Il Vecchio del Cittadella…

Progetto X ha l’onore di intervistare un grande giocatore di Serie B, nonché il Vice Capitano del Cittadella, Pietro Vecchio.

Salve sig. Vecchio, sono Alessio di PROGETTO X.  Le chiedo cordialmente di presentarsi.

P.V: Salve, mi chiamo Pietro Vecchio, ho 22 anni, vengo da Cassino e gioco nel Cittadella, di cui sono anche vice capitano.

Come si trova a Cittadella? C’è qualcuno con cui ha legato maggiormente?

P.V: Mi sento a casa, è la mia seconda famiglia.

Ho legato in primis con i presidenti, Yuri Baldacci e Giuseppe Gambardella. Per quanto riguarda i compagni ho legato davvero con tutti, ma soprattutto con Vizzarri, La Rosa e Rosamilia, coloro con cui ho iniziato la mia avventura. Dei “nuovi” non posso non citare Galota, il ragazzo più attivo di squadra. Ragazzi, vorrei citarvi tutti, ma non posso.

Il Cittadella si trova in 11esima posizione in serie B. Eravate tra le favorite per la promozione diretta. Cos’è successo?

P.V: Sicuramente ad inizio anno ci ha fatto piacere essere tra le favorite, ma la nostra giovane età ha giocato un brutto scherzo. Sinceramente? Non molliamo fin quando la matematica non ci condanna. Lotteremo con le unghie e con i denti. La speranza è l’ultima a morire d’altronde.

Mi dica, come mai ebbe un ban momentaneo su twitch e poco dopo si inattivò?

P.V: E’ arrivato il momento di far chiarezza (chiedo ancora una volta scusa ai miei compagni). Una sera durante una live ero parecchio nervoso e subendo una sconfitta immeritata mi lasciai trasportare dalla rabbia. Ricevetti un ban momentaneo su Twitch e da lì in poi mi allontanai dal progetto. Poi un giorno il mister Gambardella mi disse: “Vecchio, in squadra abbiamo bisogno di te”. Mi riattivai e da lì in poi non abbandonai più né il progetto né il Cittadella. Ovviamente la dirigenza si scusò a nome mio e lo feci anch’io.

Ammira qualche altra squadra del progetto?

P.V: Seguo molto le vicende relative al progetto e mi tengo aggiornato, ma principalmente mi dedico alla mia squadra, che secondo me è pronta al grande passo.

Se la sua squadra del cuore bussasse alla porta della dirigenza, quale sarebbe la sua reazione?

P.V: Sicuramente darei un secco NO, resto qui, ho già detto no ad alcune grandi squadre di A e B.

Ammirevole… mi dica, cosa ne pensa del lavoro svolto dal DS?

P.V: Sta facendo un grandissimo lavoro e gestisce al meglio LA ROSA, non entro nei dettagli perché non è una mia competenza, ma se un giorno la dirigenza avesse bisogno di una mano, mi troverebbero sicuramente pronto.

Dicevamo… lei è molto presente nel gruppo squadra, cosa fa per rendere partecipi anche gli altri membri?

P.V: Cerco sempre di tenere alto il morale della squadra tramite note vocali, pronostici su altre partite e ogni tanto porgo qualche quesito alla squadra.

Le piacerebbe avere altri ruoli nel progetto?

P.V: Il ruolo che mi piace di più è quello dell’allenatore, ma per questioni universitarie al momento non potrei svolgerlo a pieno.

Si immagina come “PRESIDENTE”?

P.V: No. Sono uomo da campo, avrei poca pazienza per fare il presidente.

Come vive il progetto al di fuori del Cittadella?

P.V: Ho qualche amico sparso per la serie C, ma mi diverto a commentare i post di tutti, anche di persone a me sconosciute. Fortunatamente riesco a scherzare con tutti.

Progetto X è a conoscenza delle “rivalità” sportive con l’omonimo Leo Vecchio e con il suo ex compagno Mirco Diotto. Ce ne vuole parlare?

P.V: Leo non lo conosco, ma un giorno trovai la sua presentazione sul gruppo e cercai (ovviamente scherzando) di fargli capire chi è il VERO VECCHIO del gruppone. Ci siamo anche sfidati sul campo una volta ma non ci siamo mai incrociati giocando in due ruoli molto distanti. Per quanto riguarda Mirco abbiamo passato un bel periodo al Cittadella, ma resterà sempre il mio sostituto nonostante adesso giochi in serie A. Spero di incontrarlo da avversario.

Giocatore più forte del progetto?

P.V: Da difensore direi qualcuno della mia categoria, Ballarini, Baldacci e Gambardella su tutti.

Chi porteresti al Cittadella?

P.V: Adoro i miei compagni, quindi nessuno. Se poi vi dicessi un attaccante o un mediano, chi li sente Vizzarri e La Rosa?

Non puó restare al Cittadella e deve obbligatoriamente cambiare squadra. Dove andrebbe?

P.V: Sicuramente nella squadra che tifo sin da quando sono bambino. Vi dò un indizio: J…..

Si ispira a qualche giocatore fuffa?

P.V: Sono un mix tra Montero, Licthsteiner e Srna.

In che parte del campo il Cittadella dovrebbe rinforzarsi?

P.V: Non faccio mercato, ma al momento direi un innesto in ogni parte del campo tranne che in difesa. L’importante è che siano giocatori ultra-competitivi (cit.).

Un’ ultima domanda, cosa ne pensa dell’affiliata TUTTOCUOIO?

P.V: Una squadra in crescita, playoff e successi decisamente meritati.

Grazie della disponibilità sig. Vecchio. In bocca al lupo per la fine del campionato. Vuole fare un saluto ai nostri lettori?

P.V: Grazie a lei, un saluto a tutti i lettori, spero non vi siate annoiati. FORZA CITTADELLA SEMPRE.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento