PROGETTO FM – Riccardo Rex: “Siamo in lotta per i playoff”

Ciao Riccardo, grazie per aver accettato di partecipare all’intervista. Vorrei porti alcune domande: da quanto tempo ti trovi alla guida dell’Ancona?

Dunque, sono alla guida dell’Ancona da inizio della quarta stagione. Al tempo il presidente era Roberti, con allenatore Giamberduca, i direttori sportivi erano Costulo e Angelino.
Per motivi che disconosco Giamberduca e Roberti decisero di lasciare, e quindi divenni io l’allenatore. Da quel momento rimasi io con Costulo e Angelino; nonostante alcune difficoltà, e il fatto che ci trovavamo in ventesima posizione, arrivai a metà classifica lo scorso anno riuscendo a coinvolgere un gruppo sempre più attivo di giocatori.
Quest’anno Angelino è stato rimpiazzato da Sulsenti ed al momento, nonostante sussista qualche difficoltà nelle trattativa, stiamo tentando  di acquisire Apollo Pisceddu come direttore sportivo.

Sei felice ad Ancona? Quali sono gli obiettivi societari che ti poni?

Certo. Sono contento di dove mi trovo, la gente con cui devo collaborare è sempre molto competente e disponibile. Sono contento anche dell’intera squadra, pur se non tutti sono attivissimi si impegnano molto, e questo è l’importante.
Vorrei cercare di qualificarmi per i playoff, e ad oggi siamo in lotta per riuscirci.

Perfetto, mi dicono che da quando ci sei tu stai portando la squadra ad essere più attiva. Hai qualche pupillo in squadra?

Si, ci si impegna nel portare attività. Bisogna ringraziare anche l’impegno di Costulo con gli highlights.
Considerando il fatto che a Gennaio non abbiamo venduto nessuno (pur sussistendo richieste per alcuni) si denota l’interesse verso l’intera squadra.
A me piace molto comprare, sono molto restio alla vendita; agisco solo in casi specifici e ben motivati. Quindi – sulla base di questa premessa – si deduce un interesse globale verso tutti.

Sicuramente siete una bella realtà in Serie B! C’è qualche aneddoto di cui vorresti parlare?

Beh ogni tanto accadono cose strane. Tipo un mio attaccante che si chiama Locatelli ha la mania per i pali e le traverse.

Come definiresti il tuo attuale rapporto con la dirigenza?

Fortunatamente mi trovo bene con l’altro presidente – Alessio Costantino – detto il Costulo; è una persona a modo, e sempre disponibile.

Quindi mi dice che a livello societario puntate ai playoff e magari alla Serie A. Crede che sia ius obiettivo fattibile?

Spero che riusciamo ad ottenere quantomeno l’ottavo posto. Ad oggi i playoff sono conseguibili, salvo gravi debacle future.

 Sogni personali per il tuo futuro? Magari una panchina che sogni da tempo?

Unica aspirazione in termini di allenatore sarebbe allenare una nazionale. Ad oggi però (anche con giusta ragione) vengono scelti allenatori con più esperienza e più anzianità.

Bene! Le faccio i complimenti per l’ottimo lavoro che sta svolgendo ad Ancona! Detto questo vuole aggiungere qualcosa?

Spero solamente che gli obiettivi siano conseguibili e che i giocatori siano felici di come vengono trattati e di come si cerca di integrarli nel progetto di squadra.

Grazie mille del suo tempo mister, tutto lo staff di Free Kick le augura buona fortuna per il suo futuro da allenatore nel Progetto!

Scritto da Michele Grilli | Revisione e grafica di Kevin Ricchiuto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento