Fulmine a ciel sereno a Salerno!

Fulmine a ciel sereno a Salerno! Il DS Stefano Stranges, decide di abbandonare la Salernitana. Andiamo subito a chiedere al diretto interessato del perché di questa scelta.

Ciao Stefano. Voci di corridorio arrivate su Progetto X, confermate poi dal comunicato della Salernitana, ti danno dimissionario, in quanto pare che ti abbiano offerto un posto da DS al Lecce. È corretto?

Si, purtroppo poiché vige la regola del monoruolo, per rispetto del regolamento ho dovuto fare una scelta. e poiché mi piace dare una mano a chi è in difficoltà ho deciso di lasciare Salerno per cercare di dare una mano a Lecce. Poi comunque sono venuto a sapere che a Lecce non c’è presidenza e quindi non potevo venire assunto. Approfitto, visto il nuovo regolamento, per concentrarmi sul Campobasso. Ho anche approfittato per ripassare il regolamento e fare il nuovo patentino da ds e ho ottenuto il 97%, ora aspetto Filippo Ballarini per l’esame orale in modo da essere pronto per la prossima stagione.

Un giocatore della S1 come te, come faceva a non sapere che il Lecce non avesse presidenza?

In realtà tra la memoria che ogni tanto mi gioca brutti scherzi, i tanti pensieri che ho questo periodo e la voglia di dare una mano ad una squadra che nel calcio fuffa mi sta simpatica, non mi è venuto proprio in mente, magari ne avevo sentito parlare ma non mi sono ricordato, come non ricordo più che squadre ci sono in c senza presidenza e chi è stata comprata e non ricordo se c’è un’altra squadra in A senza presidenza. dovrei segnarmelo da parte. credo sia più grave che la squadra stessa che sa di non avere presidenza e che senza presidenza non si può contattare un DS non mi abbia detto nulla. Mi servirà da lezione per non aiutare più nessuno, perché non è la prima volta che vengo danneggiato dal mio altruismo.

È onorevole cercare di aiutare il prossimo in ogni situazione difficoltosa che si crea: Livorno, Salernitana e ora la voce del Lecce, per non parlare di Catania per poi mollare e diventare presidente del Campobasso. Ma se fossi Presidente di una società, il tuo DS di fiducia ti lasciasse con le mani in mano da un giorno all’altro, non ti sentiresti preso un po’ in giro? Il DS penso abbia una missione che non possa essere svolta in meno di una stagione. Questi tuoi cambi continui durante la S4 non ti renderanno certamente agli occhi agli addetti al lavoro, una persona affidabile. Come rispondi a queste considerazioni?

Innanzitutto mi spiace come sia andata a Livorno, se fosse andata diversamente e il presidente avesse dato retta a Del Prete magari ora sarei ancora li. Mi spiace per Catania che ho dovuto abbandonare per realizzare il sogno di comprare una squadra e seguire il cuore comprando quella della provincia di origine di mia madre. Purtroppo, quando ho seguito il cuore, come spesso capita, non ho seguito la mente e non ho pensato che se anche fossi stato solo presidente come ora a Campobasso non sarei potuto rimanere a Catania come DS, per il regolamento sui conflitti di interessi. Anche per Salerno mi spiace e anche qui il regolamento mi ha messo davanti ad una scelta difficile, quando ho deciso di dare una mano al Lecce speravo di poterlo fare restando a Salerno essendo in due serie diverse, però poi giustamente mi hanno ricordato che il monoruolo impedisce di ricoprire due ruoli in A e B e quindi per cercare di dare la mia mano al Lecce per rialzarsi ho dovuto dimettermi da DS a Salerno, non prima di aver trovato un sostituto proprio per non lasciare il ruolo scoperto, ovviamente collega segnalato ma starà a loro poi scegliere.

Comunque nella mia situazione se il mio DS mi dicesse che vorrebbe dare una mano ad una società in difficoltà lo lascerei andare perché comunque è anche giusto che gli utenti facciano ciò che sentono. L’ho sempre fatto da DS con i giocatori, lo farei come presidente con allenatore e DS qualora mi trovassi nella situazione. Non lo considero tradimento o altro se lo fanno per il bene di una squadra, perché io apprezzo quando qualcuno si mobilita per aiutare il prossimo, importante è che sia sincero e mi spieghi la situazione come ho sempre fatto io con le squadre che ho dovuto abbandonare.

Curiosità: ma chi ti ha contattato per diventare DS del Lecce?

Sono stato contattato da Mariano Pizzuti per trattare il nostro giocatore Cristian fato. Parlando del più e del meno mi ha detto che sarei potuto andare a lavorare come DS a Lecce dalla prossima stagione. Da lì siamo entrati nei dettagli e ha detto che sarei potuto andare anche subito (intanto mi aveva accennato la situazione tipo, da quel che ricordo), dopodiché mi ha detto che non potevo essere DS a Lecce a Salerno che aveva chiesto e gli hanno detto del monoruolo e allora per dare una mano a loro ho dovuto lasciare Salerno. Ma questa è l’ultima volta che aiuto qualcuno. Mi terrò stretta la prossima squadra che vorrà contare sul mio lavoro e se mi cercheranno altri declinerò educatamente. Basta pagare per la propria bontà d’animo.
Qualcuno chieda al Lecce come mai sapendo di non avere presidenza mi è stato offerto un ruolo nonostante sia vietato da regolamento.

Eppure te dovresti saperlo, caro Stefano…

Si, ma se io tra mille pensieri che ho in testa mi dimentico dovrebbe essere chi vive questa situazione e conosce il regolamento a non farmi una proposta che sa che non può farmi… Vabbè magari non ci hanno pensato sul momento neanche loro perché distratti dalla trattativa: ormai è andata!

Ultima domanda: cosa pensi della nuova regola messa dagli admin ieri sera sul fatto di non poter più di due incarichi all’anno?

Una regola positiva, che alla fine penso non servirà comunque se non in casi eccezionali. Alla fine  gli admin sanno fare il loro lavoro in maniera impeccabile e se inseriscono un nuovo regolamento vuol dire che lo hanno prima studiato per bene, valutando pro e contro; se poi hanno trovato abbastanza pro per ritenerlo applicabile, lo fanno sempre per il bene del progetto (e di chi vi fa parte). Non sarà la prima né l’ultima regola che posteranno per rendere sempre migliore il progetto. Io non correrò il rischio di violarlo perché come detto già ieri, appena una squadra deciderà di puntare su di me, me la terrò stretta, quindi neanche ci arriverò a due squadre all’anno.

Grazie per le risposte Stefano!

Parallelamente cerchiamo di contattare Mariano Pizzuti per avere una versione generale delle cose, tirando in ballo tutte le parti coinvolte.

Ciao Mariano! Dalle dichiarazioni raccolte, pare che sia stato tu a offrire l’incarico di DS del Lecce a Stranges, ci racconti la tua versione dei fatti?

Si parlava dell’acquisizione del cartellino del giocatore, e si parlava di correttezza e trasparenza per le clausole dell’acquisizione del ragazzo, una volta conclusa la pratica, gli raccontano dello stato particolare del Lecce e mi diceva che il ragazzo è un carattere particolare è sicuramente avrebbe riattivato qualcuno; successivamente lui si propose per venire a riattivare la squadra come assistente DS, io gli dissi che non era fattibile (perché pensavo che ogni squadra potesse avere 1 sola persona a ruolo), e gli dissi, eventualmente sentiamoci per S5 (mea culpa il discorso della mancata presidenza e di dover interagire con gli Admin). Poi chiesi se si potessero avere 2 persone con lo stesso ruolo (la fonte resterà anonima a vita) e mi disse di sì. Ma ripeto mia colpa non aver parlato con gli Admin per la mancata presidenza

Ringraziamo Pizzuti per la dichiarazione.

Chiudiamo infine il cerchio con il rappresentante della Salernitana, Mirko Sangiorgio.

Un fulmine a ciel sereno la dimissione di Stranges da DS della Salernitana. Cosa è successo?

Eh sì proprio un fulmine al ciel sereno. Semplicemente questo pomeriggio ha annunciato che ha ricevuto una proposta dal Lecce ed è stato costretto a dimettersi perché deve aiutare la società pugliese. Come un buon samaritano.

Senza sapere oltretutto, che il Lecce è una società senza Presidenza e che non può scegliere da sè il DS di turno. Come è stata presa questa decisione inaspettata?

Esattamente, è una cosa alquanto strana e immotivata. Personalmente l’ho presa molto male e anche gli altri presidenti e i giocatori. Stefano era il primo a scrivere che non bisognava mollare, che dovevamo raggiungere la serie A, che si trovava benissimo a Salerno. In realtà se ne è andato nella maniera più codarda possibile. Ha lasciato una squadra in crisi di risultati, non ha rispettato la parola data. Ha acquistato dei giocatori per cui si è preso la massima responsabilità e non ha concluso nemmeno la stagione. Sinceramente l’abbiamo tutti presa molto male soprattutto a causa delle belle parole che diceva continuamente.

Dopo questa situazione, come vi siete mossi? Voci dicono che Stranges avesse trovato il suo sostituto da proporvi. O siete ancora alla ricerca?

Visto che è finito il mercato non è urgente la situazione. Stranges ci ha proposto un sostituto ma ovviamente non possiamo dare valore alla candidatura di chi ci ha abbandonati in questo modo. Stiamo valutando e decideremo per il meglio, senza fretta.

Grazie mille per la breve intervista Mirko! Buon proseguimento!

Grazie a te e a voi per la possibilità di fare emergere sempre la verità. Per ultima cosa voglio dire che Stefano è una bravissima persona, un ragazzo sempre gentile e disponibile però forse non è particolarmente adatto al ruolo di direttore sportivo ma per lui vedo più un ruolo di “amico e aiuto di tutti” e spero che ascolti il mio consiglio. Buon proseguimento anche a voi!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento