Crotone-Drink Team 3-3: Ballarini: “Un punto che accontenta tutti. Meglio 3-3 che 0-0”

Gara emozionante ieri all’Ezio Scida di Crotone. I padroni di casa affrontavano il blasonato Drink Team, allenato per l’occasione dallo storico presidente Filippo Ballarini.
La gara era ricca di incroci affascinanti con l’ex Walter D’Auria a fare sia da allenatore che da giocatore dei calabresi, che avevano tra le fila avversarie il loro DS Vincenzo Mosca.

La sfida parte subito forte, con i padroni di casa che si portano in vantaggio con Minelli al 8′ su calcio di rigore. Subito gli incroci del destino si mettono in moto. Al 14′ è proprio Vincenzo Mosca a pareggiare per il Drink, una sorta di beffa per il suo Crotone, visto che Mosca non avrebbe dovuto nemmeno giocare dall’inizio. I calabresi, però rispondono subito, con Granata immediatamente sugli sviluppi dell’azione nata dalla ripresa del gioco.

E qui entriamo in una fase calda del match. Al Drink viene prima annullato un gol con VAR e poi non assegnato uno con la gol line technology, protagonista sempre Mosca, autore del gol in offside. Ma al 21′, i drinkers, in pieno controllo, pareggiano ancora con Mosca. Siamo sul 2-2.

Come in occasione del primo pareggio, però, gli ospiti si distraggano subito e al 25′ è il grande ex Walter D’auria a riportare il Crotone in vantaggio. Infine ci pensa Dotti a ristabilire la parità, per il 3-3 finale.

A fine gara abbiamo intervistato il mister di turno, per quanto riguarda il Drink Team, Filippo Ballarini.

Buonasera mister Ballarini. Allora, stasera ritornava in panchina lei. Che emozioni ha provato? 3-3 rocambolesco, con il Drink quasi sempre ad inseguire. 2 punti persi o 1 punto guadagnato, vista la prestazione?

Credo che anche il Crotone sara’ d’accordo, e’ un punto che accontenta tutti.

Bene in attacco, male dietro. Come si può trovare maggior equilibrio?

Difficile dire, al momento, quali siano i problemi difensivi, perché fino a prima della partita avevamo subito pochi gol. Anzi, il vero problema era che non ne facevamo. Quindi, come spesso si dice, molto meglio pareggiare 3-3 che 0-0.

Diego Spezzacatena

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento