Una nuova avventura per Mattia Crippa

Carissimi lettori, oggi ci troviamo in compagnia di Mattia Crippa, il neoacquisto del Trapani.

Crippa è un volto storico del Progetto, nonostante le sue ultime stagioni non abbiano brillato per attività. Infatti, durante lo scorso anno, la preparazione dell’esame di maturità ha sancito il distacco da FM e dal progetto per un paio di mesi. Una volta ritornato, l’interesse di Mattia per il progetto non era più quello di una volta, non riuscendo a trovare gli stimoli giusti per ripartire.  

La speranza è che l’ulteriore cambio di casacca e l’approdo in terra siciliana, sponda Trapani, sia fonte di nuovo divertimento e rinnovato interesse nei confronti di Progetto FM.

Crippa all’inizio del progetto

Crippa è da sempre un appassionato di FM, infatti, faceva parte del primo Drink Team nel campionato irlandese. Alla nascita del gruppo “Diventa un Calciatore su Football Manager” (così si chiamava Progetto Football Manager agli albori), Crippa chiese di giocare proprio nel Drink Team, di Filippo Ballarini.

Mattia con la sua pagina “Zafo” e il suo canale youtube, dove pubblicava le sue carriere su fm, ha dato una grossa spinta alla crescita del Progetto, sia in termini pubblicitari, sia in termine di persone coinvolte.

E’stato addirittura moderatore del gruppo, quasi una sorta di admin aggiunto, lo stesso Alessandro Pironti ce lo ha descritto come “una persona pacata, gentile e disponibile”.

Crippa e la sua carriera da Giocatore

Crippa, come anticipato prima, agli inizi del Progetto giocava nel Drink Team, ma in cerca di un gruppo a suo avviso più attivo, dopo sei mesi, decide di passare alla Lazio, dove conosce Alessandro D’Anteo.

E’D’Anteo il motivo del passaggio al PG del giocatore, ed è proprio a Crema il suo periodo migliore, infatti durante la sua permanenza al Pg, Mattia è un giocatore molto attivo, forte, giovane e corteggiato da molte squadre.

Dopo il suo periodo di distacco dal progetto, causa maturità, arriva la parentesi Genoa, inserito nell’affare Pironti, ennesima esperienza che non lo ha riportato ai fasti del passato.

Ai nostri microfoni Crippa ha parlato un po’ della scelta di approdare al Trapani, rivelando che questa sua decisione è maturata dalla volontà di ripartire da una squadra che ha meno pressioni in termini di garanzia di attività, essendo lui stesso un giocatore che, in questo momento, non riesce a garantire standard alti di impegno nel Progetto, pur augurandosi per i Siciliani una bella cavalcata alla conquista della serie B.

Ringraziamo Crippa per essere stato a nostra disposizione, auguriamo il meglio al ragazzo, con la speranza che possa finalmente trovare le giuste soddisfazioni.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento