Post-partita Cesena – Atalanta 4 – 0

Una gara fin da subito ricca di emozioni e di gol qui a allo stadio Dino Manuzzi di Cesena quest’oggi. Apre la gara un gol di Arrigo al 1′ minuto, due minuti dopo fallo in area di Esposito. Il rigore  battuto da Hay però viene prontamente parato dal portiere del Cesena Cafarella.  Al quarto d’ora i padroni di casa raddoppiano con gol di Marzà. A fine primo tempo  due cartellini per la squadra di casa, rispettivamente a Facheris e ad Arrigo che, a inizio ripresa, sigla la terza rete. Al 72′ chiude la partita il gol di Nifosì portando i padroni di casa sul 4-0 finale. Abbiamo intervistato i mister delle due formazioni, vediamo quali sono le loro opinioni sulla partita.

Mister Serafini (Cesena)

Buonasera mister, complimenti per la prestazione dei suoi ragazzi. Gol lampo di Arrigo e rigore parato da Cafarella, si poteva immaginare un inizio partita di questo genere?

Assolutamente no, mi aspettavo di imporre il mio gioco ma non di partire a razzo da subito.
Pensavo che all’inizio fosse una partita più bloccata invece è stato il contrario, bene così.

Ben 4 gol per la sua squadra oggi, ha sfruttato uno schema più offensivo del solito per questa sfida?

No, la squadra è sempre partita con un approccio offensivo, cambiavano solo gli interpreti e il modulo; ho optato per un 4-4-2 che sfruttava molto le fasce in modo da far saltare il gioco per vie centrali fatto dall’Atalanta.

Oltre ai goleador di giornata, si sente di elogiare qualcuno in particolare tra i suoi ragazzi per la prestazione di oggi?

Sicuramente il portiere Cafarella che nonostante abbia fatto solo 4 partite ha sempre dato tutto se stesso ed è rimasto sempre attivo, il rigore parato è il giusto premio per il suo impegno.

Grazie mille e complimenti per la vittoria.

Mister Battiata (Atalanta)

Salve mister, grazie del tempo che ci dedica. Dopo l’immediato svantaggio la sua squadra ha subito cercato la rimonta guadagnandosi addirittura un rigore, purtroppo poi non realizzato da Hay. Crede che questi due episodi abbiano, per così dire, “tagliato le gambe” ai suoi giocatori?

Salve, sicuramente potrebbe essere stato un fattore importante, ma la squadra non ha giocato come avrei voluto e il Cesena avrebbe comunque dominato, però nel calcio non si sa mai.

Una sconfitta che purtroppo vi allontana dalla zona Europa League; lei crede ancora in una possibile rimonta?

Finché c’è la matematica possibilità ci crediamo, anche se ora è molto complicata visto lo stato di bassa forma.

Ha in mente qualche cambiamento tattico in vista della prossima partita o intende confermare il modulo visto oggi?

In queste partite ho mantenuto il modello che la squadra utilizzava con il precedente allenatore per non stravolgere troppo gli equilibri, ma non escludo cambi di modulo dalla prossima.

Qualche indiscrezione sul mercato per la prossima stagione?

Non saprei, visto che il mio contratto da allenatore finisce a fine stagione; ovviamente auguro il meglio alla Dea.

Grazie della disponibilità, in bocca al lupo per le prossime gare.

La partita

Le pagelle

Articolo di Emilio Ivaldi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento