Presentazione staff Lucchese-Ascoli

Buonasera a tutti, la stagione 5 è ormai alle porte e le ventidue squadre di serie b si stanno già preparando per il prossimo campionato che si preannuncia più combattuto che mai. Questa sera Lo Spezzino torna nella vicina Lucca per conoscere e scoprire il nuovo staff rossonero, qui con noi abbiamo i quattro presidenti Maurizio Deidda, Mario Carotenuto, Christian Vitale e Giovanni Gallo. Scopriremo insieme novità sul mercato e sulle rose della Lucchese, dell’affiliata Ascoli anche in presenza dei loro rispettivi allenatori

Buonasera presidenti, la stagione che sta per incominciare nasconde tantissime insidie, la serie B non è mai stata così competitiva come lo sarà quest’anno. Quali sono le vostre mosse per fronteggiare al meglio la prossima stagione?

Presidente Maurizio Deidda: Tirare tanti porconi.

Presidente Giovanni Gallo: La stagione sarà durissima, noi ci stiamo preparando al meglio, confrontandoci sempre su ogni minimo particolare. Speriamo di aver capito dove abbiamo sbagliato la scorsa stagione con la Lucchese e di iniziarla meglio. Sperando che la skill di tanti cali questa stagione, anche se non ci spero.

Presidente Mario Carotenuto: Come hai detto tu, la serie B quest’anno sarà durissima. Dal nostro canto, affronteremo la stagione, consapevoli dei nostri mezzi e delle nostre forze, con una squadra ben strutturata in tutti i ruoli, lavorando a testa bassa per raggiungere una posizione migliore rispetto a quella della scorsa stagione.

Presidente Christian Vitale: A noi la competizione non spaventa. Siamo spavaldi e fieri come non mai, le ultime parole famose. Innanzitutto, stiamo lavorando per tenere attivo il gruppo e renderlo, nel nostro piccolo, un gioiellino per la B. Fantacalcio, grafiche, sfotto’, porconi in diretta, posso assicurare che i tesserati della Lucchese non si annoiano (ride). Per quanto riguarda il mercato invece, abbiamo coperto quasi tutte le lacune che avevamo in rosa e abbiamo anche preso giovani di bellissime speranze, o almeno cosi’ mi dicono in chat presidenza, visto che il faccio il presidente qatariota, quello che mette la pecunia e non ci capisce una mazza. All in all, siamo pronti per la battaglia!

Con la salvezza ottenuta grazie alla sfida playout con il Salò avete deciso di confermare Maurizio Deidda come Allenatore per la prossima stagione. Come mai avere scelto di riconfermarlo?

Presidente Giovanni Gallo: Maurizio per me non è mai stato in discussione, anche perchè “lavoriamo” a stretto contatto e come già detto prima ci confrontiamo spesso, basta pensare che parlo più con lui che con i miei genitori! La decisione è stata semplice, è un allenatore capace di grandi disamine tattiche e come preparazione e approccio alla partita è davanti a molta gente e dietro a poca. La sua testardaggine gli darà ragione, prima o poi.

Presidente Mario Carotenuto: Maurizio è l’uomo giusto nel ruolo di Allenatore per la Lucchese. È un coach fantastico, non solo è bravo nelle tattiche ma anche come motivatore, riesce a far esprimere e tenere compatta tutta la squadra, anche nei momenti difficili. Abbiamo sempre sostenuto il suo operato, totale fiducia al mister!

Presidente Christian Vitale: Maurizio e’ pure presidente, non lo abbiamo riconfermato. Ci ha minacciato e si e’ riconfermato da solo (ride). A parte gli scherzi, crediamo tantissimo in Maurizio, impegno, dedizione, coinvolgimento dei giocatori, non si puo’ chiedere di piu’ ad un allenatore, si’ mi ha pagato parecchio sotto banco per questa sviolinata.

Per quanto riguarda la vostra affiliata, l’Ascoli, credete che Gallo sarà l’uomo che vi porterà a giocarvi un posto per la prossima serie B?

Presidente Maurizio Deidda: I numeri dell’anno scorso sono confortanti, siamo partiti con 18 punti alla fine del girone di andata, prelevando la squadra alla ventesima giornata, con tutte le difficoltà a non avere una rosa completa subito e fatto un girone di ritorno con 37 punti totalizzati, quindi contando solo la classifica di ritorno abbiamo ottenuto 7 vittorie di fila. Gallo è stato anche l’allenatore del mese di Aprile e per via di qualche esperimento di troppo non abbiamo agganciato il treno playoff. Ho fiducia in Giovanni, la squadra è con lui, non vedo perchè non dovrebbe meritare la conferma e far provare ai ragazzi di sognare come hanno fatto stagione scorsa, nonostante sia una missione impossibile

Presidente Mario Carotenuto: Abbiamo prelevato la squadra che si trovava in una posizione molto distante dall’ultimo posto dei play off, con Gallo allenatore la squadra ha totalizzato il doppio dei punti del girone di andata. La squadra apprezza il suo allenatore e crediamo che lui possa essere un grande allenatore. Ha portato l’Ascoli vicino alla zona play-off, non vedo perchè non dovrebbe meritare la conferma e giocarsi insieme alla squadra la possibilità di fare un grande campionato.

Presidente Christian Vitale: Onestamente, io ho sempre creduto in mister Gallo. L’Ascoli e’ nata soprattutto per dare una opportunita’ a Giovanni di allenare, quindi si’ credo proprio che sia la persona giusta per portare la nostra affiliata in B. L’Ascoli e’ una squadra con una propria identita’, una affiliata per modo di dire,basta vedere i pochi passaggi avvenuti tra squadra madre e affiliata. La B sarebbe il coronamento di un percorso intrapreso l’anno scorso a suon di vittorie nel girone di ritorno avvenute non appena siamo riusciti a completare il nostro organico. L’unica pecca è che mi piacerebbe vedere i ragazzi attivi sul gruppo squadra quanto lo sono su WhatsApp. Lo ripeto sempre, si cresce insieme, si cade insieme! Hala Ascoli!

Domanda per il Ds, ritieni che le due squadre sono pronte per affrontare i rispettivi campionati o c’è bisogno ancora di qualche innesto per non farsi trovare impreparati?

Ds Giovanni Gallo: Le due squadre sono abbastanza pronte, alla Lucchese dobbiamo solo puntellare la rosa ma il grosso è stato fatto. All’Ascoli abbiamo lo zoccolo duro della passata stagione e credo che non si muoverà ne arriverà nessuno, a meno che non arrivi un folle e mi da 3M per un giocatore.

Adesso vogliamo fare una domanda ai rispettivi allenatori di Lucchese e Ascoli, avete già un idea su come affrontare la prossima stagione? Cosa vi ha spinto a rimanere e cosa vi aspettate dalle vostre squadre quest’ anno?

Allenatore Lucchese Maurizio Deidda: Nella passata stagione ho snobbato o comunque dedicato troppo poco tempo alla fase di testing e i risultati si sono visti. Quest’anno sto lavorando tantissimo a trovare una quadra tattica alla squadra testandola offline. La passata stagione mi ha fatto capire che il campionato sta diventando più competitivo di quello di cui ero abituato a giocare con altri giochi, dove serve una fase di testing avanzatissima, provare tattiche in maniera intensiva e trovare le contromosse, quantomeno alle tattiche conosciute, provenienti dalla letteratura inglese o meno. Se poi dall’alto arriverà una decisione che a me non dispiacerebbe, come il ban delle rimesse laterali lunghe, ne sarei lieto, perchè penso che smetterebbe di rendere le partite tossiche, rendendo spesso le partite una sorta di terno al lotto a chi fa più rimesse laterali che vanno a rete. Cosa mi ha spinto a rimanere e cosa mi aspetto dalla mia squadra quest’ anno? Gli devo due campionati di salvezza e sofferenza. Quantomeno voglio promettergli un campionato più tranquillo che non ci faccia arrivare a fine campionato con il fiatone.

Allenatore Ascoli Giovanni Gallo: Il mio approccio all’Ascoli sarà lo stesso della scorsa stagione, bel gioco, non alla Sarri, ma alla Gallo che è più bello, tanto possesso e molta fase offensiva. Mi ha spinto a rimanere la voglia di credere in questo progetto e in questo percorso che ho intrapreso. Dalla mia squadra mi aspetto minimo di arrivare ai playoff, starà a noi guadagnarli

termina qui la conferenza stampa della Lucchese-Ascoli vi terremo aggiornati sui prossimi loro movimenti di mercato e tanti altri contenuti esclusivi.

articolo di Gabriele Di Leo

grafica di Raffaele Pascariello

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento