L’occhio critico sulla C, 4° giornata (parte 1/3)

Cuneo – Albese 0-1

Unica partita del girone che vede sfidarsi due squadre umane. Nel derby cuneese a spuntarla è la squadra ospite a seguito di una partita combattuta e avvincente. I Biancoazzurri iniziano da subito a pressare alto gli avversari e mantenere il controllo della palla, senza però creare molti pericoli alla porta difesa da Esposito. Il Cuneo decide invece di puntare sulle ripartenze fulminee che però non colgono impreparata la difesa ospite. L’incontro prosegue su questa linea fino al 90’, quando Mezzadri riesce a segnare la rete che costa la sconfitta ai padroni di casa.

Migliore in campo: Magnoni (ALB) 7.5

L’ammonizione nei primi minuti non lo condiziona, ottimo in copertura.

Peggiore in campo: Mascia (ALB) 6.4

Partita di sacrificio per la punta che oggi non riesce a incidere come al solito

Albinoleffe – Juve Domo 0-5

Incontro a senso unico che vede i piemontesi imporsi con una prestazione molto convincente. La partita inizia subito in discesa, con i bergamaschi che al 2’ si fanno beffare dalla rete di Feldkircher sugli sviluppi di un calcio piazzato. Per il resto della partita la squadra ospite controlla il gioco, bloccando sul nascere le ripartenze avversarie e creando numerose azioni da gol. Nella prima frazione arriva anche la doppietta di Racca che chiude definitivamente la partita, seguita da altre due reti di Iaria che arrotondano il risultato

Migliore in campo: Racca (JDO) 9.4

Il centrocampista si rende partecipe di una prestazione monumentale in mezzo al campo condita da due gol

Peggiore in campo: Salvi (ALB) 5.9

Timido in fase offensiva, concede troppo spazio a Iaria che ne approfitta

Udinese – Crema 2-0

Quarta vittoria di fila per i friulani che battono agevolmente il Crema tra le mura amiche. Alla Dacia Arena si assiste a una partita a senso unico con i bianconeri che dettano il ritmo già dai primi minuti. Al 4’ arriva il primo gol della partita che porta la firma di De Serra. I lombardi faticano a uscire dalla propria metà campo e al 39’ si fanno nuovamente infilare da Di Luca. Nella ripresa la squadra di Udine decide di amministrare il vantaggio senza rischiare nulla.

Migliore in campo: Di Luca (UDI) 8.7

Molto incisivo in fase offensiva, segna la rete che chiude la partita.

Peggiore in campo: Gomez (CRE) 5.9

Rimane isolato dal gioco troppo a lungo, sostituito a metà ripresa

Treviso – Venezia 0-4

Altra partita a senso unico che vede la squadra della Serenissima tirare venti volte verso la porta di Rossetto. Le marcature si aprono già al 14’ minuto con Miccinilli, che si ripete poco dopo con un’altra giocata spettacolare. Il Treviso non riesce a costruire niente a causa del pressing asfissiante degli avversari e si trova costantemente in difficoltà. La rete che chiude il derby veneto arriva al 38’ con Santojanni, mentre nella ripresa l’autogol di Capogrosso aumenta ancora il divario tra le due formazioni.

Migliore in campo: Miccinelli (VEN) 9.4

Abbina qualità e quantità sulla fascia e segna le prime due reti della partita.

Peggiore in campo: De Biasi (TRE) 6.1

Si trova spesso fuori posizione mettendo in difficoltà la retroguardia della sua squasra.

Classifica: Venezia, Udinese, Albese, Como 12 punti. Mantova, Cuneo Longobarda, Verona, Pordenone, Juve Domo, Padova 9 punti. Monza, Alessandria 6 punti. Trento 4 punti. Crema 1 punto. Albinoleffe, Pro Vercelli, Alto Adige, Treviso, Varese, Triestina 0 punti.

Marcatori: Rossato (VEN) 7, Cherchi (UDI) 6, Chiaro (VER) 5.

Assist: Iaria(JDO) 5, Basciano (ALB) 3, Brugni (ALE) 3.

Media voto: Chiaro (VEN) 9.20, Ramadani (VEN) 8.68, Rubino (JDO) 8.67

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento