Dal freddo al caldo: Alberto De Donatis parla ai nostri microfoni

Salve cari lettori. Oggi Free Kick intervista il CT della nazionale maggiore ovvero: Alberto De Donatis.

Andremo ad analizzare le partite contro Norvegia e Isole Far Oer, valevoli per le qualificazioni agli Euro 2020.

Buongiorno Mister De Donatis. Mi presento, sono Alessandro Aiello, neo-giornalista di Free Kick.

[ADD]: Oh buongiorno.

In queste due partite contro Norvegia e Far Oer avete dovuto passare da due climi differenti; secondo lei questo fatto ha inciso sulla prestazione della squadra?

[ADD]: Mah, non direi. Più che il clima ha influito la forza degli avversari. Norvegia molto ostica, Faroer… Beh un po’ meno.

A proposito del clima, in Norvegia faceva freddo?

[ADD]: Beh settembre a Oslo non è settembre in Riviera. Ma ci siamo scaldati giocando.

Passiamo alle singole partite. La partita contro la Norvegia è stata sbloccata da Iadicicco, si può considerare un talismano?

[ADD]: Assolutamente! Talismano e colonna portante. È una dei giocatori che meglio hanno fatto in nazionale da quando ho preso l’incarico. Sono molto orgoglioso delle sue prestazioni con noi.

Invece per la partita contro le Far Oer terminata 8-0, a quando il prossimo set?

[ADD]: L’8-0 è frutto del differente tasso tecnico fra le squadre, ma anche della preparazione. E del non sottovalutare nessuno. Quindi spero di farne altre di partite così, ma succederà solo se le affronteremo tutte seriamente come questa.

Molto bene, la ringrazio per l’intervista e per concludere: ha un messaggio per i non convocati?

[ADD]: Certo, volentieri! Siate attivi, presenti e positivi. Ci può essere spazio per tutti!

La ringrazio per avermi concesso un po’ del suo tempo, buona fortuna per tutto Mister!

[ADD]: Grazie a te, e buona fortuna col nuovo giornale.

Scritto da Alessandro Aiello | Revisionato da Gad Hakimian

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento