Il Crotone raggiunge la qualificazione alla Champions League


Ai nostri microfoni la dirigenza del Crotone, in occasione della qualificazione della squadra alla prossima Champions League. Intervisteremo il qui presente Mosca, portavoce dei cinque presidenti della squadra (Bozza, Mosca, D’Auria, Venturelli e Laurendi) e il mister D’Auria.

Presidente Mosca

Buongiorno signor presidente, innanzitutto i complimenti per il traguardo raggiunto, deve provare una grande soddisfazione per ciò che è riuscito a fare il gruppo!

Il gruppo è stato fantastico, da due anni a questa parte puntiamo a traguardi del genere e adesso dobbiamo gustarci questi palcoscenici.

Non si raggiungono certi obbiettivi senza un’accurata pianificazione, soprattutto in un campionato difficile come la serie A: quali sono i punti fondamentali da dover seguire, secondo lei, nella gestione di una squadra?

In primis l’attività di ogni singolo ragazzo, io fortunatamente, anche grazie al nostro lavoro, ho un gruppo che non molla niente ed è affamato di bonus. Altra cosa importante è fare gruppo attraverso i social, le schede passano in secondo piano in questi casi.

La prossima stagione il suo Crotone affronterà squadre con calciatori “fuffa” su palcoscenici europei, pensa che i suoi giocatori possano confrontarsi alla pari con quei fuoriclasse?

È da quando lottiamo per l’Europa che sfotto i miei ragazzi dicendo: “Vi immaginate noi ad Anfield?” Il sogno adesso è realtà, dobbiamo affrontare tutti senza paura e con convinzione di poterci battere alla pari.

Avete già in chiaro quali sono i vostri obbiettivi in chiave calciomercato? C’è qualche reparto in cui in particolare c’è necessità di rinforzi?

Gli obiettivi sono stati delineati e sappiamo già chi puntare e come tassellare la squadra, speriamo a breve di chiudere 1/2 colpacci (che non posso dirvi). Nessun reparto è scoperto, ma le 3 competizioni non si possono affrontare con un organico di 19 giocatori.

I tifosi potranno stare tranquilli che i pilastri della squadra non saranno ceduti?

Non ci saranno cessioni illustri, i pezzi da 90 rimarranno tutti a meno che qualcuno non voglia cambiare aria.

Ultima domanda, un po’ “da bar”: Crotone in finale di Champions League, contro quale squadra vorrebbe disputarla, e perché?

Non abbiamo simpatie particolari con nessuno, se dovessi decidere sceglierei Barcellona o Real Madrid.

Grazie, e le auguro un lungo cammino europeo!

Mister D’Auria

Salve mister, rinnovo anche a lei, e sopratutto ai ragazzi, i complimenti per questa qualificazione. Un traguardo non scontato dato che, dopo un inizio campionato nelle prime posizioni, verso metà anno c’è stata una flessione fino a metà classifica, per poi risalire nell’ultima parte di stagione. Da cosa è stato causato quel calo di prestazioni?

Innanzitutto grazie per i complimenti che fanno sempre bene e fanno capire il bel lavoro svolto; sulla domanda posso rispondere che abbiamo avuto un po’ di partite in fila che ci hanno tolto molte energie e con parecchi infortuni, abbiamo avuto difficoltà.

Per quanto riguarda il doppio impegno campionato-coppa nella prossima stagione, ha già in mente come dovrà dosare le energie del gruppo? Tenterà anche approcci tattici diversi per le due competizioni?

Sicuramente prenderemo qualche pedina per far rifiatare chi gioca sempre; per la tattica, studieremo la formazione migliore sempre prima della partita, guardando le caratteristiche dell’avversario che ci affronterà. 

Le vittorie, nel calcio, avvengono grazie all’impegno di tutti, c’è però un suo calciatore che l’ha particolarmente colpita durante l’anno e che si sente di elogiare? 

Bhe sembrerebbe banale ma davvero, dal primo all’ultimo mi hanno stupito, sempre presenti, non hanno mai subito malus inattività, tutti a remare per quest’obbiettivo che abbiamo centrato proprio all’ultima giornata! Quindi colgo l’occasione ancora una volta di fare i complimenti a tutti i miei ragazzi e che questo non è l’arrivo ma un punto da cui iniziare!

Grazie mister, spero di poterla intervistare ancora in occasione di qualche sfida europea.

Articolo di Emilio Ivaldi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento