Clamoroso scambio tra Genoa e PG!

Genoa e Progetto Gaming ancora protagoniste nel mercato, stavolta di Gennaio. Viene annunciato, tramite le pagine di Progetto X, che Mattia Crippa (centrocampista del PG, già moderatore del gruppone, CT della nazionale e presidente della lega di A) passa ai grifoni, che in cambio cedono l’admin Alessandro Pironti (ritorno a casa per lui) e aggiungono un conguaglio pari a 250k.

Ecco il comunicato delle squadre sulla vicenda, a partire da quello dei rossoblù:
Il Genoa CFC ringrazia profondamente Alessandro Pironti, che in questo anno ha vestito con entusiasmo i nostri colori. Compagno di lotta contro i nemici della Rivoluzione Genoana, farà il salto della barricata andando a combattere nelle fila del Progetto Gaming. Anche se tenterà (di nuovo) di segnare a favore dei cremaschi e contro il Genoa, rimarrà per sempre un rossoblù. Chi passa da qui lo sa: se dai tutto per il Genoa, sarai sempre un Grifone. Contestualmente accogliamo a braccia aperte Mattia Crippa: non vogliamo rilanciarlo o recuperarlo, non ne ha bisogno. Crippa per noi è un profondo conoscitore del gioco, un calciatore fortissimo e giovane, già un compagno di lotta. Il Futuro. Per cui a presto Ale, benvenuto Mattia. DAGHE.

Comunicato del Progetto Gaming:
Il Progetto Gaming saluta un amico, nonché uno dei più forti e promettenti calciatori del progetto, Mattia Crippa.
A molti noti come “Zafo“, si è reso protagonista di grandi cavalcate in FM, intrattenendo su youtube e portando al progetto moltissimi utenti, oltre a essere stato moderatore e aver ricoperto un ruolo fondamentale nelle prime fasi di Progetto FM, con educazione, gentilezza e intelligenza. Ora Mattia è anche presidente del Foggia.
Necessitando di nuovi stimoli, il ragazzo è stato proposto a uno dei team a cui siamo più legati e che non si è fatto sfuggire questa occasione: il dispiacere per la partenza di Mattia è mitigato dal ritorno di Alessandro Pironti, uno dei principali simboli del nostro team, che tornerà a casa per rilanciarsi una volta per tutte. Ciao Tia, bentornato Ale.


Dichiarazione a caldo di Alessandro, appena comunicata l’ufficialità:
Lasciare il Genoa è un colpo in pieno petto; so che la società cremasca inizialmente non voleva procedere inserendo me nello scambio ma puntando altri giocatori rossoblù, proprio perché consapevole di come stessi bene nella squadra del presidentissimo Di Stefano. Il PG era l’unica squadra nella quale sarei andato e annuncio sin d’ora che non lascerò mai più il Progetto Gaming: se il mio futuro non potrà essere al Genoa, non potrà essere altrove se non a casa. Abbraccio tutti i compagni genoani, grandi calciatori e grandi persone, con la consapevolezza che non ci perderemo mai di vista. Once a Gryffin, always a Gryffin.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento