L’esperto D’Anteo alla guida del Pordenone

Oggi, ai microfoni di Devil Project, abbiamo Alessandro D’Anteo, allenatore di grandissima esperienza, il nuovo mister del Pordenone. Allenatore fin dalla S1, ora alla corte del Presidente Luca Bisceglie, è stato sulle panchine di Lazio, Progetto Gaming, Lucchese, Juventus e Ravenna.

Giornalista: Buonasera Sig. D’Anteo, la ringrazio per avermi concesso questa intervista. Inizierei chiedendole del suo nuovo incarico al Pordenone, cosa l’ha convinta a sedersi sulla panchina dei neroverdi?

D’Anteo: Buonasera. Per impegni lavorativi, non ho possibilità di allenare in A o in B perché non riesco a seguire le live. Dopo aver lasciato la panchina del Ravenna cercavo un’altra avventura e penso che il Pordenone sia il top in Serie C, sia per gruppo che per forza di squadra.

Giornalista: Quali sono gli obiettivi societari per questa prossima stagione?

D’Anteo: Inutile nascondersi, l’obiettivo è la promozione, ovviamente senza tralasciare la filosofia del Progetto, ovvero tenere attivi e far divertire gli utenti nel gruppo.

Giornalista: Di certo la sua esperienza in campionati come Serie A e Serie B si farà sentire nella terza divisione del Progetto. Si può dire la stessa cosa dei suoi giocatori?

D’Anteo: I ragazzi sono nel progetto già da un po’ quindi conoscono bene come funziona. Inoltre, hanno statistiche tali da darci un discreto vantaggio rispetto alla concorrenza.

Giornalista: Parlando un po’ del suo stile di gioco, che impronta intende dare alla squadra, sotto il punto di vista tattico?

D’Anteo: Sono sempre stato un amante del 4231, modulo che usai sia alla Lazio che al Progetto Gaming, anche se alla Juventus usai molto il 352 nella stagione dello scudetto. Penso proprio, vista anche la campagna acquisti, che questa stagione tornerò alle origini, usando il modulo con le ali.

Giornalista: Chi sarà il giocatore sul quale punterà tutto la prossima stagione?

D’Anteo: Nelle squadre che ho allenato ho sempre deciso di puntare sulla squadra e non sul giocatore e qui, a Pordenone, non sarà diverso.

Giornalista: Sicuramente questa dichiarazione farà piacere ai suoi giocatori. Un’ultima domanda: il mercato porterà volti nuovi in rosa? Qualche giocatore è in uscita?

D’Anteo: Del mercato se ne occupa il Presidente Bisceglie, che fino a questo momento ha fatto un ottimo lavoro. Io sono molto contento della rosa che ho allo stato attuale, ma nel calcio tutto è possibile.

Giornalista: Direi che è abbastanza, la ringrazio per il tempo dedicatomi e le auguro i migliori successi sulla panchina del Pordenone.

D’Anteo: Grazie a lei!

Articolo di Alfredo Aloi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento