Breve storia triste: io (parlando al mio ragazzo): “Ho deciso di iniziare a giocare a Monster Hunter, adesso che esce quello nuovo lo provo!!” lui: “AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHHA.” Fine. Per la cronaca, è ancora lì che ride.   Ed eccomi tornata a far quattro chiacchiere con voi  qui su Progetto Gaming! Ho intenzione di mettermi d’impegno e di scrivere almeno una volta a settimana, perciò cercherò di fare il possibile per scrivere almeno  un articolo ogni weekend.   In questi giorni ho raccolto un sacco di materiali per scrivere la mia recensione sul gioco del momento, e ahimè devo confessarvi un’amara verità: iononhomaigiocatoaquestogioco. Ok lo dico meglio,Continua a leggere

Tempo fa la Warner Bros. aveva annunciato che avrebbero fatto un film sulla famosa eroina del mondo di Batman. La notizia fu subito ben accolta in maniera positiva: un’altra protagonista donna, un’eroina molto amata, e sopratutto diretto e scritto da Joss Whedon. Il nome di Whedon, nel mondo del cinefumetto, è ormai sinonimo di qualità per molti, considerando l’arduo lavoro svolto nel riuscire a portare sullo schermo gli Avengers. Fino a ora dunque, ha sempre consegnato lavori eccellenti o comunque piacevoli al pubblico, nonostante avesse avuto problemi con vari attacchi personali su twitter, ed era quello perfetto per Batgirl. Fino a ora, quantomeno. La notiziaContinua a leggere

Inizia la seconda fase della Overwatch League, ecco i risultati del primo giorno della Week 1 Una piccola nota, prima di cominciare. Molti giocatori e fan si erano interrogati sull’effetto che il cambio del meta durante lo stop tra le due fasi avrebbe avuto sulle squadre e, più in generale, sulla qualità del gioco. Anche solo da questa prima giornata, io mi ritengo molto soddisfatto. Se nella prima fase le comp erano tutte abbastanza statiche, con D.Va e Winston come tank, Zenyatta e Mercy come healers e Tracer quasi sempre come primary flanker, già in questa prima giornata abbiamo osservato dei considerevoli cambiamenti. Lucio eContinua a leggere

  Sarete pronti ad affrontare la morte? Death’s Project è un gioco di ruolo “pen and paper” nato nel 2016 dalle menti di Claudio Manenti, Christian Monzón e Alessandro Cavalletti: tre giocatori di GDR stufi della solita esperienza fantasy offerta da D&D. In cerca di un’ambientazione diversa dal solito, abbiamo deciso di soffermarci su cosa succede dopo la morte. E se qualcuno ti offrisse la possibilità di tornare in vita? Partecipando al gioco terribile di un essere sovrannaturale avrete infatti questa possibilità! Tuttavia non sarà  affatto facile: in molti saranno infatti pronti a intralciare il vostro cammino verso la nuova vita, e molte di questeContinua a leggere

angry birds esports

E’ ormai molti anni che l’universo di Angry Birds vive sui nostri device mobili (e non solo) ed era solo questione di tempo prima che anche il titolo in questione arrivasse nel mondo degli eSports. E’ infatti notizia di qualche giorno fa della release di “Angry Birds Champion”: tale gioco permetterà di iscriversi, generalmente con fee di ingresso inferiori al dollaro, a partite competitive con premi in danaro (si parla di circa 4 dollari per partita vinta); vi sarà anche la possibilità di partecipare gratuitamente a tali partite, rinunciando però ai premi in denaro. Questa modalità sarà disponibile tramite la WorldWinner app, applicazione per iOSContinua a leggere

Wired ha dedicato un interessante articolo a Quantic Dream e al suo prossimo titolo: Detroit: Become Human. Esclusiva per PlayStation 4 e previsto per questa primavera. Il nuovo titolo di Cage e soci ha dei valori produttivi davvero interessanti, ben espressi da alcuni numeri. Il tema principale su cui si è focalizzato Cage è stato l’enorme insieme di cifre che ruotano attorno al gioco: “Vedrete 513 personaggi sviluppati in più di 2.000 pagine di sceneggiatura, 35.000 diverse inquadrature, 74.000 animazioni uniche e niente poco di meno che 5,1 milioni di linee di codice.” Inoltre lo sviluppatore di Detroit: Become Human conclude la sua intervista ammettendoContinua a leggere

Nonostante non ci sia ancora la conferma ufficiale come regista accreditato, il 51enne Stefano Sollima, autore di Suburra e diverse puntate della serie Gomorra, sembra avere già le idee chiare su chi vuole nel film in progetto dedicato a Call Of Duty. Nel corso di un’intervista concessa a Metro ha infatti espresso le proprie preferenze per il cast  puntando  su due nomi di rilievo del panorama hollywoodiano: Tom Hardy (Dunkirk, Peaky Blinders) e Chris Pine (Star Trek, Wonder Woman). Del primo si è detto fan “di quasi tutto” ciò in cui è comparso al cinema, di Pine, invece, Sollima pensa che sia “duro ma elegante, e può avereContinua a leggere

La serie di Assassin’s Creed è  ormai una certezza. Come Fifa per gli appassionati di calcio, ogni anno migliaia di fan aspettano con trepidazione l’uscita di un capitolo nuovo, una nuova notizia o una semplice immagine, che possa rivelarne l’ambientazione o nuove meccaniche.   E come Fifa naturalmente, è una serie sempre sotto l’occhio del mirino. Osannata se fatta bene, criticata anche per la più piccola pecca. Addirittura odiata da chi non apprezza il genere o il gameplay. Naturalmente Ubisoft non si può soffermare su ogni “piccolezza”. Dopotutto il fatturato di questi anni, derivante dalle vendite della serie è sempre stato positivo. Anche con l’ultimoContinua a leggere

Ormai un genere di gioco che incomincia a farsi sentire parecchio è il sandbox, magari con elementi survival. Dopo l’avvento di Minecraft infatti, mille sono i giochi che cavalcano l’onda di tale successo, chi bene chi male. Oggi vi vogliamo parlare di Scrap Mechanic, un gioco indie ancora in beta, ma che ha moltissimo potenziale e sa differenziarsi dai competitori. Al momento si tratta di un gioco puramente sandbox e creativo, nulla più. I creatori però hanno già annunciato che vorranno espandere il gioco in futuro, con la possibilità di introdurre una storia dietro all’universo, così come altre modalità di gioco. Fidatevi però quando viContinua a leggere

Overwatch Gratis e Scontato! Come di consueto, Blizzard fa di tutto per assicurarsi di guadagnare continuamente un pubblico nuovo. E torna di conseguenza il periodo di circa una settimana nel quale Overwatch è reso gratuito per chi desidera provarlo, prima di decidere se comprarlo o meno. Come se non bastasse ciò a soddisfare la consueta tentazione di nuovi possibili giocatori, il gioco è scontato del 50%! L’offerta finirà lunedì 26, quindi se desiderate approfittarne fatelo presto! Sembra ormai inutile pubblicizzare il gioco, ma secondo molte statistiche ci sono moltissimi nuovi acquisti e giocatori già adesso, e la comunità può soltanto crescere. Buffs Vari ed EventualiContinua a leggere