Nazionale Under-21: È tempo di cambiamento?

La nazionale Under 21 cerca un nuovo commissario tecnico: dopo la sconfitta in finale per mano dell’Inghilterra, Salvatore Campagna ha consegnato le dimissioni alla FIGC. Una scelta che, nonostante le ripetute difese da parte dei giocatori convocati, ha visto conferma anche a mente fredda. Non sappiamo se dietro ci siano altri motivi, ma il risultato è sempre lo stesso: il posto è vacante e gli azzurrini cercano CT.

Il futuro che verrà

Il nuovo selezionatore dovrà intraprendere un percorso per le Olimpiadi di Tokyo S5-S6, ma per farlo dovrà tenere conto di numerose defezioni a cavallo della stagione. Infatti, tenendo in considerazione i 23 convocati di Campagna, solo in 11 saranno a disposizione del futuro mister per la competizione: gli altri 12 passeranno in nazionali maggiori, tra chi potrebbe addirittura vestire azzurro in occasione dell’Europeo e chi vestirà la maglia verde del Messico o del Senegal. Sono 11 nomi di tutto rispetto, quelli a disposizione: le due punte De Meo e Serafini, i centrocampisti Calcagno, Agosta, Nicolino e Zalotov, i difensori Fregosi, Sanna, Magnoni e Fazzini ed il portiere Aloi. E ci saranno anche tanti altri esclusi eccellenti e alcuni papabili che saliranno dall’U19 che andranno a rinforzare le fila.

Dopo le dimissioni, in parecchi hanno dichiarato apertamente l’interesse per la panchina: il principale candidato sembra essere Arnaldo Figoni. Sponsorizzato da Campagna stesso, l’allenatore del Chievo è stato quest’anno vincitore della Serie B. Si era già candidato l’anno scorso, ma si era piazzato dietro Campagna, Michelini e Sedda.

Altri candidati pubblici di rilievo sono stati Mario Torsello e Ivan Torcolini. Hanno un curriculum rispettabile dalla loro: il primo è allenatore del Bologna e molto apprezzato in alcuni ambienti del progetto, mentre il secondo ha portato la Lupa Roma a giocarsi i playoff di serie C. I dubbi potrebbero essere solo sulla esperienza come allenatore, ma hanno già dimostrato di potersela giocare con chiunque. Tuttavia, c’è da ricordare che queste non sono candidature ufficiali. Ancora non è stato aperto l’annuncio e quindi potrebbero comparire profili vecchi e nuovi, anche dell’ultimo secondo. Pare che gli admin non abbiano ancora aperto l’annuncio perché, oltre alla panchina U21, sarebbe da assegnare anche quella dell’Under 19. Indiscrezioni parlano infatti di come anche Giacomo Sedda, indipendentemente dal suo successo (o fallimento) nell’europeo U19, potrebbe lasciare la panchina per ricoprire l’incarico da CT con il neonato Messico, e quindi i posti disponibili per le panchine Under sarebbero due.

Indubbiamente, nella stagione che verrà, ci sarà un profondo rinnovamento in FIGC, che potrebbe portare ad un cambiamento ulteriore del movimento calcistico nostrano. Se sarà evoluzione, rivoluzione o regressione, solo il tempo lo dirà.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento