attaccante di sostegno naturale che può andare a rinforzare la linea d’attacco in proiezione offensiva.

Felici del fatto che mister Crippa abbia così tante scelte a disposizione, vi aspettiamo questa sera su Twitch alle 20:30 sul nostro Canale Progetto Gaming

Forza Azzurri!

Sea of Thieves – Recensione

Sea of Thieves, il nuovo videogame sviluppato da Rare per Pc ed xBox, permette di levare gli ormeggi e spiegare le vele verso l’avventura! Ma non sarete soli: altre navi solcano i mari sventolando la bandiera nera. Ogni imbarcazione nel gioco è governata da pirati controllati da altri giocatori, rendendo una potenziale minaccia qualsiasi pezzo di legno abbastanza spesso da poter galleggiare sull’acqua.

Create il vostro bucaniere e verrete subito catapultati in un vastissimo oceano pieno zeppo di isole da esplorare, indovinelli da risolvere, tesori da scoprire e nemici da abbattere, il tutto servito con un enorme boccale straripante di grog accompagnato da un’ allegro motivetto piratesco! Ora sta a voi, potete cercare una ciurma oppure salpare in solitaria per un viaggio poco affollato. Il gioco mette a disposizione due tipi di navi: lo Sloop (pensato per 1 o 2 giocatori) ed il Galeone. La prima è un’ imbarcazione leggera dotata di una sola vela, è facile da manovrare e curva molto agilmente, ma la sua potenza di fuoco è limitata ad un solo cannone per lato. Il maestoso Galeone, invece, è dotato di ben 3 vele, risulta molto veloce nelle traiettorie lineari e dispone di ben 4 cannoni per lato, ma l’imponenza del mezzo fa sì che per governarlo siano necessari 4 giocatori, ognuno dei quali dovrà ricoprire un ruolo specifico e comunicare  con gli altri membri della ciurma.

Ma cosa può fare un vecchio lupo di mare in un mondo così vasto? Depredare, rubare e ghignare, mi pare ovvio! Ad ogni avamposto saranno presenti degli NPC appartenenti ad una delle tre fazioni del gioco: i Cacciatori di Tesori, l’ Ordine delle Anime e l’ Alleanza dei Mercanti; parlando con loro sarà possibile accettare delle missioni che, una volta portate a termine, faranno guadagnare reputazione per la fazione specifica. Ogni lavoro chiede ai giocatori di salpare verso una nuova isola dove svolgere l’incarico a loro assegnato, il quale può variare dal dissotterrare un tesoro nascosto, catturare animali “esotici” o raccogliere i teschi di vecchi pirati maledetti tornati dal mondo dei morti in cerca di vendetta. Ed è proprio qui che si è scatenata la violenta tempesta che recentemente sta travolgendo Rare: dopo solo qualche ora di gioco ci si rende subito conto che le quest risultano essere molto ripetitive, variando gradualmente per quanto riguarda la difficoltà ed il numero di oggetti da raccogliere, ma risultando sostanzialmente essere sempre la solita minestra (o, in questo caso, sbobba). Quella che sembrava essere una memorabile avventura viene quindi fatta sobbalzare dall’ enorme scoglio del Grinding, meccanica che costringe il giocatore a ripetere più e più volte le stesse azioni per poter raggiungere un obiettivo che pare lontanissimo: il titolo di “Pirata Leggendario”, ottenibile raggiungendo il livello 50 di reputazione in tutte e tre le fazioni; ma è proprio qui, in questo mare di noia, che emerge la meccanica principale di questo gioco. Avvistare una nave all’orizzonte crea subito un grande fermento nella ciurma: tutti corrono alle proprie postazioni, i cannoni vengono caricati e quella che era partita come una caccia al tesoro si trasforma velocemente in un feroce inseguimento o in una fuga disperata. I tesori, infatti, non appartengono a nessuno: possono essere rubati o persi nelle profondità marine, inoltre la ricompensa in oro viene data solo alla consegna dei preziosi ed è elargita alla ciurma che possiede il forziere, non a chi lo ha scoperto.

L’oceano è un posto pericoloso e le acque più profonde celano le minacce più insidiose: la superficie diventa torbida, il timone non risponde più ai comandi e degli enormi tentacoli emergono dalle onde ed avvolgono la vostra nave. Armati di spada e palle di cannone dovrete cooperare con il resto dell’ equipaggio per sconfiggere un mostro che pensavate di poter incontrare solo nei racconti: il Kraken. Sfortunatamente, però, una volta sconfitto non rilascia alcuna ricompensa tangibile, risultando semplicemente come un evento atto ad infastidire i giocatori durante il loro viaggio. Oltre che questo spiacevole incontro, a spezzare ulteriormente la monotonia vi è un evento globale, visibile da tutti i giocatori presenti sul server: il Raid. Un’ enorme nuvola a forma di teschio compare nel cielo e, come un segnale, mostra la direzione in cui dirigere la propria nave. Una volta arrivati verrete subito bombardati da un esercito di scheletri che venderà care le ossa pur di non farvi mettere le mani sull’ enorme tesoro presente nella fortezza. Insieme ai vostri compagni affronterete ondate di nemici (i quali richiederanno cooperazione e tattiche precise) fino a far uscire allo  scoperto il capitano del forte: a questo punto la battaglia si fa più dura, ma con un po’ di ingegno e qualche colpo di cannone ben assestato riuscirete a trionfare e mettere le mani sulla chiave che apre la stanza del Tesoro! Tutto liscio, ma difficilmente sarete soli. L’ ubicazione dell’ isola è infatti nota a tutti i giocatori presenti nel server in quel determinato momento e state sicuri che non ci penseranno due volte a presentarsi lì anche loro per tentare di affondare la vostra nave e rubarvi il bottino. Quello che doveva essere un evento di giocatori contro una IA si trasforma in una vera e propria guerra PvP per la conquista di un enorme tesoro, dando vita a battaglie navali mozzafiato e spingendo i giocatori a trovare le tattiche più subdole pur di mettere le mani sui forzieri: in fondo siamo pirati, non esistono regole.

È giorno di Paga! Finalmente siete riusciti a seminare quell’ enorme galeone che aveva puntato il proprio cannocchiale su di voi, ora non vi resta altro che consegnare il bottino e riscuotere la vostra ricompensa. Con i vostri guadagni potrete comprare nuovi vestiti, cappelli, spade e pistole, ma soprattutto sarete in grado di personalizzare la vostra barca, sfoggiando delle vele nere e minacciose o allegre e colorate. Questi cambiamenti però non portano alcun miglioramento in termini di gioco: le armi non avranno un danno aumentato o maggior gittata, così come nemmeno i vestiti offriranno alcun tipo di miglioramento difensivo, ma sarà tutto atto a compiacere il nostro lato vanitoso. Quindi, ogni oggetto acquistabile consiste in un elemento estetico, che non apporterà alcuna modifica alle statistiche del personaggio, portando così sullo stesso livello sia i neofiti che i giocatori esperti. Questa scelta da parte di Rare ha fatto molto discutere la community di Sea of Thieves: gli utenti accusano gli sviluppatori di non aver pensato ad una progressione di gioco, i gold vengono percepiti quasi come superflui ed è meno accentuata la sensazione di onnipotenza che si prova sconfiggendo qualcuno di gran lunga più debole. Dall’altra parte, però, rende il gioco più accessibile a quei giocatori un po’ più Casual, i quali non si ritroveranno schiacciati dai giocatori più navigati unicamente perché non hanno avuto la possibilità di spendere in gioco tanto tempo quanto gli altri, ma anzi verranno messe alla prova unicamente le abilità dei giocatori, senza ulteriori potenziamenti o modificatori.

Ma cosa significa essere un Pirata Leggendario? Siete curiosi di sapere cosa riserva l’end game di Sea of Thieves? O avete semplicemente perso la voglia di farmare reputazione? Per vostra fortuna lo streamer Prod1gyX ha recentemente conseguito il titolo di “Pirata Leggendario” grazie all’ enorme aiuto datogli dalla community dei suoi fedeli fan (i quali gli hanno donato letteralmente i propri tesori), svelando così per primo un aspetto fin’ora rimasto nascosto. In ogni taverna vi è un NpC che vi chiederà di tornare a parlare con lui una volta conseguito il livello 50 in ognuna delle 3 reputazioni di gioco. I racconti narrano che dietro la porta da lui custodita si celi una nuova mappa con un nuovo mondo tutto da esplorare: un oceano accessibile unicamente ai migliori, pieno di nuovi tesori, armi e missioni. Ma la dura realtà è un’ altra. Conseguito il rango Leggendario avremo l’ onore di poter parlare con tutti i più grandi pirati del passato, i quali ci intratterranno con storie sulle loro avventure e con qualche barzelletta a tema nautico! Questi nuovi NpC vi daranno accesso a “nuove” missioni per conto di una nuova fazione. Questi “nuovi” incarichi però altro non sono che un miscuglio dei soliti lavori già affrontati (trova il tesoro, uccidi lo scheletro, cattura la gallina), non donando in sostanza nulla di diverso rispetto a prima, marcando nuovamente e con foga il problema del grinding che caratterizza questo gioco. La nuova fazione, però, ci darà accesso ad una nuova serie di aspetti personalizzabili per noi e la nostra nave, dandoci così la possibilità di solcare i mari con un vero e proprio vascello fantasma.

Sea of Thieves è un’ esperienza piratesca in tutto e per tutto. Lo scopo del gioco non è intrattenere l’utente con una miriade di incarichi (così tanti da non sapere cosa fare), con una storia ben congegnata e nemmeno con dei filmati mozzafiato. Quello che si vuole trasmettere è la sensazione che si prova a navigare per mare, la monotonia di un viaggio ed i rischi che esso comporta. Il fatto che gli incarichi siano noiosi e ripetitivi porta i giocatori a trovare molto più divertenti e remunerativi gli assalti ad altri galeoni, dando così la priorità all’ interazione tra giocatori piuttosto che il conseguimento solitario dei propri obiettivi. Ed è proprio per voler sottolineare questo tipo gioco che Rare ha voluto prendere delle decisioni apparentemente così impopolari, dico apparentemente perché, nonostante le incessanti lamentele, Sea of Thieves risulta tutt’ora uno dei prodotti più scaricati del momento.