Ancona: il suo mercato di Gennaio

L’Ancona è stata attivissima sul mercato di Gennaio, un giro d’affari complessivo tra entrate e uscite di quasi 5Mln, come è possibile constatare dallo specchietto sottostante. Abbiamo parlato di questo e di altro con Riccardo Rex.

TRASFERIMENTI IN USCITA:

  • Matteo Gulizzi (portiere) alla Sampdoria. € 500.000,00
  • Omar degl’Innocenti (attaccante) al Pisa. € 350.000,00 + 150.000,00 in caso di playoff Pisa (scambio con Locatelli)
  • Alessandro Papaleo (attaccante) all’Akragas. € 800.000,00 + 300.000,00 alla decima presenza + 250k play off Akragas
  • Ivan Godino (centrocampista) al Milan. € 200.000,00
  • Peppe Manolio (centrocampista) al Vicenza [fino al 30/6] € 160.000,00
  • Entrate Totali: forbice tra 2mln e 2,7 mln

TRASFERIMENTI IN ENTRATA:

  • Mattia Mele (portiere) dalla Cremonese. € 850.000,00
  • Alberto Locatelli (attaccante) dal Pisa. € 0,00
  • Roman Fantini (attaccante) dal Frosinone. € 700.000,00
  • Luca Radicchi (ala) dal Vicenza. € 700.000,00
  • Vicenzo de Pascale (centrocampista) dalla SPAL € 350.000,00
  • Uscite Totali: 2,6mln

Vorrei un commento sull’avvicendamento in porta

È stata una mia decisione voler optare per un portiere di ottimo lignaggio.

Dopo la richiesta di cessione avanzata da Gulizzi era opportuno affiancare il giovane Di Matteo con un portiere che avrebbe sicuramente dato lustro alla squadra. È stato difficile trovarne uno come Mele, competente sia fuori che dentro il campo. Siamo entusiasti dell’acquisto.

Godino e Manolio via e Pascale e Radicchi dentro, una scelta tecnica?

Per quanto riguarda Godino la cessione è stata voluta da quest’ultimo, ciò al fine di potersi re-incontrare con alcune vecchie amicizie mai dimenticate (Giamberduca & Roberti); per quanto riguarda Manolio siamo consapevoli delle sue capacità (infatti è solo un prestito), ma attualmente abbiamo diversi centrocampisti, ragion per cui vista la sua volontà di voler giocare più partite lo abbiamo prestato al Vicenza di Arnone.

Per quanto riguarda Pascale e Radicchi abbiamo deciso di investire in questi due giocatori (accertate anche le loro capacità) al fine di permettere un adeguata ripartizione dei ruoli ritenuti da me fondamentali in squadra, per un’ottima gestione della tattica.

Papaleo è stato devastante in questo inizio di Stagione, al suo il duo Fantini e Locatelli, siete contenti di questi acquisti?

Locatelli ha fatto benissimo al Pisa, come confermano i suoi risultati e le pagelle, Fantini ha un’ottima capacità offensiva ed anch’egli ha un buon prospetto di risultati (anche se nell’ultimo periodo non è stato adeguatamente utilizzato come titolare al Frosinone).

Siamo consapevoli del fatto che gli acquisti effettuati non sono fini a sé stessi, abbiamo deciso di investire in quei giocatori che a nostro avviso godono delle più migliori prospettive future, sia in termini tecnici che di attività.

Riusciranno a colmare il vuoto che sicuramente Papaleo ha lasciato?

Papaleo è sicuramente stato un pilastro dell’Ancona, grazie a lui abbiamo vinto in extremis alcune partite molto importanti (vedi quella vs il Salò). Ciononostante, una volta avanzata una richiesta di cessione, coadiuvata da una giusta offerta non ci sembrava giusto trattenerlo.

Il vuoto verrà compensato a mio avviso, ma ciò lo decideranno i risultati.

Come detto sopra siamo soddisfattissimi della modifica al reparto offensivo, grazie a Locatelli e Fantini.

Non dimenticate che abbiamo anche altri giocatori meritevoli in attacco, tra cui il buon Boemio, e la giovane promessa Donato.

Degl’Innocenti al Pisa per scelta di cuore, è così?

Effettivamente questo trasferimento non è stato avallato solo da “motivi di cuore”, ciononostante non penso che questa sia la sede adatta per discuterne. Ogni società ha i propri problemi interni e lì devono rimanere.

Quanto conta per l’Ancona la volontà del giocatore?

La volontà di un giocatore è aspetto fondamentale per l’ambiente spogliatoio. È controproducente avere giocatori esclusivamente legati da un vincolo contrattuale. La maglia va anche apprezzata, più che come ideale, come fautrice di rapporti interpersonali tra i giocatori stessi.

Molte volte quando mancano questi elementi si creano dissidi che comportano la necessità di una cessione. Non cedere un giocatore scontento equivale ad un abuso verso lo stesso e contestualmente un danno verso la società.

Varierete il vostro modulo?

Grazie agli acquisti effettuati non penso sia necessaria una modifica di modulo. In ogni caso sperimenteremo sia moduli prettamente offensivi (almeno 2 attaccanti) che più attendisti.

Quale è l’ambizione della società?

L’obiettivo della società è la salvezza, evitare la retrocessione in C con un buon piazzamento in classifica è ciò a cui tutti aspiriamo.

L’ambizione è qualificarsi ai playoff, ciò prescindendo da una ipotetica promozione.

Solo l’ideale di poter accedere ai playoff ci enfatizza in maniera assurda e ci spinge a fare sempre meglio.

Stessa domanda per i nuovi arrivati:

Come vi siete trovati nelle vostre squadre di provenienza e cosa vi aspettate per il futuro all’Ancona?

De Pascale:

Alla Spal mi sono trovato bene, sono stati anni belli! Ora spero di fare il salto di qualità che lì non è avvenuto. L’Ancona ha prospettiva secondo me…

Locatelli:

A Pisa mi sono trovato generalmente bene, ma da quando è arrivata l’ufficialità di essere passato all’Ancona hanno un po’ remato contro questa decisione ma era comunque una scelta irreversibile. 

Ad Ancona spero di dare il massimo visto che DS, Mister e Presidente sono persone brave e competenti

Radicchi:

Sono andato a Vicenza perché c’era un presidente diverso, poi andò via ed ho deciso di fare lo stesso.

Ho grandi amici al Vicenza e spero di re-incontrarli più in là. Per il futuro dell’Ancona Farò di tutto per farci arrivare in serie A

Mele:

In cremonese ho lasciato un gran gruppo che macina risultati, una squadra affiatata e con un mister eccellente. In questa nuova avventura sto trovando un bel gruppo che ha parecchie iniziative e tanta voglia di crescere e portare risultati. Spero di aiutare la squadra e il mister a raggiungere gli obiettivi che si sono prefissati. Sicuramente darò il 110% per soddisfare le aspettative del mister e della dirigenza.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento