Serie C: Resoconto di Agosto

Parte una nuova rubrica, il resoconto delle squadre affiliate a Progetto X divise per Serie di appartenenza, ecco a voi la serie C:

Il Como parte a razzo nella prima giornata di Serie C girone A, corsara a casa dell’Alto Adige vincendo con un sontuoso 5 a 2 e ripetendosi in casa contro Mantova con un rotondo 4-0. Esordio sfortunato, invece, in Coppa Italia dove non riesce ad andare più in là del 2 a 3 in casa dell’Alessandria dicendo addio alla coppa. A farne le spese della voglia di rivalsa del Como è il povero Chieti strapazzato con ben 8 reti all’esordio di Coppa Italia di Serie C.

L’Alessandria parte male, anzi malissimo rimediando un 6 a 3 che fa subito preoccupare, la squadra reagisce immediatamente in casa contro la Pro Vercelli imponendosi per 3 a 0. Sono le successive vittorie contro Como e Triestina a riportare il sereno in casa dei Grigi assicurandosi il turno successivo in Coppa Italia e in Coppa Italia di C.

Oseremmo definire la Pro Vercelli bella di notte, perché in campionato rimedia 2 sconfitte a opera di Crema e Alessandria, ma in Coppa si trasforma battendo Pescara e Ravenna per poi arrendersi alla Sambenedettese. Siamo sicuri che la Pro si rialzerà presto.

Il Venezia si fa apprezzare nelle prime due giornate di Campionato battendo fuori casa una mai doma Albinoleffe e imponendosi 2 a 0 contro l’Alto Adige. Si arrende solo al Pordenone, vera pretendente al titolo del girone A, che batte i lagunari per 3 a 0.

Il Piacenza parte male, perdendo con un 2 a o secco contro il Tuttocuoio nella prima giornata della Serie C girone B per poi riprendersi subito la settimana dopo con un perentorio 4 a 0 in casa contro il Modena. E’ il turno della Coppa Italia e il Piacenza si impone 2 a 1 contro il San Marino e si ripete in Coppa Italia di C con un pirotecnico 4-2 ai danni del Carpi. L’avventura della compagine emiliana in coppa Italia si ferma al secondo turno ad opera dell’Albinoleffe che riesce a espugnare Piacenza con un roboante 4 a 3. Inizio di stagione in chiaroscuro per il Piacenza.

Il Pisa parte con un 3 a 1 contro la Viterbese per arrendersi, nella giornata successiva, 1 a 0 a casa dell’Ascoli. In coppa doppio incrocio con il Crema, in coppa Italia sono i toscani ad avere la meglio con un tennistico 6-3, in coppa Italia di C è invece il Crema a battere i toscani in trasferta per 3 a 2. Nel secondo Turno di Coppa Italia deve poi arrendersi alla Torres per 3 a 0.

Il Perugia è in piena media da play-off, magari verso l’ottavo posto: 5 punti in tre partite ma ancora i nodi devono venire al pettine, ovvero che le corazzate devono essere affrontate e proprio il prossimo turno ci saranno le sfide alle prime della classe. Exploit iniziale per 7-1 alla Pistoiese, l’eliminazione dalla Coppa Italia per 3-2 a Cuneo, “vendicato” nella Coppa Italia di categoria dal 3-0 casalingo alla Juve Stabia; in mezzo due pareggi in campionato, l’ottimo 1-1 a Livorno e il deludente 0-0 con ospite la Viterbese

Tuttocuoio a punteggio pieno nel girone B imponendosi prima in casa 2 a 0 con il Piacenza e facendo dopo il corsaro in quel di Prato con un largo 4 a 0. In coppa Italia esce subito con il Varese 6-7 dopo i tempi supplementari, ma va avanti in coppa Italia di C imponendosi sulla Casertana per 9-1.

Bottino di 4 vittorie e una sconfitta in 5 partine per la Ternana che perde la prima fuori casa con un 6-1 inclemente a Sanremo contro la Sanremese poi vince con il Grosseto in campionato, con Treviso e Padova in Coppa Italia e con il Castel di Sangro in coppa Italia di C.

Andando ad analizzare la Casertana, possiamo subito notare come il suo avvio non sia stato dei migliori, mostrandosi anzi molto discontinua.

La squadra campana, infatti, parte bene, umiliando il Chieti con un tondo 0-6, che non ammette repliche. La seconda giornata di campionato, invece, la squadra rossoblù pareggia, di fronte ai propri tifosi per 2-2 contro il Locri, a cui segue una vittoria contro il Salò per 1-8.Malissimo in Coppa Italia dove viene annichilita dalla Torres con un perentorio 0-5, abbandonando così la competizione al Primo Turno e a cui fa seguito un’altra debacle, in Coppa Italia di Serie C, dalla quale esce a seguito di una sconfitta pesante, arrivata con il risultato di 9-1, contro il Tuttocuoio.

Molto bene, invece, il Catania che riesce a vincere 4 partite su 5, in questo primo mese di live: prima, supera – seppur di misura- un’agguerrita L’Aquila per 2-3, poi si tiene a punteggio pieno umiliando il Cosenza, in uno degli infiniti scontri tra la Sicilia e la Calabria, con un risultato di 7-0. Bene anche nel primo turno di Coppa Italia, dove la squadra etnea riesce a regolare il Latina per 1-0, pur uscendo al turno successivo in seguito al derby contro il Messina, allo stadio San Filippo, sconfitto per 3-2. Bene, per finire in Coppa Italia di Serie C, dove “U Liotru” esordisce domando l’Albese grazie ad un netto 2-0.

Disastroso, invece, l’avvio di stagione de L’Aquila, che in 5 partite, tra campionato e Coppe, riesce a collezionare soltanto 2 pareggi. In campionato, l’Aquila esordisce, come già accennato poc’anzi, contro il Catania, perdendo per 2-3. Alla seconda giornata di campionato, va invece in onda un pirotecnico pareggio per 5-5 tra il Potenza, squadra ospitante, e la società abruzzese; la giornata successiva, invece, termina 1-1 con Taranto e L’Aquila che si dividono la posta in palio. Se si può considerare salvabile l’avvio di campionato della società, lo stesso non si può dire in seguito ai disastri nelle due Coppe: Eliminazione al Primo Turno di Coppa Italia, in seguito alla sconfitta sul campo del Padova per 2-0 e sconfitta, in seguito ai supplementari, in Coppa Italia di Serie C contro il Rimini, che passa allo stadio Gran Sasso d’Italia per 4-5.

Senza infamia né lode, invece, l’avvio della Lupa Roma. Buona la prima, in cui la società capitolina riesce a vincere 2-0 contro il Castel di Sangro., salvo poi perdere la giornata successiva 3-2 in casa del Latina. In Coppa Italia, invece, dopo aver eliminato il Carpi (3-1 al Primo Turno), la squadra non va oltre al secondo turno, in cui becca l’eliminazione a seguito della sconfitta contro il Cagliari per 1-3. Male anche in Coppa Italia di Serie C, in cui la Lupa viene sconfitta 3-1 dal Cuneo.

Passiamo ora alla società regina di questo primo mese di live, la Torres. La società sarda conferma le aspettative che la vogliono tra le squadre che verranno promosse in B e si mostra come una vera schiacciasassi, segnando 19 gol in 4 partite giocate e subendone solamente 3. Nelle prime due giornate di campionato, la Torres incontra il Potenza prima e il Castel di Sangro poi, distruggendo le due avversarie con due pesanti 5-0 e 0-5, risultato che si ripeterà in Coppa Italia, ai danni della Casertana. In Coppa Italia di C i rischi maggiori, con la Torres che supera di misura la Sambenedettese sconfiggendola per 4 reti a 3, acui fa seguito una convincente vittoria contro il Pisa, per 0-3.

Per quanto concerne il Catanzaro, invece, buona la prima, in cui riesce a vincere 0-2 in casa del Locri, pur non riuscendosi a ripetere la settimana successiva contro il Messina, che lo sconfigge 2-3.

In Coppa Italia si sbarazza – molto facilmente – dell’Albese, travolta con un sonoro 1-8. In Coppa Italia di C, tutto facile contro la Spal, sconfitta 4-0. Per finire l’eliminazione in Coppa Italia, al Secondo Turno, a mano della rivale Reggina che, nel derby de “u classicu”, riesce a trionfare 5-0.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento