Giovanni Oteri svela il Siena e punta in A-lto

La ricerca di talenti da parte della redazione di Free Kick continua, ma questa volta abbiamo deciso di ripiegare su un’intervista. La situazione del Siena PG è affascinante, complice forse il triplice cambio sulla panchina bianco-nera, per questo la scelta di esplorarla più in profondità. Abbiamo avvicinato così uno dei protagonisti di questo avvio di S5, Giovanni Oteri. Un ragazzo giovane, molto forte, che ha già fatto parlare di sé sfoderando grandi prestazioni.

Abbiamo con noi Giovanni Oteri, una giovane scommessa del Siena che già in questo inizio di campionato ha fatto parlare un gran bene di sé. Ben 3 gol in 4 partite. Cosa ci puoi dire di te? Presentati a chi ancora non ha avuto modo di conoscerti!

Innanzitutto buonasera a tutti, mi chiamo Giovanni e ho 20 anni. Sono la punta del Siena come credo sappiate. Abbiamo iniziato la stagione da poco e credo che i risultati arriveranno col tempo, quindi continuate a sostenerci che l’obiettivo Serie A si può raggiungere.

Le affermazioni della punta bianconera sono audaci e mostrano lo spirito che un calciatore dovrebbe avere: puntare sempre in alto. Tuttavia ha anche evidenziato come la squadra toscana abbia degli obiettivi incredibilmente alti, sperando di raggiungere la vetta e con essa la promozione in Serie A. Anche se questo aspetto ci ha colpito molto, abbiamo scelto di tenere in primo piano lui come giocatore.

Ultimamente hai sfoderato delle grandissime prestazioni che hanno attirato molta attenzione. Anche se sei una punta, non è da tutti permettersi un rullino del genere. Confermarsi però è sempre difficil, puoi dirci quali sono i tuoi obiettivi personali per questa avvincente S5?

Bè sono ancora all’inizio ed emergere è molto difficile, però tempo al tempo. Di certo non mi lamento, sia se giocherò con continuità oppure no, anche perché ovviamente ci sono ragazzi molto più forti di me. Il mio obiettivo per la S5 è continuare a migliorare e deliziare i miei tifosi con i miei gol, per portare in alto il Siena.

Avendo avuto risposte più che esaustive sui suoi obiettivi personali, siamo tornati sul punto che già prima ha stuzzicato il nostro interesse, ossia l’obiettivo Serie A. Molto incuriositi abbiamo posto la domanda che chiunque, tifosi e critici, avrebbero avuto sulla punta della lingua.

Esatto, parliamo del Siena PG! Hai parlato di obiettivo Serie A, è effettivamente quello a cui ambite in questa S5? Ritieni che sia fattibile? E se sì, quali sono le squadre secondo te favorite che vedi come maggiori rivali per il titolo?

Beh nel calcio nulla è sicuro, sono molto scaramantico e non faccio pronostici riguardanti la mia squadra. Il nostro obiettivo come ho già detto è la promozione in Serie A e faremo di tutto per arrivarci.

Quando si parla di traguardi così importanti, come può essere la Serie A, si deve avere non solo un ottimo organico (cosa che il Siena ha), ma anche una discreta armonia e stabilità. Per questo motivo, notando la panchina del Siena essere già stata cambiata per tre volte, la domanda è sorta spontanea.

E noi di Free Kick vi auguriamo senza dubbio di raggiungere il vostro obiettivo. Ma ora voglio porti una domanda più delicata. Il Siena ha visto la panchina cambiare per ben tre volte da quando è iniziata la stagione e vorremmo avere un punto di vista interno alla squadra. Come hai vissuto questi cambi? Come li sta vivendo lo spogliatoio?

I cambi di allenatore possono capitare a chiunque, il nostro obiettivo rimane invariato e dobbiamo concentrarci per arrivare in Serie A, aiutando l’allenatore a restare in un ambiente professionalmente adeguato e consono. Mi trovo molto bene con il nuovo mister e spero che rimanga per molto tempo.

Parlando di armonia e sintonia, ci siamo sentiti in dovere di fare una domanda aggiuntiva sulla situazione del Siena PG. Che sia una realtà solida e interessante è sugli occhi di tutti da tempo, ma sentirselo raccontare da qualcuno all’interno, è un’occasione troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire.

Direi che è giusto e noi di Free Kick ci uniamo all’augurio fatto al vostro nuovo Mister! Ti faccio un’ultima domanda, perciò torno un attimo sulla squadra Siena. Ci puoi raccontare – in breve – il rapporto che hai con la squadra e con i tuoi compagni? Perché – secondo te – il Siena ha una marcia in più?

Siamo un gruppo molto unito, abbiamo un’alchimia di squadra pazzesca. Perché abbiamo una marcia in più degli altri? Semplice, perché facciamo del gioco di squadra. Il nostro punto forte è – come diceva una persona che stimo e idolatro – “THE SHOW MUST GO ON“.

Perfetto! allora non mi rimane che augurare a tutto il Siena una fantastica S5 e a te di poter continuare su questi ritmi. Sono sicuro che continueremo a sentire parlare di voi.

Grazie mille è stato un piacere.

Scritto da Alessandro Caluri |Grafica Stefano Santoro | Revisionato da Gad Hakimian

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento