Articoli

FM: Riepilogo Statistiche 6^ giornata Serie A

Osservatorio FM

Apriamo il nostro osservatorio tattico sulla sesta giornata del campionato FM più bello d’Italia.

Drink Team – Juventus

Napoli – Lazio

Torino – Inter

Milan – Palermo

Bari – Atalanta

Bologna – Lecce

Fiorentina – Crotone

Sampdoria – Livorno

Sassuolo – Progetto Gaming

Spezia – Genoa

Giornata molto particolare quindi, dove il Drink Team ferma la corsa della Juventus, la Lazio disintegra un Napoli ancora in fase di assestamento, confermando l’ottimo trend avuto finora.

Punto che sta stretto sia al Torino in cerca di riscatto che all’Inter, campione in carica, che sta facendo una fatica tremenda in questo inizio di stagione.

Botte da orbi in quel di Sassuolo, dove a farne le spese sono i ragazzi del Progetto Gaming costretti a cambi obbligati e ad un punto che innervosisce non poco mister Pironti.

Genoa che, invece, non riesce ad approfittare della superiorità numerica contro lo Spezia, dando l’impressione di aver buttato quasi 2 punti.

Livorno che si afferma come mina vagante tra le neo-promosse, fermando l’EuroSamp di Filippone su un 1-1 che ha quasi il sapore di beffa per i livornesi.

Super Foti invece a Firenze, dove la Fiorentina crea quasi il doppio dei calabresi, ma si fermano tutti su un 3-3 dal sapore pirotecnico.

Bologna in festa per i 3 punti conquistati contro il Lecce di mister Trojer. Entrambe le squadre si sono presentate con centrocampi molto asimmetrici.

Bari che picchia e segna, così mister Marchi sorprende l’Atalanta al San Nicola.

Milan che vuole emulare il Torino, ricorrendo spesso al cartellino giallo. Poteva essere un buon incontro per conquistare 3 punti importanti per destare l’ambiente, ma così non è stato.

Classifica

fm-alt

 

Vi ricordiamo che stasera, 11/07/2018, ci sarà un nuovo appuntamento con Progetto FM. Sintonizzatevi e seguite il Canale Progetto Gaming a partire dalle 20:30 in compagnia di Alessandro e Filippo, ce ne saranno delle belle!

Vi aspettiamo!

Calciomercato ProgettoFM: abolite le rate

“NOVITÀ CALCIOMERCATO – RATE ABOLITE”

È con questa frase che Filippo Ballarini, ideatore ed admin di ProgettoFM, ha dichiarato un’ importantissima novità per gli addetti ai lavori del gioco.

Questo il testo integrale della comunicazione;

Importanti novità per il mercato sia sugli acquisti che per i prestiti.

Dalla prossima finestra di mercato non sarà più possibile acquistare a rate, ma solo con pagamento immediato all’arrivo del giocatore.

Capitolo prestiti i prestiti sono possibili ma vengono messe alcune regole.

Lo stipendio del giocatore è sempre pagato dalla squadra che riceve il giocatore e acquisisce anche tutti gli eventuali bonus che il giocatore prende .

Questo è fatto sia per ridurre i costi dei trasferimenti e soprattutto per far più chiarezza sui movimenti di mercato e non rischiare di portare al fallimento le società nel lungo termine.
Ovviamente valgono tutti i trasferimenti fatti in questa maniera fino ad ora.

Da oggi entra in vigore quindi eventuali trattative per gennaio dovranno seguire queste regole !

Impressioni sull’abolizione delle rate

Molti hanno gridato allo scandalo, altri hanno esultato di gioia. Perché?

Contrari:

Chi viene penalizzato, notevolmente, sono le squadre di B e di bassa classifica.

Perché con la rateizzazione una squadra con un budget di 3 milioni di euro, aggiungendo una rata in più, poteva equiparare l’offerta di una squadra qualificata per la Champions League (oltre i 4,5 milioni di euro).

Questo però ha creato un fenomeno molto strano e per nulla realistico, ovvero che molti calciatori andavano via da squadre di media classifica di A per approdare in neo-promosse di B.

Immaginatevi un titolare della Sampdoria fuffa (reale, ndr) che accetti di andare a giocare al Padova. Non avrebbe senso, o almeno, non per molti.

Ha molto più senso, invece, che le squadre con minor potere d’acquisto sfruttino molto di più lo strumento del prestito, incassando bei soldi dai bonus attività e pagando solo l’ingaggio del calciatore.

Favorevoli:

Chi ha esultato, invece, sono stati molti Direttori Sportivi di A stanchi di dover partire da una base d’asta di almeno 1 milione di euro per gente anche inattiva.

Certo, fa parte del gioco delle parti, ma se più giocatori depotenziati vengono pagati 1 milione e passa, il mercato automaticamente crea una sorta di “cartello” come prezzi di partenza.

Allora due erano le cose da fare; o aumentare il budget disponibile per le squadre, oppure limitare l’impennata dei prezzi dovuta alla leggerezza del mettere rateizzazioni lunghe e particolari come a dire “sì, poi lo pagherò”.

Commentate e fateci sapere la vostra opinione su questa svolta notevole del ProgettoFM!

 

Francia – Italia: zoom sugli azzurri di Crippa

Francia – Italia: analisi azzurra

Ci siamo, è tempo di Italia!

Stasera, ore 20:30, la nazionale maggiore dell’Italia sfiderà la Francia allo Stade de France, a Saint-Denis.

italia progettofm progettogaming

pre-partita francia italia

Azzurri che partono sfavoriti, secondo i bookmakers di Football Manager 2017, ma neanche troppo, con un 2,25 francese contro un 2,75 italiano.

Ma andiamo a vedere nello specifico chi farà parte della spedizione azzurra per questa Nations League Europea.

rosa italia progettofm progettogaming

convocati italia francia progettofm

Difesa

Tra i pali troviamo Rossiello, Laurendi e D’alessandro.

Il portiere salentino è l’unico ad aver debuttato in questo inizio di stagione, nonostante quasi sicuramente si accomoderà in panchina a favore del portiere bolognese Rossiello, che tra i 3 sembra essere quello più completo.

Ballotaggio sulla sinistra per Conte e Ballarini, entrambi attivissimi all’interno del progetto. Ballarini leggermente favorito in quanto in una migliore forma fisica rispetto l’esterno granata.

Centrali di difesa di livello con Scardace, Pauletto, Filippone, Trojer e Franceschi. Autentico imbarazzo della scelta per mister Crippa, il quale schiererà, presumibilmente, chi meglio si adatta alle caratteristiche degli avversari che hanno la possibilità di schierare gente come Griezmann, Fekir, Martial e Lacazette. Tutti giocatori molto lenti.

Fascia destra con il ballottaggio tra Sedda e Stranges. Il granata offre maggiore sicurezza dal punto di vista tattico, mentre l’amaranto sa bene come si salta l’uomo.

Centrocampo

Centrocampo zeppo di qualità con i piedi educati di Campagna e De Donatis, registi puri che affiancheranno gente di corsa, grinta e qualità come Lamine e D’artibale. Unico trequartista di ruolo D’auria, che ha rimediato una commozione cerebrale nell’ultimo turno di campionato contro il Torino. Mentre l’unico esterno destro è Aperio, di scuola genoana.

Attacco

Attacco con cinque bomber pronti a scalpitare come Lopresto, Pizzo, Però, De Lucia e la new entry Pattarozzi.

Pattarozzi che ben si è presentato agli occhi di mister Crippa, segnando una doppietta decisiva contro il Lecce nei giorni scorsi.

Si continua sul 5-2-1-2?

Molto probabilmente mister Crippa opterà di schierare il suo 5-2-1-2 che tanto bene ha fatto ai tempi dell’Inter.

In questa ottica si spiegherebbe l’abbondanza di difensori centrali, la convocazione di solo un esterno di centrocampo, Aperio, anche se all’occorrenza la fascia sinistra può essere coperta dallo stesso Conte. Con l’infortunio di D’auria quasi sicuramente sarà Pattarozzi a partire dietro le punte, attaccante di sostegno naturale che può andare a rinforzare la linea d’attacco in proiezione offensiva.

Felici del fatto che mister Crippa abbia così tante scelte a disposizione, vi aspettiamo questa sera su Twitch alle 20:30 sul nostro Canale Progetto Gaming

Forza Azzurri!

ProgettoFM: riepilogo 1^ giornata di A

Finalmente ci siamo! Parte la terza stagione di Serie A – ProgettoFM!

Molte novità in questo primo turno di A, andato in onda ieri sera alle 20:30 sul nostro canale Twitch (CLICKA QUI PER SEGUIRCI) e che potete rivedere a questo link: Live 18/06/2018

Riepilogo 1^ giornata

Anticipi prima giornata

Come possiamo ben vedere, il primo dato che balza subito all’occhio è lo scontro tra le due neopromosse Lazio e Lecce, rispettivamente prima e seconda classificata del passato campionato di B.

A deciderla è Pattarozzi che perfora per ben due volte la difesa salentina. Lecce che si aggrappa al solito Maneglia, il quale non può niente in una gara comunque molto equilibrata. Decisivo anche l’apporto di Costarella, che nonostante un potenziale infortunio alla mano ha tenuto a galla le speranze dei biancocelesti.

statistiche partita Lazio Lecce 1 giornata

Secondo anticipo spettacolare è Milan – Fiorentina, terminato 4-5 con i viola che espugnano San Siro contro ogni pronostico. In rete anche il neo-acquisto Casali, terzino destro appena arrivato dal Progetto Gaming.

statistiche Milan-Fiorentina

Partite domenicali prima giornata

Drink Team che parte bene anche lui, difatti la formazione guidata da Filippo Ballarini chiude la pratica Bari con un onesto 2-1. Risultato che poteva essere molto più ampio per quantità di occasioni da rete create dagli irlandesi.

Drink Team – Bari Statistiche partita

Atalanta che continua ad andare a segno con il neo-acquisto Cucci, capace di ergersi al di sopra di tutti in attacco. Bologna che comunque non sfigura, ma per battere gli orobici serve qualcosa in più lì davanti.

statistiche partita Atalanta – Bologna

Altra partita spettacolare è Crotone – Torino, con gli squali che hanno la meglio sui granata che girano bene, tranne in difesa, dove solitamente non sfigurano mai. Apre le marcature Iadicicco con un bel colpo di testa su cross di Ruggeri, ma gli squali rispondono subito con Calfapietra e, nel giro di 50 minuti, si portano sul 3-1. Torino che inizierà a rispondere solo nel finale, a partita ormai quasi conclusa.

statistiche Crotone – Torino

Passiamo poi ad un altra squadra che si conferma un vera mina vagante, il Genoa. Grifoni che piegano i campioni in carica dell’Inter in casa, battendoli per 2-1. Confermando così il trend positivo originato in Europa League con mister Però. Nerazzurri che in quest’occasione non trovano la rete, ma ringraziano l’autogol di Finotto per aver messo qualche pensiero in più ai grifoni.

Statistiche Genoa – Inter

Gara tutta bianconera quella giocata all’ Allianz Stadium, con la Juventus che strapazza per 4-1 lo Spezia grazie ai gol dei debuttanti Arrigo, Di Gloria e Bonaldi.

Statistiche Juventus – Spezia

Livorno vera sorpresa di questo turno, con un netto 7-2 inflitto ai partenopei che partono malissimo in questo campionato, essendo stati eliminati anche dalla Coppa Italia inaspettatamente. Non male per una neopromossa dai playoff. Good job per mister Franco.

statistiche Livorno Napoli

Partita priva di emozioni invece al Barberis, dove il Sassuolo si arena contro la formazione di mister Altomare. Rosanero che falliscono un occasione dal dischetto… Aaaah se lo avesse tirato Pironti!

statistiche Palermo – Sassuolo

Ultima, ma non per importanza, la fondamentale vittoria del Progetto Gaming contro la Sampdoria. Cremaschi che ringraziano Alessio Costantino per l’autogol, nonostante il tridente schierato da mister Pironti crei non poche difficoltà alla difesa doriana che, ricordiamo, sta facendo benissimo in campo europeo.

Statistiche PG – Sampdoria

ProgettoFM: si riparte con tante novità!

Ci siamo ragazzi, siamo tornati con ProgettoFM!

L’attesa è stata lunga, il lavoro dietro le quinte molto (controllo bilanci, calciomercato, nuove strategie commerciali e tanto altro), ma ci siamo!

Ieri sera, alle 20:30 sul Canale Twitch di Progetto Gaming Alessandro e Filippo hanno dato il via alla nuova stagione di ProgettoFM, con tutte le novità che ne conseguono!

Sì, perché da quest’anno ci saranno tantissime novità per questo gioco che, fino ad un anno fa, contava poco più di 500 iscritti ed ora è già ad oltre 1.400 giocatori.

Nuove partnership.

Uno sponsor abbastanza ricorrente sulle divise della Serie A è quello della MrL Tactics, società che si occupa di creare e testare sempre nuove tattiche di football manager. Le squadre testimonial sono Torino, Genoa, Drink Team e Cavese.

A seguire c’è il consolidamento della partnership con i ragazzi di Nerdando, che ieri sera ci hanno supportato hostando il campionato. Grazie ragazzi, tutto il ProgettoFM ringrazia.

New entry invece è la web tv Pocket Esports TV che sponsorizza il Torino e fornisce anche lei supporto a tutto il progetto hostando il campionato quando non impegnati con altri eventi. Da subito intrigati dall’originalità del ProgettoFM, non hanno saputo dir di no alla partnership proposta dalla dirigenza del Torino.

Tra le tante novità, inoltre, c’è la giocabilità dei database dalla Serie D in giù!

Grazie al lavoro di Filippo e di qualche utente masochista, infatti, è stato aperto un nuovo server in cui i presidenti della Serie D in giù potranno creare le squadre in stile fantacalcio e giocarsi una promozione nel calcio professionistico!

Come? Ti reputi all’altezza della cosa? Allora mettiti alla prova e contatta in privato Filippo Ballarini per diventare Presidente!

La cosa più strabiliante, però, è stato il sempre crescendo di follower sul nostro campionato!

Sì, perché ieri sera abbiamo praticamente raddoppiato il numero di ascoltatori che ci eravamo lasciati all’ultima di campionato.

Vuoi che finalmente è finita la scuola, vuoi che si è spinto veramente molto per pubblicizzare il progetto e le varie realtà di Progetto Gaming, ma i numeri sono veramente incoraggianti.

Avanti così, ragazzi!

Pagellone Serie A

PAGELLONE FINALE DI SERIE A

ROMA 4

Si sapeva già ad inizio stagione. Addirittura lo stesso allenatore/giocatore  aveva abbandonato la nave che stava mestamente affondando.  37 gol in 38 partite sono uno dei tanti esempi di una squadra che faceva buchi da tutte le parti. La ciliegina amara è la pesantissima sconfitta all’ultima giornata col Cesena che costa l’ultimo posto in classifica. Un bagliore di speranza per la prossima stagione lo si intravede grazie al mister Cocco e il suo DS Paudice, motivati a portare la Roma dove merita. E se un romanista prendesse in mano la presidenza?

 

CESENA 5

Guadagna 2 punti in pagella grazie all’incredibile finale di stagione. Specifichiamo che la squadra in partenza era già una potenziale retrocessa e non per la presenza di mister Serafini in panchina. Neo-promossa appena “creata” non potevo di certo puntare a chissà quali traguardi. Tuttavia, la prima metà del campionato è un incubo, con un gioco scarno e una marea di gol subiti. Ma non si sa bene come, la squadra trova la giusta via e la vittoria col Drink Team e il penultimo posto agguantato all’ultima giornata possono essere quasi considerati dei trofei.

 

UDINESE 4

Retrocedere come detentori del tricolore non era mai successo nella storia della Serie A. L’Udinese riesce in questa impresa, ma i presupposti c’erano già fin dall’inizio della stagione. Squadra che cambia ben 3 allenatori e con uno spogliatoio spaccato in due. Acquisti sbagliati e vendite troppo affrettate hanno portato a questa catastrofe. Il rigore poi sbagliato col Sassuolo al 92° è costato carissimo. Si riparte dalla B molto probabilmente con una nuova presidenza seria e con tanta volontà.

 

SPEZIA 6

L’obiettivo stagionale era la salvezza, e salvezza è stata. Tanti punti guadagni ad inizio stagione, addirittura per una giornata lo Spezia è stato anche primo, per poi vivere un po’ sugli allori e arrivare “tranquillamente” al quartultimo posto. Se l’Udinese non sbagliava quel famoso rigore, probabilmente staremmo parlando di un altra stagione. Un anno di esperienza in Serie A di sicuro servirà per restarci anche il prossimo.

 

PALERMO 5

Inizio di stagione incredibile, dove si lottava anche per un posto in Europa. Verso dicembre il black-out. Solo sconfitte per 2 mesi interi e classifica che peggiorava giornata dopo giornata. Si è pure rischiato di retrocedere, poi alcuni punti guadagnati qua e là hanno portato una salvezza meritata. Difesa sempre stata decisamente stabile, è l’attacco che di colpo ha iniziato a sparare a salve. Si punterà su un bomber per l’anno prossimo?

 

FIORENTINA 5

Con un attacco del genere si doveva far di più. La squadra segna a raffica, soprattutto nella prima parte di stagione, ma subisce una quantità di gol inimmaginabile.  A gennaio la società non acquista nessun difensore ma anzi ne vende uno. Non può che portare alla rovina e appunto il finale di campionato sono solo sconfitte. Si riprende verso la fine, ma ormai è troppo tardi.

 

NAPOLI 5.5

Come l’anno scorso campionato decisamente anonimo. La squadra non trova ancora una costanza che gli permetterebbe di giocarsi anche posti in Europa. Lo scheletro della squadra è ottimo, sopratutto guardando in avanti. Ponticelli, Di Gloria e Pizzimenti sono solo alcuni esempi di un attacco stratosferico. Ma alla fine non arrivano mai quelle vittorie consecutive che darebbero morale e confidenza ai giocatori. Vedremo se l’anno prossimo faranno quel salto di qualità che tutti si aspettano.

 

TORINO 5

Salva la faccia negli ultimi mesi dove trova finalmente la sua dimensione. A meta stagione rischia pure la retrocessione giocandosi punti fondamentali con le altre concorrenti. Poi la maggiore qualità esce al momento giusto e porta i granata ad un tranquillo 13° posto. In molti incolpano un attacco sterile, ma se il problema fossero i compagni che non servono mai palloni decenti? Squadra che comunque rimane tra le più interessanti del campionato. Da tenere d’occhio per l’anno prossimo.

 

ATALANTA 5.5

Partenza migliore della precedente, con una incredibile vittoria per 7-0 contro il Sassuolo. Da quel punto in poi sarà un disastro, con mister Pellegrino che non trova più la giusta formazione per i propri giocatori.  Arrivano 8 sconfitte consecutive e un 16° posto. Tuttavia l’ultimo mese ha un rullino di marcia da europa e ne esce fuori alla grande. Ottimo punto di partenza per l’anno prossimo.

 

SASSUOLO 5.5

L’anno scorso aveva raggiunto l’Europa League all’ultima giornata lottando con le unghie e i denti. Quest’anno non è mai veramente in lotta per qualcosa di importante. Anzi rischia di rimanere immischiata nella zona retrocessione. Finisce la stagione alla grande recuperando punti su punti, ma ormai è troppo tardi.

 

PROGETTO GAMING 6

L’opposto della scorsa stagione. Parte bene e finisce malissimo. La squadra si stava giocando l’Europa, ma proprio al momento clou arrivano 4 sconfitte consecutive che dicono addio ai sogni di gloria. Un gran peccato perché la squadra costruita ad inizio anno puntava a traguardi importanti, ma con i passare dei mesi si sono svelati tutti i problemi della rosa.  Un punto in più rispetto l’anno scorso, ma 3 posizioni guadagnate.

 

BARI 9

La rivelazione di quest’anno. Se non siete d’accordo basta vedere i risultati delle altre 2 neo-promosse. Una retrocessa e l’altra salva grazie agli scontri diretti. Non si trova mai immischiata nella zona retrocessione e gioca sempre con una grande sicurezza come se fosse abituata a certi palcoscenici. L’unica pecca è che contro le grandi fa molta fatica e raramente riesce a strappare un punto, pur giocando alla grande. Sarà dura ripetersi, ma con mister Marchi al comando tutto è possibile.

 

BOLOGNA 7

L’anno scorso si è salvata all’ultimo respiro e quest’anno si è giocata fino agli ultimi mesi una qualificazione in EL.  Le sconfitte con le dirette concorrenti hanno spezzato le gambe alla squadra che non è più riuscita tenere il ritmo di quelle davanti. Comunque una stagione da incorniciare e continuando su questa strada si potrà solo migliorare.

 

CROTONE 7.5

Un voto meno per la mancata qualificazione in Europa League. Probabilmente era la squadra che più si meritava quel posto, visto che è stata una delle squadre più costanti. L’ultimo mese è stato un incubo, e poi affrontare l’Inter proprio all’ultima giornata non era una cosa fattibile. Un gran peccato, anche se tutti sanno del gran lavoro dello staff e dei giocatori. Sicuramente l’anno prossimo si potrà proseguire su questa strada.

 

GENOA 8

Ha il merito di non arrendersi mai. Per tutta la stagione insegue e solo all’ultima giornata fa proprio quel punticino che basta per raggiungere uno storico traguardo. Sicuramente lo spogliatoio più unito di tutto il campionato e per la prossima stagione lo sarà ancor di più con l’arrivo della presidenza. Ci sono quindi tutti i presupposti per vedere un super Grifone.

 

SAMPDORIA 8

Magari non avranno lo spogliatoi del Genoa, ma la passione di mister Filippone basta e avanza per portare i blucerchiati dove meritano. Quinto posto raggiunto all’ultima giornata e grande festa a Genova e dintorni. Congedo miglior attaccante e Bartucci secondo miglior assit-man. Numeri che confermano la grande stagione della squadra. Ora vedremo cosa combineranno in Europa.

 

MILAN 8.5

La squadra si stava giocando il campionato, poi il cambio allenatore ha destabilizzato l’ambiente e fatto perdere tanti punti importanti. Con questo non voglio dire che Scarfone sia meno bravi di Sapi, però perdere un allenatore di colpo nel momento migliore, di certo non aiuta il morale della squadra. Poi il nuovo mister del Milan trova la tattica giusta e si gioca un posto in Champions, ma non riesce a tenere il ritmo e si accontenta di un buon quarto posto.

 

JUVENTUS 8.5

Conferma il terzo posto. Anzi i punti guadagnati sarebbero bastati per vincere lo scorso campionato. Unica pecca stagionale è non aver mai veramente lottato per lo scudetto. Ha addirittura la miglior differenza reti, ma con quello di certo non vinci trofei. Rimane comunque la squadra che ha fatto meglio in Europa e probabilmente sarà uno degli obiettivi principali del prossimo anno. Inoltre si è già mossa alla grande sul mercato.

 

DRINK TEAM 8

Anche il Drink Team conferma il secondo posto dell’anno scorso. E anche quest’anno butta via uno scudetto. Non c’è dubbio che l’Inter fosse la squadra più in forma, ma ai Drinks bastava semplicemente tenere un passo decente per vincere il tricolore. Il pareggio all’ultimo secondo con l’Atalanta e poi la clamorosa sconfitta col Cesena in 9 uomini sono state le cause di questo tracollo. Probabilmente con Cominoli staremmo parlando di un altro campionato, ma intanto arriva Panoz dal mercato e vedremo se sarà finalmente l’anno buono.

 

INTER 10

Già vincere uno scudetto è un impresa titanica, ma vincere pure la Coppa Italia e fare double e qualcosa di inimmaginabile. I nerazzurri approfittano di un momento di forma stratosferico e negli ultimi 2 mesi fanno record di punti schiacciando qualsiasi avversario. Poi quel pizzico di fortuna necessario fa il resto. In Italia domina, vedremo se l’anno prossimo farà la voce grossa anche in Champions League.

Progetto Gaming sbarca su Radio Speed

Oggi, mercoledì 2 maggio, alle ore 19:00 sintonizzati su Radio Speed. Perché? Tieniti forte!

Progetto Gaming e la sua community di “Diventa un calciatore su Football Manager”, l’unico modo per diventare allenatore, giocatore o dirigente in Serie A – ma anche in Serie B – diventano protagonisti di uno spazio settimanale su RadioSpeed, web radio emergente ascoltabile in tutto il mondo.

Per un’ora Alberto De Donatis, presente nel gioco come capitano e Direttore Sportivo del Genoa, condurrà “Progetto Football Manager”, trasmissione pensata ad hoc per portare il pubblico a contatto con una delle realtà più clamorose dell’ultima stagione di e-gaming. Risultati dell’ultima giornata dei campionati giocati, anticipazioni sul prossimo turno, indiscrezioni di calciomercato, interviste ed interventi in collegamento Skype coi protagonisti del gioco, il tutto intervallato da ottima musica rock e alternative.

E finita la live? Non ti resterà che correre sul nostro canale Twitch per seguire il campionato in diretta con la regia di Luigi e la conduzione di Alessandro e Filippo.

Vuoi qualche numero su quello che è già diventato “il più grande gioco di ruolo sul calcio al mondo”?
Numero utenti: 1266
Nuovi utenti mensili: 40
Post, commenti e reazioni mensili: 29.542

Tommaso Altomare: ecco come si presenta il nuovo mister del Palermo

Ciao Tommaso,
Abbiamo appreso da qualche giorno il tuo insediamento sulla panchina del Palermo dopo la non molto fortunata esperienza avuta col Benevento, qual è il motivo che ti ha spinto ad accettare una panchina di A?

Salve e grazie per avermi concesso questo tempo.

La lontananza dai campi di calcio è difficile da tenere a bada, quindi ho subito accettato questa bellissima sfida.

Sfida sicuramente difficile e complicata, ma bella e piena di avventura.

Sicuramente la mia avventura a Benevento non è andata bene, ma ringrazio chi ha creduto in me e nelle mie potenzialità.

Alcuni addetti ai lavori hanno notato che prediligi il modulo 4-2-3-1 ad ali larghe. C’è un motivo particolare per cui credi che questa formazione possa essere vincente in questa Serie A?

Verissimo, il 4-2-3-1 è un modulo che prediligo e che faccio mio. Credo che questo tipo di formazione possa esaltare il gioco e l’aspetto della squadra dando profondità durante la manovra offensiva e aiutare il reparto arretrato nella manovra difensiva. Ho avuto ancora poco tempo per entrare in confidenza con la squadra, ma credo che tutti uniti e concentrati possiamo migliorare passo dopo passo nell’apprendimento della tattica.

Qual è il peso di un giocatore carismatico e d’esperienza come Alessandro Pironti? Credi che possa fare la differenza?

Bhe, avere in squadra uno come Alessandro non può che far comodo a qualsiasi allenatore, un giocatore duttile che sa sia difendere che impostare. Ale può ricoprire diversi ruoli dal mediano difensivo al trequartista in fase di impostazione del gioco e poi è sicuramente  utile per rafforzare il nostro spogliatoio e aiutarci nelle partite più difficili dando la giusta carica con la sua esperienza.

Come valuti la personalità di Luigi Frunzio, può essere il punto di riferimento dello spogliatoio?

Credo che parlare di Frunzio in questa squadra come uomo e giocatore è riduttivo, lo si deve vedere come un’uomo spogliatoio e come un ragazzo immagine per questa società.

Luigi rappresenta la nascita e la storia del Palermo in questo Progetto. Sicuramente Luigi e Ale saranno i punti cardini, ma voglio ricordare che la squadra è composta da altri ragazzi che sono e saranno anche loro la colonna portante di questo progetto.

Voglio cogliere l’occasione di ringraziarlo per aver rappresentato la squadra anche dalla panchina e averla portata ad alti livelli.

Le prossime partite vi vedono contro Drink Team, Milan e Crotone. Speravi in un calendario un po’ più agevole per iniziare?

Il calendario è qualcosa che non possiamo controllare, l’urna ci ha dato questo e partita dopo partita affrontiamo le giornate. Ora ci aspettano tre partite difficili con squadre importanti che vivono nei piani alti, ma noi siamo il Palermo e non dobbiamo avere paura di nessuno e giocare i 90 minuti a viso aperto contro tutti e tutti.
Il mio motto è quello di crederci sempre perché il Calcio è uno sport bellissimo dove nulla è scritto. Voglio ricordare l’impresa della Roma (fuffa, ndr) che ha capovolto una qualificazione impossibile. Quindi noi ci crediamo e lottiamo sempre.

Qual è l’area di gioco in cui cercheresti un rinforzo nella prossima sessione di mercato?

Parlare di mercato ora mi sembra impossibile, ancora non conosco la squadra e non ho preso confidenza con i ragazzi, ma pian piano mi faro qualche idea in testa e tirerò le mie somme e da lì in poi vedrò e vedremo insieme alla società cosa migliorare. Comunque preferisco investire tanto sul centrocampo di solito, sui giocatori capaci di impostare e difendere.

Chi è il tuo allenatore modello e a chi ti ispiri?

Qui mi fai una domanda per me difficile da rispondere perché il mio credo calcistico parte da lontano. Il mio stile di calcio è influenzato da moltissimi allenatori che mi hanno dato e mi danno spunto ancora oggi nel mettere in campo la mia squadra. L’allenatore che mi colpisce in fondo e Capello ai tempi della Roma per poi arrivare al mio preferito che è José Mourinho dal quale ho preso il suo modulo di gioco della grande Inter del 2010.

Preferisci il “Tiki taka” oppure il classico catenaccio e contropiede tutto italiano?

Non ho preferenza, il mio calcio deve essere bello e intelligente. Deve piacere e far piacere, deve essere un collante tra il Tiki Taka e il catenaccio. Credo che le due cose possano convivere e funzionare insieme, quindi voglio cercare di far giocare un calcio stile Barça, ma con l’influenza del gioco italiano. Ecco la mia risposta.

Arancina o arancino?

Sincero? Non ti so rispondere. Le mie origini sono calabresi, nato e vissuto per 25 anni nella bella Calabria da dove ho ereditato tutte le origini. Quindi alla domanda da te posta non saprei rispondere, ma posso dirti che preferisco il peperoncino e ‘Nduja agli arancini.

Hai già provato il gioco da tavolo Fublet? Come valuti l’idea di Paolo Bianchi e Bruno Carfì?

Idea Bellissima e strepitosa. Ancora non ho avuto l’opportunità di provarlo e di giocarci ma vorrei farlo subito, infatti vorrei comprarlo per giocarci a casa con gli amici, essendo io un patito dei giochi da tavolo, e sicuramente sarà in budget prossimamente.
Complimenti a chi giorno dopo giorno crede in questa realtà e in questo progetto portandolo avanti con dedizione e voglia e non mollando un’attimo.
Al mondo d’oggi è difficile trovare persone con questa voglia ed io voglio ringraziarli per il grande lavoro che fanno per farci appassionare sempre di pi facendoci immergere con anima e corpo in questa fantastica avventura che si chiama Progetto Gaming.

Southgate: bandite pizze, muffin e sandwich.

La decisione del CT Southgate

L’Inghilterra calcistica si prepara al meglio per affrontare l’avventura di Russia 2018 e con essa il suo tecnico Gareth Southgate.

L’ex difensore di Aston Villa, Crystal Palace e Middlesbrough ha deciso di porre dei limiti alle abitudini dei propri calciatori.

Southgate, infatti, è convinto che per far raggiungere il massimo risultato possibile ai suoi giocatori, si debba porre freno ad alcuni loro vizi.

Il primo passo è stato quello di vietare la vendita di pizza, sandwich, muffin e sciroppi vari allo Starbucks all’interno del Bet365 Stadium, campo d’allenamento della nazionale inglese.

Ovviamente l’intento di Southgate è quello di evitare un accumulo di peso in vista di Russia 2018, soprattutto alla luce del fatto che la patria del calcio non vince una Coppa del Mondo dal 1966.

Southgate non è il primo manager ad imporre un codice comportamentale “rigido”.

Ricordiamo ad esempio il suo predecessore, Fabio Capello, che vietò alle mogli e fidanzate dei suoi calciatori di soggiornare nello stesso albergo della squadra.

Questo perché egli puntava a creare un ambiente sereno con il minor numero di distrazioni possibili e massimizzare la concentrazione dei giocatori verso l’obiettivo.

In seguito decise di vietare anche l’uso di cellulari, ketchup e gli infradito.

Non sappiamo se Southgate si sia ispirato effettivamente all’allenatore italiano.

Alcuni sostengono che anche ex calciatori duri e rocciosi come Neil Lennon, autentico mastino del calcio nordirlandese, condivida questa severa linea di pensiero.

Di certo gli inglesi si augurano che questa linea conduca la squadra a dei buoni risultati visto che durante l’ultima loro partecipazione ai mondiali, sotto la gestione Capello, l’Inghilterra subì un netto 4-1 agli ottavi di finale di Sudafrica 2010.

In quell’occasione gli inglesi protestarono per un gol fantasma non assegnato a Frank Lampard.

Southgate

Allenatore della Nazionale Inglese di calcio

ProgettoFM: il tabellone del calciomercato. Tutti i trasferimenti ufficiali

Il tabellone del calciomercato 2018: tutti gli acquisti e le cessioni ufficiali

SERIE A

A.C. MILAN
Acquisti: Perini 80K, Cozzolino 550K, Todaro 200K, Mandile prestito gratuito, Ceraolo prestito gratuito, Leanza prestito gratuito
Cessioni: Lolli 90K, Pavolucci 80K, Turina e Catalano prestito gratuito, Bertaggia prestito gratuito

ATALANTA
Acquisti: Giambalvo 200K, Falco 1.1M, Baiardi prestito gratuito
Cessioni: Savio prestito 200k, Fabbri 400K, Borghetti (scambio),  Della Martora prestito gratuito

BARI
Acquisti: Rosi prestito 50K, Occioni 800K
Cessioni: Cerardi 700K, Jordan prestito gratuito, Bonvino prestito gratuito

BOLOGNA
Acquisti: Rossiello 100K, Torsello 700K, Feoli (scambio Alessio Battistutta), Cappetta 275K
Cessioni: Tomasini (Scambio Rossiello), Mastronardi 90K, Sarcina 50K, Pedrinzani 150K, Morini svincolato, Simeone 300K, Mancarella svincolato

CESENA
Acquisti: G. Esposito 900K, Naccarato 485K, L. De Miccolis 100K, Conti e Frazzoni 225K, M. Croatti 50k, Cafarella prestito gratuito
Cessioni: Pizzichillo, Giuli, Baglivo, Corallo, Tosto e Lacitignola svincolati,

CROTONE:
Acquisti: G. Grasso prestito gratuito, Masi 150K
Cessioni: Rotundo svincolato, D’imporzano 40K, Foggiano svincolato

DRINK TEAM
Acquisti: Dan Davenport 500K
Cessioni: Apprendi e Censini svincolati, Padovani prestito gratuito

FIORENTINA
Acquisti: Trovato 900K, D’Anteo 350K, Gaucho 725K, Origlia 70K
Cessioni: Tiberi 1M, Monari svincolato, Bellinato 1.3M

GENOA
Acquisti:
Cessioni:

INTER
Acquisti: Graziotti 160K, Violin 700K, M. Trementozzi 800K, Folegatti 400K,  Jordan prestito gratuito
Cessioni: Marmo, Perna, Minati, Michele Marchi svincolati, 1M, D’Anteo 350K, Palmirotta 400K

JUVENTUS:
Acquisti: Lo Verde 80K, Cecchetti 100K, Tomasello 250K, Accardo 800K, Scardace 300K, Carduccelli 800K, F. Benedetti p.0
Cessioni: Marino 300K, Sottini svincolato, Caschetto 185K, De Pieri 85K, Figoni 750K, Pergola  prestito gratuito, Gallorini prestito gratuito, F. Benedetti prestito gratuito

NAPOLI
Acquisti: Donati 500K, Marinoni (scambio De Falcio)
Cessioni: De Falcio (scambio Marinoni), Giovanni Esposito 900K, Brucoli 300K

PALERMO
Acquisti: Della Morte 400K, Pironti 4M
Cessioni: Angelucci 90K,

PROGETTO GAMING
Acquisti: De Lucia 700K, Pedrinzani 150K, Chiudaroli fine prestito, Simeone 300K, Bellinato 1.3M
Cessioni: Della Morte 400K, Pironti 4M, Carduccelli 800K, Cafarella prestito gratuito, Ahmed 1.5M

ROMA
Acquisti: Savio prestito 200K, Tomasini (scambio Rossiello), Padovani prestito gratuito, Alessio Battistutta (scambio+600K), Marmo svincolato, Brucoli 300K, D’Imporzano 40K, Palmirotta 400K, D. Esposito svincolato
Cessioni: De Lucia 700K, Serafini 850K, Rosi 50K, Feoli (scambio)

SAMPDORIA
Acquisti: Sbardella 120K, Giordano 150K, M. Merlo 150K,
Cessioni: Trovato 900K, Di Matteo 125K, Meringolo 40K, Bevilacqua svincolato, Di Matteo prestito gratuito

SASSUOLO
Acquisti: Bifano 700K, Comunale prestisto gratuito, Tomaselli prestito gratuito, M. Iannella ritorno dal prestito
Cessioni: Fogliardi 1M, Cantoreggi svincolato, Ferrandino prestito gratuito, Wiquel 700K

SPEZIA
Acquisti: Belli 400K, Sarcina 50K, Fabbri 400K
Cessioni: Liguori 800K, Canali (scambio Belli)

TORINO
Acquisti: Altomare 400K, Ferrandino prestito gratuito, Giannattasio 230K, Martinelli 750K, Gruvez (scambio con Giroletti), F. Benedetti prestito gratuito, Bonvino prestito gratuito
Cessioni: Maddaluna prestito 50% stipendio, Perossa 100K, Musceo prestito 100K, Salome prestito gratuito, Giroletti (scambio), F. Benedetti p.0

UDINESE
Acquisti: Farina svincolato, Gambardella 150K, E. Trementozzi E 400K, Milo 175K, Magnolato 1.05M, Liguori 800K, Serafini 425K, Musceo 100K, Figoni 750K, De Pieri 85K, De Luca, Di Matteo prestito gratuito, De Falcio (scambio Marinoni), Canoce prestito, gratuito,Bertaggia prestito gratuito, Della Martora prestito gratuito, Ceraolo ritorno dal prestito
Cessioni: Manente 285K, Rotelli (scambio), Espinosa (scambio), Giambalvo prestito gratuito,150K, Martinelli 750K, Tomaselli e Ceraolo prestito gratuito, V. Gambardella prestito gratuito,M. Iannella ritorno dal prestito, Boschi, Mandra, O. Marchi svincolati, E. Trementozzi, Pragliola, Iannella, De Falcio,  N. Violante e Strianese svincolati, D. De Luca 70K

 

SERIE B

AVELLINO
Acquisti: Ahmed 1.5M, Tirelli 500K
Cessioni: Perna 200K, Gaucho 725K, De Meo 700K

BENEVENTO
Acquisti: Manente 285K, Nucci 400K, Censini svincolato, Perna 200K, Morini svincolato, Borghetti (scambio)
Cessioni: Giannottasio 230K, Sbardella 120K, Rigato prestito 50% di stipendio, Torsello 700K, Spadafora, Arcidiacono e Caruso svincolati, Falco 1.1Mm, Censini 50K

CHIEVO
Acquisti: Tiberi 1M, L. Silvestri 250K, Loris Marino 300K, Picozzi 600K,
Cessioni: Violin 700K, Altomare 400K

CREMONESE
Acquisti: Gangi-Marsiglia-Canoce (a luglio) 700K, Trazza 200K, Fazzini-Casertano 300K, De Meo 700K
Cessioni: Conti-Frazzoni 225K, Barba 300K, Cozzolino 550K, Occioni 800K

FUBLET
Acquisti: Rotelli (scambio), D. Colasante 50K
Cessioni: De Miccolis Leonardo 100K, Giordano 150K, Chiudaroli fine prestito

LAZIO
Acquisti: Espinosa (scambio Mari), Ghio (350k Modena), Perossa (100k Torino), Terzino Temporaneo svincolato
Cessioni: Manisi 100k, Trazza 200K, M. Mari (scambio), M. Merlo 150K, Petrazzuolo prestito gratuito, De Marino 50K, Origlia 70K, Cappetta 275K, D. Esposito, Pierri e M. Conti svincolati

LECCE:
Acquisti: Battiata 550, Canali (scambio Belli), Wiquel 700K, Censini 50K
Cessioni: Belli 400K

LIVORNO
Acquisti: Cerardi Gaetano 700.000, Pergola (prestito gratuito), Angelucci 90.000, S.Franchi 275.000, W. Esposito 250K
Cessioni: Davenport 500K, Picozzi 600K,  Lo Verde 80K

MODENA:
Acquisti: Lolli 90K, Pavolucci 80K, Mastronardi 90K, Santuri (scambio Fazzini), Salome-Maddaluna-Petrazzuolo prestito gratuito, De Marino 50K, Gallorini prestito gratuito
Cessioni:Ghio 350K, Donati 500K, F. Nucci 400K, A. Giglio 150K, Fazzini (scambio Santuri), Casertano 300K, D. Colasante 50K,  Masi 150K

SALERNITANA
Acquisti: Manisi 100K,
Cessioni: Bifano 700K, Tirelli 500K, W. Esposito 250K, Baiardi prestito gratuito

SPAL:
Acquisti: Turina e Catalano presito gratuito, Barba 300k, Cecchetti prestito gratuito, Fogliardi 1M, Rigati prestito gratuito, Meringolo 40K, Caschetto 185K, Apprendi svincolato, V. Gambardella prestito gratuito, Giambalvo prestito gratuito, Lacitignola svincolato, Giroletti (scambio con Gruvez), D. De Luca 70K
Cessioni: Milo 175k, Franchi 217,5k, Mandile Prestito gratutio, Battiata 550K, Todaro 200k Gangi+Marsiglia+Canoce 700K ,Grasso prestito gratuito, M. Croatti 50k, Gruvez (scambio), Canoce prestito gratuito

TRAPANI
Acquisti: A, Giglio 150K
Cessioni: Graziotti 160K, Scardace 300K, Cecchetti 100K