IlCarro intervista William Cioè

Oggi ilCarro intervista il nuovo acquisto del Drink Team, nonchè campione d’Europa U21 e presidente di Bari e Frosinone.

IlCarro: Cosa ti ha spinto a venire al Drink Team?

Cioè: Sicuramente la sua storia, la voglia di riscattarsi dopo la stagione andata male. Per me è il club più importante di tutta la lega, nonché il centro del Progetto.

IlCarro: Che rapporto hai con la tua ex squadra?

Cioè: Con il Cesena, buoni. Cafarella e Serafini sono gli unici che ho risentito dopo che sono andato via. Perché già era un gruppo poco attivo, poi con quei pochi che c’erano – tipo Esposito – non li ho più sentiti. Però rapporti buoni in fin dei conti. Con lo Spezia mi sono lasciato bene soprattutto con Di Leo, anche lì uno dei pochi attivi.

IlCarro: Hai parlato degli ottimi rapporti con Cafarella, Serafini e di Leo, li vorresti come compagni di squadra al Drink?

Cioè: Sicuramente Di Leo lo vorrei, infatti non capisco questa sua voglia di rimanere allo Spezia quando potrebbe fare da titolare in qualsiasi club di A. Cafarella come giocatore non lo conosco bene, l’ho risentito solo perchè DS Cesena. Riguardo Serafini lo rivorrei molto, ma qui al Drink nel reparto offensivo siamo già forti, è meglio che rimanga a Parma a fare il titolare che il panchinaro al Drink.

IlCarro: Parlando di spogliatoio drink, con chi hai legato di più?

Cioè: Sicuramente ho legato con quelli che scrivono di più sul gruppo, quindi Urbano, Trojer e Mollo. Ma finchè non inizia il campionato non lego, siamo ancora in una fase morta del Progetto.

IlCarro: Parlando di Trojer, cosa ne pensi di lui? Cosa ne pensi di quello fatto e che sta facendo al Genoa? Qual è la tua opinione su quello fatto e che sta facendo al Drink?

Cioè: Non seguo molto le sorti degli altri giocatori del progetto a dire il vero, ma so che è al Genoa da inizio game. Per quanto riguarda da allenatore secondo me è uno che merita molto. E sicuramente si toglierà molte soddisfazioni.

IlCarro: Parlando di Ballarini, cosa ne pensi di quello che ha creato? Cosa ne pensi di lui come persona?

Cioè: Sicuramente è una bravissima persona, che si fa in quattro per il Progetto. Infatti non capisco dove trova tempo e soprattutto voglia per creare schede e quant’altro. Certo, sicuramente non è solo ma viene aiutato; ma c’è da dire che il Progetto è nato da una sua idea.

IlCarro: Cosa ne pensi del fatto che nell’europeo Under-21 non hai fatto nemmeno una presenza? Reputi la tua convocazione una convocazione fatta solo perché sei attivo?

Cioè: Sicuramente sono stato convocato per la mia attività, ma non me la prendo perchè sono nuovo e sapevo che il mister non avrebbe giocato con le ali.

IlCarro: Cosa ne pensi dei criteri di convocazione?

Cioè: Sicuramente sono giusti, ma darei più spazio ai giocatori di B e C per mettersi in mostra, perchè comunque i giocatori di A hanno già l’onore di giocare nella massima serie.

IlCarro: Secondo te chi allenerà le due formazioni azzurine?

Cioè: Campagna e Nicolas, secondo me sono i due più preparati e che conoscono di più il Progetto rispetto a gli altri candidati. Sono anche i due che ho votato.

IlCarro: Cosa pensi di quello fatto da Agosta e Di Stefano in Nazionale?

Cioè: Hanno fatto entrambi ottimi risultati, anche se secondo me, Agosta meritava la vittoria in finale.

IlCarro: Che progetti hai per il Frosinone e il Bari?

Cioè: Per il Frosinone dopo la salvezza all’ultima giornata, il progetto è di stupire in questa stagione che verrà. Penso che in pochi ci mettano tra le prime cinque, ma io essendo presuntuoso mi metto tra le prime due. Per il Bari invece, punto sicuramente confermare il blocco della scorsa stagione che ha fatto molto bene secondo me, magari puntando all’Europa League. Anche perché secondo me il livello della A è molto equilibrato, la differenza la faranno i gruppi mentre in B la faranno i singoli.

IlCarro: Parlando invece del Progetto in generale, con chi hai avuti screzi? Con chi hai invece legato di più?

Cioè: Non ho mai avuto screzi, ma ho fatto diversi errori che mi hanno portato ad avere litigate con i vecchi mister. Altomare in primis, perchè secondo me diversi accordi alla firma non sono stati rispettati. Ho avuto una litigata anche con Trementozzi perchè abbandonò la nave dopo due sconfitte, ma aveva i suoi problemi e quindi non me la sono presa più di tanto. Ho ottimi rapporti con Lorenzo Castagnoli, DS Frosinone. È un ragazzo che il progetto lo ha iniziato a Frosinone,  e vedendo il suo impegno per il Progetto l’ho fatto diventare il direttore sportivo.

IlCarro: Qual è la tua opinione sui quattro admin?

Cioè: Su Fil ho detto sopra la mia opinione. Riguardo ADD penso che sia un ragazzo molto serio. Invece su Pironti penso che sia quello più visto in cattiva luce perchè di solito è lui quello che infligge sanzioni. Invece riguardo Fulco penso che sia un grande, l’ho anche avuto come DS alla Casertana.

IlCarro: Grazie per quest’intervista!

Cioè: Di nulla.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *