Ciao Pier, grazie per il tempo che ci dedicherai. Ormai la Devir è una solida e importante realtà anche in Italia, ma questa impresa nasce addirittura nel 1987 in Brasile. Ci vuoi raccontare qualcosa di questo bel percorso durato ben 32 anni?
Ciao ragazzi, è sempre un piacere trovarvi e parlare con voi. Come avete detto voi, Devir nasce in Brasile, come distributore di fumetti, per poi editare giochi di ruolo. Alla distribuzione si sono aggiunti poi giochi di carte collezionabili e giochi da tavolo per poi diventare editore vero e proprio di questi ultimi. Dal Brasile la compagnia è diventata parte importante del mercato sud americano in generale, Spagnolo e Portoghese. Siamo presenti anche negli Stati Uniti e, come ben sapete, qui in Italia.
Abbiamo citato il premio per il miglior gioco dell’anno: voi siete finalisti con Luxor e non è certo cosa da poco. Raccontaci brevemente qualcosa su questo titolo!
Siamo molto contenti! Non solo perché la giuria ha riconosciuto l’intento di un titolo come Luxor, ma perché l’idea che avevamo del titolo è stata confermata: Luxor è un semplice gioco di gestione mosse e collezione elementi.
E’ estremamente semplice prendere confidenza con le meccaniche del gioco e questo lo rende incredibilmente accessibile. Questo non deve far pensare che il gioco sia banale: qualsiasi gruppo di giocatori troverà pane per i propri denti!
Luxor è stato anche finalista Spiel des Jahres 2018 che, pensando ad una concorrenza di circa 500 altri titoli, non è cosa da poco. Ricordiamo che i premi GDA e SDJ hanno entrambi lo scopo di mettere in risalto i titoli che più rispetto ad altri hanno la capacità di accrescere il numero di giocatori di giochi da tavolo.
Una delle cose che vi contraddistingue è che avete titoli per età molto diverse tra loro. Due titoli abbastanza recenti che abbiamo apprezzato moltissimo, per esempio, sono stati “I colori delle emozioni” (adatto ai più piccoli) e “Michele Strogoff” (stranamente meno noto ma titolo dalla grande profondità). Quali sono le discriminanti che vi spingono a puntare su alcuni giochi e non su altri?
Domanda difficile ma di facile risposta: l’esperienza. Abbiamo un team di esperti del settore, molti che ci leggono conosceranno i signori Garriga ed Esbrì, che curano il catalogo di ogni paese. Scelgono accuratamente i partner e i titoli adatti al momento di mercato e all’evoluzione del catalogo. Sono i nostri eroi.
I nostri amici del centro Italia ci han detto che riescono a trovare ovunque i titoli DEVIR, mentre in altre zone risulta un po’ più difficile. Cosa possiamo dire ai nostri amici commercianti per fargli provare i titoli DEVIR?
Contattateci! l’indirizzo ordini@devir.com e il sito Devir.it sono a disposizione di tutti i negozianti del settore. Le nostre condizioni commerciali sono molto agevoli e le nostre copie dimostrative sono gratuite per tutti quelli che vogliono lavorare i nostri titoli in modo solido.

Ci sono delle uscite in programma di cui possiamo già parlare? Riusciamo a ottenere una anteprima per i nostri lettori?

Certo! Tenete d’occhio i nomi PARIS, RATTZIA e soprattutto porteremo in Italia HADARA, prima collaborazione italiana tra Devir e Hans im Glück, con una grafica rivista e migliorata.
Ma meno chiacchiere e più gioco: veniteci a trovare al nostro stand dentro il padiglione Carducci durante Lucca Comics & Games!