Spezia-Entella, intervista a Michele Balor

Ciao Michele, grazie per averci concesso questa intervista

Ciao anche a voi e grazie per quest’opportunità, sono uno di poche parole ma risponderò il meglio possibile!

È un ottimo periodo per te, stai facendo bene all’Entella ed hai avuto la prima convocazione in U19, cosa provi in questo periodo?

Sì, ultimamente sono in splendida forma spero di continuare a questi ritmi, perché ho voglia di spaccare la porta sia in campionato, che con l’under 19. Fino ad ora non ho ancora avuto la fortuna di scendere in campo con la maglia della nazionale, ma appena succederà, farò un goal, stanne certo.

Oggi affronterai il tuo ex allenatore ai tempi del Verona, Denis Coghi, ti senti pronto?

Sì, oggi affronterò Denis. mi sento emozionato, al Verona con lui non ho trovato tanto spazio poiché ero ancora alle prime esperienze, ma il mister mi ha dato fiducia fin dall’inizio e quando sono sceso in campo ho fatto il possibile per ripagarlo. Non vedo l’ora di affrontarlo, ma mi spiace per lui perché io darò comunque il massimo!

C’è qualche altra squadra in cui vorresti giocare oltre all’Entella?

Attualmente sono al Keylass Entella, quindi penso soltanto a fare bene con questa maglia, contro qualsiasi avversario che si metta sulla nostra strada. Dobbiamo vincere e vincere, ad ogni costo, vogliamo salire in A e lo faremo sputando sangue partita dopo partita! Quindi, se mi chiedi se c’è qualche altra squadra dove vorrei giocare, beh…non c’è! Però, come in molti sanno, sono milanista

Ti ringrazio per la disponibilità, vuoi dire un ultima cosa a chi ci segue?

Grazie a te per l’intervista, saluto le persone a me care e tutti i miei compagni di squadra. Prenderemo quello che ci spetta, pane e morta entella, para siempre!

Salvo Crescimone

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento