Conferenza post-partita Sambenedettese: mister De Lucia

D: Ciao, parlaci di com’è andata ieri la partita della Sambenedettese.
G: Poteva andare meglio, vincendo avremmo avuto la certezza della qualificazione ai i playoff, ma poteva anche andare peggio. Ci portiamo a casa un buon punticino contro una squadra che è sopra di noi in classifica e continuiamo a lavorare per arrivare ai playoff (matematicamente). A questo punto dovremmo praticamente perderle tutte per non arrivarci, è quasi impossibile, ma quell’1% di possibilità mi fa sempre paura.

D: Dunque siete fiduciosi per i play-off?
G: Io sono scaramantico per questioni geografiche, ma direi che dovremmo suicidarci noi a questo punto per non andarci. Dovremmo perderle tutte. Se dovesse succedere potremo dire di avere meritato la mancata qualificazione.

D: Chi sono stati i giocatori che ti hanno più impressionato ieri?
G: Impressionare è una parola grossa, visto che non stiamo parlando di un 3-0 ma di un pareggio. Comunque dopo aver rivisto la partita mi sono piaciuti tutti: meno disattenzioni rispetto a Siena, soprattutto sui calci piazzati. La sconfitta di mercoledì scorso ci ha aiutato a crescere.

D: Quali sono gli avversari più ostici in un eventuale play-off?
G: Bisogna avere paura di tutti. Le partite secche sono come delle lotterie: decise da migliaia di fattori. La coppa è un buon esempio: abbiamo eliminato una squadra che può ancora puntare alla promozione diretta e che in campionato ci ha fatto 6 gol. So solo che la Samb può essere temibilissima se ingrana: soprattutto dal momento che ci potranno essere anche gli allenatori, è un’arma a doppio taglio, ma sicuramente un’opportunità in più.

D: Grazie mister!
G: Grazie a voi!

Intervista di Davyd Andryiesh

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento