Speciale calciomercato: che fine ha fatto Carlo Paudice?

Questa sera Lo Spezzino torna a parlare di calciomercato spostandosi dalla Torino granata alla Torino bianconera. La Juventus che ha da poco ufficializzato il nuovo allenatore Mattia Agosta, una nostra vecchia conoscenza, si è trovata nelle ultime settimane a gestire la cessione di un calciatore piuttosto celebre nel progetto, Carlo Paudice. Dopo ben quattro stagioni passate insieme, la Juventus ha deciso vedi intraprendere un altra strada mettendo così il giocatore in vendita, Lo Spezzino assieme al suo ospite farà chiarezza sulla questione Paudice-Juventus

Buonasera Carlo e bentornato nella nostra redazione. Siamo ormai entrati nella seconda settimana di calciomercato e ancora molte trattative devono entrare nel vivo, una tra tutte la tua. Ci puoi svelare i motivi perché la tua trattativa non riesce a decollare?

Buonasera a tutti. Onestamente non riesco a darmi spiegazioni, all’inizio ebbi interesse di molte squadre di ogni tipo come squadre di vertice in A, in b, e squadre che bazzicano tra le posizioni di Europa. Poi il nulla, anche prima della multa che ricevetti [che sicuro ha condizionato la mia posizione]. Sembra che a parte squadre che non hanno una grande disponibilità economica, non mi voglia nessuno.

Eppure un giocatore attivo come te non dovrebbe avere troppe difficoltà a trovare sistemazione. Si era parlato dell’ interessamento della Roma di Molin prima ancora dell’ apertura del calciomercato o tutto ciò era solo una voce?

Non ho raggiunto molti bonus quest’anno, ma la garanzia che non mi inattivi c’è visto che alleno il Vicenza. Quella voce era vera, la Roma mi voleva ed io volevo la Roma ma ho dato la precedenza a una squadra che a lungo andare non si è fatta più sentire. Comunque la Roma resta un mio sogno.

Hai parlato di aver ricevuto proposte anche da squadre di vertice di serie A, puoi citarcene qualcuna?

La Lazio era la squadra che io mettevo davanti a tutte, lì si ha tutto per vincere, gruppo, mister, e si è visto anche che in due anni da neopromossi hanno vinto lo scudetto. C’é stato anche un interessamento anche del Crotone che è andato in Champions League.

Quale squadra è stata più vicina ad acquistarti e dove ti vedi in futuro?

La Fiorentina fu quella più rapida e concreta, la Roma mi sembrava la più possibile perché poi conta anche la mia volontà, In futuro non mi vedo alla Juventus, mi vedo in Serie a, o al massimo l’unica eccezione di scendere in Serie b sarebbe solo per la Roma.

Facciamo un passo indietro e parliamo della Juventus, la tua attuale squadra che lascerai dopo quattro stagioni di successi, come lo scudetto dello scorso anno. La nostra domanda è perché la Juventus ha deciso di privarsi di un giocatore come te?

I motivi per cui mi hanno messo sul mercato sono legati al fatto che puntano a una squadra che porti sui 300k di bonus, e io per questioni di tempo non posso

E aggiungo una cosa, la Juventus ha ragione

Ragione, in che senso?

Se la loro filosofia è quella, è giusto che io non faccia parte della Juventus

Prima di chiudere vogliamo fare un appello a tutte le squadre che ti contatteranno, magari leggendo anche la nostra intervista, cosa può offrire un giocatore come te?

Di sicuro posso offrire una scheda forte, come dimostrano i numeri e se vogliamo anche i trofei vinti. Poi proverò a essere più attivo, magari introducendo qualche bonus che non impiega molto tempo come quello ‘condivisioni’ ma soprattutto sono un giocatore con fame di vittoria e voglia di rivalsa.

Grazie Carlo per il tempo a noi dedicato e speriamo di rivederti presto nella nostra redazione a parlarci della tua prossima squadra

Grazie a voi, giornale di fiducia

Articolo di Gabriele Di Leo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento