David Paparella alla conquista di Milano

Abbiamo intervistato uno dei personaggi storici del progetto, David Paparella, per parlare con lui della sua nuova avventura con la maglia del Milan.

Giornalista: “Innanzitutto da quanto giochi nel Milan e come ti stai trovando a giocare in una storica squadra tra le più titolate al mondo?”.
Paparella: “Gioco nel Milan da solo questa stagione…Tra alti e bassi ma grazie al mister e ai miei compagni mi sto trovando bene”.
Giornalista: “Raccontaci la tua carriera fino ad oggi”.
Paparella: “La mia carriera non è una delle migliori, ma ho iniziato con il Malcantone in serie B e in C ho giocato solo per metà stagione, approdando poi nella squadra della mia città, il Bari dove con mister Tomassetti sono esploso segnando 2 gol da difensore e come ben sapete adesso sono al Milan e spero di diventarne un punto fermo”.
Giornalista: “Quali sono i tuoi obiettivi presenti e futuri”.
Paparella: “I miei obiettivi? Il primo su tutti è quello di far risalire il Milan visto l’andazzo…Poi vestire la maglia Azzurra”.
Giornalista: “Cosa ti ha spinto ad accettare questa destinazione e non altre o a rimanere nella squadra della tua città?”
Paparella: “Il Milan è il Milan…Essendo uno dei “Bad Boys” del progetto, poi, chi meglio del Milan poteva rappresentarmi? Il diavolo…”.
Giornalista: “Come mai “Bad Boy”?”.
Paparella: “Ho fatto parecchie “marachelle” e poi ho cambiato già tre maglie e sono nel progetto solo da una stagione e mezza…Ecco perché spero di far rialzare il Milan, devo cambiare il modo di essere visto”.
Giornalista: “Il Milan è un’ottima squadra dove rilanciarsi. Tu lo vedi come un trampolino di lancio o come un punto di arrivo con cui vincere il più possibile?”.
Paparella: “Spero per me che sia il mio punto di arrivo con cui vincere il più possibile…Amo questa squadra e i miei compagni…sono un tifoso milanista ormai…”.
Giornalista: “un messaggio per i tuoi nuovi tifosi?”.
Paparella: “Devono darci tempo e vedranno che i risultati arriveranno…Per questi colori andrei in guerra!”.
Giornalista: “Ti faccio un grandissimo in bocca al lupo per la stagione e per il futuro. Grazie mille per la disponibilità”.
Paparella: “Grazie a lei, alla prossima. Forza Milan!”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento