PALERMO AL CENTRO DI UN’OFFERTA DI ACQUISTO: RINASCITA VICINA?

A seguito del clamore causato dall’esternazione del capitano del Palermo, Massimo Ingrande, che davanti ai microfoni di una tv nazionale ha espresso tutta la sua preoccupazione per i problemi che stanno attanagliando il Palermo, abbiamo deciso di intervistare il diretto interessato per saperne di più sulla situazione in casa rosanero.

Giornalista: “Ciao Massimo. Ci vuoi parlare di quanto sta succedendo a Palermo?”
Ingrande: “Ciao Stefano. La situazione a Palermo non è facile. Al momento (vi lascio una piccola indiscrezione) potrebbero esserci novità per quanto riguarda la presidenza. Parto dal principio e con una premessa: abbiamo sempre avuto problemi di inattività. Quest’anno, però, si è aggravato, siamo rimasti senza presidenti, il nostro allenatore, purtroppo l’ennesimo, per problemi tecnici ci lascia e rimaniamo in 5 attivissimi a mandare avanti la baracca. Abbiamo contattato tutti gli inattivi, alcuni si sono rimessi in carreggiata, altri hanno abbandonato definitivamente. Adesso vogliamo solo stabilità, cosa che ahimè ci è sempre mancata.
Giornalista: “Parlavi di possibili novità riguardo la presidenza. Si è fatto avanti qualcuno per acquisire il pacchetto azionario del Palermo?”
Ingrande: “C’è una cordata interessata all’acquisto. Al momento, però, non posso dire nessun nome”
Giornalista: “Sei ottimista a riguardo? Conosci le persone che fanno parte della cordata?”
Ingrande: “Si, sono ottimista, prima non le conoscevo, sono persone nuove per me. Si sono presentati bene, ci hanno parlato del loro progetto, del loro obiettivo. Ne siamo rimasti sorpresi, in positivo ovviamente. Hanno in mente cose serie”.
Giornalista: “C’è già una proposta per la panchina qualora la trattativa andasse in porto?”
Ingrande: “La panchina in questo momento è affidata a Nico (Scardace ndr), che ha registrato sei punti in tre partite, se non mi sbaglio. Non abbiamo in mente di cambiare allenatore ma vogliamo dare fiducia a Nico, risultati permettendo, ovviamente”.
Giornalista: “Riguardo gli inattivi, pensi che con una presidenza alle spalle sarà possibile recuperare altri giocatori? Oppure vi butterete sul mercato cercando qualche affare per sostituirli con attivi? Anche perché si è vista una vera e propria gara di solidarietà, con parecchie squadre che si sono offerte di mandarvi loro giocatori in prestito per dimostrarvi la loro vicinanza”.
Ingrande: “La solidarietà espressa dalle società del Progetto è bellissima, certifica come siamo uniti, coesi e come ognuno agisce per interessi collettivi e non personali. Per questo li ringraziamo tutti. Per quanto riguarda gli inattivi: coloro che non torneranno, non continueranno a far parte del nostro club. In caso di nuova presidenza, discuteremo con loro la nuova strategia di mercato; in caso contrario, io, Nico e il d.s. Minopoli ci daremo da fare”.
Giornalista: “Vorresti dire qualcosa ai vostri tifosi, prima di salutarci?”
Ingrande:  “Il Palermo è una realtà forte, che uscirà da questa stagione rinforzata e, molto probabilmente, finalmente stabile. Grazie a tutti per il supporto e sempre forza Palermo!”.
Giornalista: “Ti ringrazio per la disponibilità e faccio a nome di tutta la redazione un grande in bocca al lupo al Palermo tutto”.
Ingrande: “Di nulla, grazie a te Stefano”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento