Michele Pepe Jonjo Cabanas: ”Rescissione in caso di esonero del mio allenatore”

Buonasera e ben ritrovati nella nostra nuova redazione Free Kick. Quest’oggi vi portiamo a Lucca alla scoperta di Michele Pepe Jonjo Cabanas, terzino non particolarmente veloce ma comunque difficile da superare per via dei suoi numerosi interventi che gli sono valsi la nomea di terzino ruvido.

Ciao Michele e benvenuto nella nostra nuova redazione di Free Kick. Abbiamo già fatto una breve introduzione nel ruolo che ricopri nel Progetto Football Manager, adesso invece parlaci di te, di cosa fai e soprattutto chi è Michele Cabanas fuori dal Progetto?

Ciao e grazie per l’invito. Nella vita reale mi avvio verso i 35 anni. Ho un passato da rugbista, giocando nelle categorie inferiori da mediano di apertura, e da quattro anni alleno nelle minors italiane prevalentemente nelle categorie molisane.  Ho iniziato con la squadra del mio paese la ASD Sanbartolomeana in Prima Categoria, raggiungendo la salvezza nella finale play-out giocata fuori casa con un solo risultato su tre a disposizione. La stagione successiva siamo ripartiti dopo il fallimento della società dalla Seconda Categoria, dove al primo anno abbiamo vinto il campionato e la supercoppa di Categoria, ora attualmente collaboro con un trainer nel campionato di Eccellenza Molisana con la Polisportiva Gambatesa, mentre nella vita di tutti i giorni sono abbonato in Curva Sud del Benevento Calcio da 8 anni.

Toglici una curiosità sul tuo nome, si tratta di un’ispirazione a Salvador Cabanas: bomber paraguaiano, oppure è una semplice coincidenza?

Ci avete preso in pieno, Salvador Cabanas è da sempre uno dei miei idoli e lo sarà per sempre, Jonjo invece è il nome che porto in onore di Jonjo Shelvey, centrocampista inglese, altro mio idolo indiscusso.

Ci hai detto poco fa di essere un allenatore nella vita reale, adesso vogliamo parlare del tuo allenatore Maurizio Deidda, credi che egli abbia le capacità per allenare la tua squadra?

Deidda è il mio tutor non ufficiale del Progetto, vi svelo un piccolo retroscena: nel mio contratto è presente una clausola rescissoria, una sorta di prezzo basso concordato con la società in caso di esonero o dimissioni del mio allenatore Maurizio.

Credi che Deidda sia un buon allenatore? quali sono i suoi punti di forza e cosa secondo te dovrebbe migliorare?

Gruppo e coinvolgimento sono da sempre il suo forte, ha le capacità di riuscire a tenere attiva gente come me a 34 anni, e in tutto ciò è una manna dal cielo, soprattutto per l’economia del Progetto. Tatticamente si può discutere di tutto e di tutti, ma vale la regola ‘’chi vince ha sempre ragione’’.

Chi vince ha sempre ragione e ultimamente la classifica vi sorride, la Lucchese solo qualche mese fa si trovava a scontrarsi contro il Salò nella finale playout di Serie B, ora invece vi trovate in seconda posizione in campionato forti della recente vittoria contro la capolista Parma. Che aria si respire a Lucca? e quanto crederete alla promozione diretta in Serie A?

La classifica ci sorride, ma restiamo sempre quelli del Road to Serie C.  Adesso non pensiamo né alla classifica né alla promozione ma ci godiamo il momento e guardiamo avanti partita dopo partita.

Il campionato di Serie B si sta rivelando più combattuto che mai, secondo te chi ha più possibilità di salire in Serie A?

Troppo presto per dirlo, mancano ancora 32 giornate prima della fine del campionato e ancora non possono essere dieci partite a stabilire quali saranno le tre squadre a salire in Serie A. In cuor mio spero che non salga il Foggia, ma lo dico da semplice tifoso del Benevento fuffa per via della rivalità che esiste ormai da anni tra le due squadre.

Prima di chiudere vogliamo farti un’ultima domanda. Ci hai detto che nel tuo contratto è presente una clausola che prevede la rescissione in caso di esonero del tuo allenatore. Se ciò sfortunatamente si dovesse verificare in quale squadra ti vedresti? e dove vorresti andare?

Come prima cosa vedrò dove andrà Maurizio Deidda, successivamente bisogna vedere se in qualsiasi squadra in cui andrà avrà bisogno di un relitto di terzino mancino. Poi come sogno nel cassetto c’è sempre il mio Benevento visto che al cuor non si comanda.

Grazie Michele per il tempo a noi dedicato e buon proseguimento di stagione con la tua Lucchese!

Grazie a voi per l’intervista e spero di rivederci presto!

Scritto da Gabriele Di Leo | Grafica di Raffaele Pascariello |Revisionato da Gad Hakimian

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento