Sarete pronti ad affrontare la morte? Death’s Project è un gioco di ruolo “pen and paper” nato nel 2016 dalle menti di Claudio Manenti, Christian Monzón e Alessandro Cavalletti: tre giocatori di GDR stanchi della solita esperienza fantasy offerta da D&D. In cerca di un’ambientazione diversa dal solito, abbiamo deciso di soffermarci su cosa succede dopo la morte. E se qualcuno ti offrisse la possibilità di tornare in vita? Partecipando al gioco terribile di un essere sovrannaturale avrete infatti questa possibilità! Tuttavia non sarà  affatto facile: in molti saranno pronti a intralciare il vostro cammino verso la nuova vita, e molte di queste minacceContinua a leggere

Inkarnate è un sito ancora in fase beta che promette però cose molto belle. Si tratta di un map editor che permette dunque la creazione di varie mappe per gli usi più desiderati. Quello che probabilmente sarà il suo utilizzo primario sarà di sicuro per il gioco di ruolo. Creare una mappa è sempre difficile, non solo per il fattore fantasia ma anche la manualità. E non tutti i GM sono artisti o abili disegnatori, dunque bisogna ovviare al problema. Parliamo prima del programma e cosa permette. Accedendo gratuitamente al sito è possibile avere un’interfaccia molto semplificato e basilare, comprensibile da molti. Da una baseContinua a leggere

Anche il gioco dell’anno del 2017 ha i suoi finalisti! Gioco dell’Anno si occupa di valutare su territorio italiano quello che sarà il gioco da tavolo più bello dell’anno. Un compito non molto facile, e molti di sicuro non saranno d’accordo con certe scelte. Senza però mentire o litigare, bisogna ammettere che tutti i giochi ammessi alla finale sono degni di nota, divertenti e ben costruiti. Sono uscite anche i nomi dei finalisti per la sezione Gioco di Ruolo, anch’esso parte della valutazione. Ecco i seguenti finalisti per categoria: Giochi da Tavolo: Kingdomino – Un gioco da 2 a 4 giocatori. Ogni giocatore incomincia conContinua a leggere

Quante volte avrete di certo sentito dire che il Dungeon Master può tutto all’interno della sua campagna? Molto spesso, specie quando minaccia di uccidere i vostri personaggi o punirvi per le varie idiozie che decidete di compiere. Un tale potere però, che viene limitato da qualcosa di più grande, ovvero il pubblico che gioca molto di ruolo. Se si desidera partecipare a un gioco di ruolo e lanciare dadi interpretando un personaggio viene istintivo lanciarsi verso un mondo già noto e pubblicato ufficialmente con vari manuali. Dungeon & Dragons, Pathfinder, Vampiri, Mondo di Tenebra. Mondi già noti, che possiedono un loro manuale pieno di creatureContinua a leggere

Quando si parla di Gioco di Ruolo (GDR), la prima cosa che si pensa è ovviamente Dungeon & Dragons. Questa realtà di gioco si è espansa nel tempo e negli anni, cambiando e adattandosi ai vari tipi di giocatori, senza perdere la sua essenza. Cambia il formato, ma non la sostanza, e l’immedesimazione in un personaggio rimane il fulcro del gioco, così come l’interazione tra giocatori. Un particolare formato che viene molto spesso ignorato, delle volte anche snobbato, è la tipologia Play by Forum. La difficoltà maggiore è sempre trovare il gruppo con cui riunirsi e giocare. Con l’avvento di internet, ecco che la distanzaContinua a leggere

quest per giochi di ruolo

Quest per i giochi di ruolo Si sa, la parte più complicata per un master di giochi di ruolo sono sempre le quest. Ok, c’è la quest principale ma poi? Metto le side quest? ne metto troppe, troppo poche? avrebbe senso che i miei giocatori abbandonassero la loro missione importantissima per una missione di minore importanza? E soprattutto, che cosa mi invento? Ecco, Progetto Gaming viene in vostro soccorso con alcuni spunti per quest di varia natura, divise per ambientazione. In questa puntata: il fantasy. Quest per i giochi di ruolo Fantasy 1) Briganti Nella taverna della città incontrate un contadino del villaggio di [NomeVillaggio].Continua a leggere

Dungeons and Dragons

Dark dungeons, stregoneria e gente brutta Può un gioco essere nocivo per le persone? Dopo tutta le polemiche odierne sui videogiochi vorrei ripescare una cosa di parecchio tempo fa, legata a un gioco molto caro a noi nerd: Dungeons and Dragons. Se i videogiochi vengono sempre accusati di trasformare in criminali i giovani ragazzi, beh Dungeons and Dragons è stato più volte accusato di…trasformare i ragazzi in streghe e stregoni al servizio di satana. Si avete capito bene. D&D, con i suoi lanci di dadi e le schede scritte a matita e le miniature di plastica a quanto pare negli anni ’80 era considerato daContinua a leggere

NOTA:Quella che state per leggere è la versione in racconto delle campagne di ruolo di Sakura Monogatari. Leggendo questo racconto potrete facilmente ritrovare nomi di personaggi o situazioni presi da fumetti e anime ispirati al sol levante, in quanto il mio scopo non era quello di creare un racconto “originale” bensì una bella storia a tema Giappone che fosse godibile per i miei compagni di gioco. buona lettura. Continua dalla quarta parte: Le consegne alla stazione di posta I quattro giunsero al villaggio che era quasi metà pomeriggio, e decisero brevemente di esplorarlo. Non videro niente di particolare se non campi coltivati a risaia eContinua a leggere

Istruzioni per l’uso Questo articolo è dedicato ai neofiti, a tutti coloro che hanno un amico che gioca di ruolo e che li tartassa incessantemente per provare. O anche per chi semplicemente ne ha sentito parlare da serie tv o film e vuole capirci qualcosa. Innanzitutto bisogna capire che il gioco di ruolo, ovvero l’atto di interpretare un personaggio fittizio e seguire una storia, è parte integrante di noi esseri umani. Da piccoli avete mai una volta giocato a guardia e ladri? O a fare i Power Rangers? Dai, tutti l’abbiamo fatto. Tutti. Questo signore e signori è giocare di ruolo. Crescendo la società ciContinua a leggere

NOTA:Quella che state per leggere è la versione in racconto delle campagne di ruolo di Sakura Monogatari. Leggendo questo racconto potrete facilmente ritrovare nomi di personaggi o situazioni presi da fumetti e anime ispirati al sol levante, in quanto il mio scopo non era quello di creare un racconto “originale” bensì una bella storia a tema Giappone che fosse godibile per i miei compagni di gioco. buona lettura. Continua dalla terza parte: Sakura Monogatari capitolo Secondo: il viaggio e i poteri Appena entrati nel Templio i quattro si accorsero che qualcosa non andava. Nonostante fosse un Templio molto famoso pareva abbandonato ormai da decenni. Solitaria,Continua a leggere