#sigiocapoveri: Farming Simulator 19

Vi prego ditemi che anche voi, come me, non trovate il tempo di giocare a tutti i giochi che ci sta regalando Epic da un po’ di tempo a questa parte. Prego che un giorno si formi una sorta di bolla temporale che mi permetta di gustare ogni singolo titolo riscattato, ma in prospettiva credo sia difficile che si realizzi. Stop ai deliri comunque: c’è di che parlare anche questa settimana, con una nuova e particolare proposta per noi che #sigiocapoveri.

Farming Simulator 19

Epic Games Store ( 30/06 Febbraio )

Simulazione

Tante volte mi sono detto: ” quanto mi piacerebbe fare un orto o avere una fattoria “. L’ho fatto tante volte e sempre il pensiero è caduto nel dimenticatoio, nel cassetto dei progetti inattuabili. Se anche voi come me vorreste però provare a cimentarvi nel settore primario, ecco in nostro soccorso Farming Simulator 19. Partendo da tre principali attività di base, ovvero coltivazione, allevamento e silvicoltura, potremmo scegliere di intraprendere tutta una serie di strategie atte a far crescere e consolidare il nostro lavoro. Potremmo per esempio decidere di acquistare degli ulteriori terreni oltre a quello già in nostro possesso, oppure investire su qualche nuovo mezzo o strumento. E i nostri compiti non si limiteranno a dover essere espletati solo all’inizio e alla fine di un processo di coltivazione, per esempio, ma andranno eseguiti in maniera costante prestando attenzione anche alle fasi intermedie. Come dal titolo, il gioco si prospetta come una simulazione molto realistica, dove tanti saranno i fattori da prendere in considerazione durante la nostra carriera. Infatti, soprattutto all’inizio della partita, potremmo dover pensare di dedicarci soltanto all’affitto dei mezzi necessari, oppure di accettare degli incarichi terzi capaci di donarci una percentuale di guadagno rispetto al lavoro complessivo. Presenti nel gioco molti marchi reali del mondo agricolo, alcuni aggiunti proprio in quest’ultima versione grazie alle continue richieste della community. In virtù della propria natura simulativa, il gioco non è dotato di una ” storia ” o di una narrazione: non è questo il suo scopo. Starà dunque a noi creare il nostro successo o il nostro fallimento.

Requisiti
SO: Windows 7 64 bit, Windows 8, Windows 10
Processore:Intel Core i3 2100T a 2,5 Ghz o AMD FX-4100 a 3,6 Ghz
Grafica:Scheda grafica Nvidia Geforce GTX 650, AMD Radeon HD 7770 o superiore (min. 2 GB VRAM con supporto DX11)
Memoria:4 GB di RAM
Archiviazione:20 GB di spazio libero sul disco rigido

Lingue: Inglese, Francese, Italiano, Tedesco, Spagnolo (Spagna), Ceco, Olandese, Ungherese, Giapponese, Coreano, Polacco, Portoghese, Portoghese (Brasile), Rumeno, Russo, Cinese semplificato, Cinese tradizionale, Turco.

Si chiude qui l’appuntamento di questa settimana. Nel prossimo parleremo dei tre giochi già annunciati da Epic, ovvero Ticket to ride, Carcassonne e Pandemic. See You!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento