IlCarro intervista: La Mia Grassa Grossa intervista ai Fulco(1/3)

I Fratelli Fulco sono una delle coppie più famosa all’interno di Progetto FM: i due hanno accettato di partecipare ad una serie di interviste interessanti con IlCarro. Le prime duesaranno singole e riguarderanno soltanto uno di loro, mentre la terza, ovvero l’ultima, sarà una doppia intervista con cui poter confrontare temi particolari.

Il Primo Intervistato è Daniele Fulco, il minore fra i due fratelli, allenatore del Novara.

Buonasera Daniele, grazie per aver accettato di parlare ai nostri microfoni!
Grazie a voi de IlCarro per avermi dato spazio!

Bene bene, iniziamo. I Gemelli Fulco sono tra i personaggi più interessanti e famosi nel Progetto, ma visto che abbiamo la possibilità di intervistarvi singolarmente, si introduca: chi è fuori dal Progetto Gaming Daniele Fulco?
Daniele Fulco non è un perditempo. Sarò uno studente di economia aziendale, un appassionato di calcio, un videogiocatore, un perditempo ma vi assicuro che non è una pornostar!

Bene, adesso addentriamoci nel vasto territorio del Progetto Gaming, chi è invece Daniele Fulco all’interno di questa realtà?
In principio giocatore sottosviluppato dell’Entella, successivamente un quarto della presidenza della Casertana e, da questa stagione, anche allenatore sottopagato del Novara.

In pratica un uomo in perpetua attività! Iniziamo il giro di domande con l’Entella, da cosa deriva la forte attaccatura a questa squadra?
Il merito è del gruppo coeso creato inizialmente da mister Valentino e l’attuale DS Puzzer, compattato ulteriormente con gli arrivi dei presidenti Cucci e Di Paolantonio e il subentro in panchina di quel “gnoccolone” di Alessandro Terzo e la sua sostituzione, a fine stagione, dalla seconda pelata più famosa: quella di Claudio Però! L’ atmosfera che si vive in quel di Chiavari è unica del suo genere dove sappiamo scherzare ed essere seri all’occorrenza. Non nego da allenatore di aver avuto diversi consigli nella gestione della squadra in live da parte dell’ex mister Terzo, infatti le ultime le ho perse da suo bravo discepolo.

Vedo che si sta sprecando in elogi e amichevoli frecciatine col trequartista del Bologna e suo ex Mister, cosa ne pensa di Alessandro Terzo?
È un santo martire delle mie continue rotture di scatole: insieme a Claudio, è la persone che più metto in croce ed è grazie a loro se sono particolarmente attaccato alla squadra. In particolare ad Alessandro sono legato da una promessa che prima o poi ci beccheremo di persona sorseggiando una birra e rompendoci le scatole a vicenda. Penso che Terzo sia uno degli esempi più genuini di giocatore del Progetto. Mai una parola fuori posto, sempre disponibile e per nulla permaloso. Un amico con il quale approfondire la conoscenza anche in real life. Spero di cuore possa tornare ad allenare per la prossima stagione. Chiunque vorrebbe una persona come lui nel proprio spogliatoio.

Un superpotere che rappresenti ognuna di queste persone: Pier Gaetano Fulco, Alessandro Terzo, Claudio Però, Paolo Puzzer e Alberto De Donatis!
Pier avrebbe sicuro il potere di leggere nella mente delle persone: arriva con la mente dove altri non arriverebbero mai.
Alessandro avrebbe il “one for all” di Midorya sia perché ama Boku No Hero sia perché è il potere che lo rappresenta al meglio.
Claudio avrebbe sicuro due poteri: spaccare i muri con la pelata e sparare bestemmie alla velocità della luce; una persona decisa e molto devota, devo dire.
Paolo è Re Mida: qualunque cosa tocchi si trasforma in oro; il vero artefice dell’Entella di ora è lui e anche in altri contesti ho potuto confrontarmi con lui: una persona squisita.
Il buon De Donatis non lo conosco assai ma lo vedrei bene come il Professor X degli X-Men. D’altronde essere compagno di squadra di Claudio già lo porta ad avere una certa dimestichezza con esseri strani e dotati di bizzarri superpoteri.

Benissimo, adesso passiamo alla nuova carriera in cui si è cimentato, l’allenatore! Cosa si prova ad allenare per la prima volta in una realtà come questa? Si cambia qualche pensiero sul Progetto grazie a questo altro punto di vista? Com’è lo spogliatoio del Novara?
È un’esperienza che ti porta a respirare a pieni polmoni l’atmosfera del gioco. È un onere e un onore allenare un gruppo di ragazzi così volenterosi e attaccati al progetto. Per altri forse sarà cambiato il pensiero dopo aver allenato ma sinceramente mi sento lo stesso “cazzone” di prima ma con qualche responsabilità e imprecazione in più. Credo di necessitare di un angolo tutto mio dove sfogare ogni risultato positivo o negativo ottenuto. Nello spogliatoio Novara ho avuto una calda accoglienza dove ci sono elementi molto interessanti come Pisati (già convocato in U21), Antonino, Tranainti, Gentile, Falcone, Calchi e Gnudi giusto per citarne alcuni ma abbiamo altre cartucce a disposizione che si faranno sicuramente notare.

Bene, passiamo all’ultima squadra in cui lei agisce, la Casertana, obbiettivi con questa squadra?
Obbiettivo è, ovviamente, la promozione ma vedo altre squadre del girone C più attrezzate per salire direttamente in B. Una tra Torres, Lupa Roma e Locri sicuro saliranno ma l’allenatore Vitolo, nonché uno dei quattro dell’Ave Maria della presidenza, è un allenatore estremamente capace quindi non diamo nulla per scontato.

Sempre parlando della Casertana, cosa ne pensa dello stile “alternativo” che ha la pagina ufficiale della squadra per comunicare? Solitamente all’interno della realtà del Progetto Gaming, le squadre tendono a rappresentarsi in maniera più “seria” calcando quelli che sono gli stili delle squadre Fuffa, mentre la Casertana cura il suo lato pagina con una Vaporwave, cosa ne pensa di ciò?
La serietà di una squadra è rappresentata dai risultati ottenuti. Lo stile vaporwave e l’affiliazione con la pagina Tassoneria sono la conseguenza di due amori imprescindibili per noi: l’ignoranza e la Tassoni. L’artefice di questo legame è il nostro tesserato Moricca che si occupa anche delle grafiche della squadra.

Ultima domanda prima di arrivare a quelle di gruppo, una domanda da fare a suo fratello!
Ma quando mi aumenterai lo stipendio da allenatore del Novara??

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento