Uno sguardo al mercato de L’Aquila

Buongiorno a tutti lettori di Progetto X, oggi siamo in compagnia di Simone Gatti ed Alessio Ippolito Rinaldi, i due nuovi acquisti de L’Aquila. Prima di iniziare l’intervista, vediamo quali sono stati i movimenti di mercato della società abruzzese:

ACQUISTI

  • SIMONE GATTI (Foggia; costo 1mln)
  • ALESSIO IPPOLITO RINALDI (Novara, contropartita tattica nell’affare Aloi)
  • DANIEL PAGANINI (scambio, bonus Attivo-inattivo)
  • LUCA GALLINA (Trapani; 950k)

CESSIONI

  • Alfredo Aloi (Novara; 1,5 mln)
  • Angelo Mosciaro (Livorno; 725k)
  • Christian Impedovo (Palermo; 700k)
  • Angelo Ribera (Spal; 450k)
  • Daniele Massi (svincolato per inattività prolungata).

Innanzitutto grazie per essere qui con noi e benvenuti a Progetto X. Parlateci di voi, di chi siete fuori dal progetto e del vostro alter ego nel progetto

Simone: “Ciao a tutti, sono Simone Gatti. Fuori dal Progetto sono un ragazzo di 32 anni, che abita a Bordighera, un paesino vicino Sanremo, in Liguria, con una grande passione per lo sport e la musica che lavora in un bar. All’interno del progetto, invece, sono un attaccante appena passato a L’Aquila dal Foggia.”

Alessio: “Buongiorno. Ippolito Alessio Rinaldi, sono nato a Bari il 26 novembre 1988. Mi definisco un tipo stravagante e pazzerello. Nel progetto mi paragono ad un dieci e mi identifico in Krunic, nel calcio fuffa”

Siete entrambi volti nuovi dell’Aquila. Come siete stati accolti nel nuovo spogliatoio? Come vi è sembrata l’atmosfera?

Simone: “L’atmosfera nello spogliatoio mi è subito sembrata molto positiva. Per quanto riguarda l’accoglienza, sono stato accolto molto bene dai compagni e sono molto felice di questo”

Alessio: “L’atmosfera sembra ottima. C’è tanta voglia di vincere. Per quanto riguarda il mister ed i ragazzi, mi sembrano tutti piuttosto cordiali, in più io sono uno di quelli che punta molto all’avere un buon rapporto con i compagni di squadra”

Avete già parlato con i futuri compagni ed il mister? Impressioni?

Simone: “Non ho avuto molto tempo per parlare con mister e compagni, ma i primi contatti ci sono stati e mi sono sembrati molto positivi, ne ho approfittato per mettere in chiaro le mie ambizioni”

Alessio: “Come detto prima, si punta in alto. Tutti quanti, da me ai miei nuovi compagni di squadra, abbiamo voglia di competere per le zone alte della classifica”

A tal proposito, cosa vi aspettate da questo trasferimento a L’Aquila? Quali sono i vostri obiettivi e le vostre ambizioni?

Simone: “Sono un tipo molto ambizioso, voglio provare a vincere sempre per poter puntare sempre in alto. Inoltre mi piacerebbe essere al centro del progetto tecnico abruzzese, arrivo dalla B e non mi è piaciuto il modo in cui il Foggia mi ha scaricato, ho molta voglia di ripartire alla grande e dimostrare al Foggia di aver fatto un errore a cedermi”

Alessio: “I miei obiettivi? Ritagliarmi il mio spazio, prendendomi la maglia da titolare ed aiutando la squadra a stare nelle zone nobili della classifica e puntare al vertice”

Cosa vi ha spinto a sposare, tra tutte le cause, proprio la causa della società abruzzese?

Simone: “Il modo in cui mi hanno cercato è stato fondamentale. Mi hanno voluto fortemente e per me è un grande onore. Voglio essere al centro di un progetto serio e fare tante cose positive”

Alessio: “A spingermi verso L’Aquila è sicuramente stata l’ambizione mia e della società. Inoltre, il DS mi ha fatto un’ottima impressione e mi ha anche presentato un buon contratto, con possibilità di ritagliarmi un posto cruciale all’interno della squadra. Questo ha sicuramente inciso molto sulla mia decisione”

C’è una squadra, in particolare, che vorreste affrontare? Perché?

Simone: “Mi piacerebbe molto affrontare il Foggia, magari segnandogli contro. Voglio dimostrare loro di aver fatto un errore a cedermi. Prima, però, dovremmo salire di categoria”

Alessio: “Il Lecce. Sono nato a Bari e la mia antipatia per i giallorossi, nel calcio fuffa, si fa sentire”

Perfetto, grazie mille! In bocca al lupo per la vostra nuova avventura

Simone: “Grazie a te. Buon lavoro e un saluto a tutto il Progetto Gaming”

Alessio: “Grazie a te. Ciao a tutti”

Ad accompagnare i due calciatori era presente anche Andrea De Filippo, Presidente della società, nonchè mente di questo mercato. Ecco cosa ci ha risposto in merito ad alcune domande:

Buonasera Presidente De Filippo, grazie per essere qui oggi, Avete ufficialmente chiuso diversi colpi di mercato. Quanto siete felici delle operazioni effettuate fino a questo momento?  

De Filippo: “Siamo contenti di aver rafforzato la squadra, dopo alcune cessioni eccellenti dovevamo giustamente rimpiazzare chi è partito. I ragazzi si sono messi in mostra durante la passata stagione e alcuni club di categorie superiori si sono fatti avanti. Siamo contenti di ciò perche significa che abbiamo fatto un buon lavoro. Per il futuro abbiamo piazzato dei colpi mirati, vedremo se riusciremo a prendere qualcun altro”

Parole che lasciano, dunque, un certo alone di mistero sul mercato. Che profili state sondando e, soprattutto, in che zona di campo?

De Filippo: “Manca ancora qualcosina a centrocampo, nel resto dei settori siamo a posto. Saranno da valutare forse un paio di elementi per la questione dell’attività che è un po’ il punto cruciale su cui miriamo quest’anno, dato che l’anno scorso siamo stati parecchio penalizzati da questo punto di vista”

Un mercato importante, con giocatori provenienti da squadre di categoria superiore. È giusto dire che L’Aquila si candida come una delle protagoniste della prossima serie C e che il progetto societario è piuttosto serio e porta molta voglia di stupire e vincere sin da subito?

De Filippo: “La voglia di stupire è tanta, ma rimaniamo con i piedi per terra. Dal punto di vista societario cerco qualcuno che possa darmi una mano, ma anche singolarmente la politica da adottare è L’Aquila prima di tutto. Chi è inattivo sarà messo fuori, ma rimane il fatto che è pir sempre un gioco e il gruppo deve rimanere unito dentro e fuori dal campo del gioco. Nella prossima stagione cercheremo di dare del filo da torcere alle compagini più forti, lo scorso anno siamo arrivati ai Play off da perfetti sconosciuti, quest’anno l’obiettivo è riconfermarci. Vincere la vedo molto dura, non è ancora alla nostra portata, forse, chi lo sa…”

Parlando dei nuovi acquisti, che ne pensa? Come si stanno ambientando i ragazzi?

De Filippo: “Sono fiducioso, personalmente non li conosco, ma il DS, prima di lasciarci come da nuovo regolamento per la C, ne parlava molto bene ed era entusiasta di averli portati qui. Il mister è soddisfatto ma, come ho già detto, manca ancora qualcosa su cui sto lavorando. Per ora sembra che i ragazzi si stiano ambientando bene nel nuovo gruppo”

Perfetto, grazie mille ed un grande in bocca al lupo per la stagione

De Filippo: “Grazie a voi, crepi”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento