Un caffè in casa Vicentina

Buonasera cari lettori e buonasera Angela e Valerio, intanto vi ringraziamo per la vostra disponibilità a rilasciare un intervista per Progetto X, presentatevi pure per chi non vi conoscesse, sia sui ruoli all’interno del progetto e sia fuori dal progetto se vi va
 Angela: Ciao a tutti, sono Angela Iadicicco. Molti mi conoscono come ala destra del Torino. Da due mesi sono presidente del Vicenza, con il mio amico Valerio, sono una ragazza semplice, anche se a volte posso risultare un pò complicata, molto chiara e diretta, nella vita ma anche nel progetto stesso e attualmente studio scienze dell’educazione.
Valerio:Buonasera a te, mi presento pure io. Valerio Arnone, difensore centrale della Juve e ora presidente del Vicenza con la sopracitata Angela, mi occupo di sicurezza e sorveglianza a Bergamo.
Direi che sia nel progetto che nella vita vi date da fare insomma, in queste ultime ore son successi dei cambiamenti in casa Vicentina, a cominciare dalle dimissione inaspettate di Rito De Michele a causa del mono-ruolo, intanto vi chiedo se eravate a conoscenza di questa regola quando gli avete offerto il contratto e se ci potete confermare che lui stesso aveva dato piena disponibilità a dedicarsi solo come allenatore e non più come presidente
Angela: Si, ancora prima della presidenza, almeno io ne ero a conoscenza. Una volta essere diventati presidenti del Vicenza, abbiamo affrontato la questione con Rito e lui ci ha dato conferma della sua volontà di restare come allenatore del Vicenza. Poi lui ci ha anche chiesto se potesse dare una mano al Benevento e al Napoli, e abbiamo accettato
Valerio: Confermo, abbiamo le varie conversazioni più un post fatto nel gruppo come prove gli è stato consentito di dedicarsi a Napoli e Benevento fin quando possibile da parte nostra, consapevoli che ciò avrebbe potuto persino svantaggiare il Vicenza, come segno di fiducia massima e per metterlo nelle migliori condizioni possibili.
Chiarissimi, è abbastanza chiaro  che dunque da parte vostra c’è sempre stata disponibilità di metterlo nelle migliori condizioni possibili e da parte sua c’era volontà di restare, però qualcosa non è andato come previsto, intanto vi chiedo come avete preso la notizia delle sue dimissioni in pubblica piazza  prima ancora di comunicarla a voi, lui stesso ci ha detto che su questo ha sbagliato e questo inevitabilmente gli fa onore, ma altresì ci ha anche detto che qualcosa si era inclinato dopo l’articolo del Carro, potete far luce a cosa esattamente si riferisse.
Angela: Come sai noi abbiamo saputo della notizia da un suo post nel gruppo, non sappiamo cosa si sia inclinato, perchè alla fine non si è inclinato nulla. Noi, dopo l’articolo, volevamo solo sapere i tempi di questo suo doppio ruolo, ma lui non ci ha dato risposta, ha ignorato i nostri messaggi, gli avevo scritto anche in privato, ma non ho ricevuto risposta. Saperlo in pubblico ci ha dato fastidio, siamo sempre stati chiari e disponibili con lui, avrei preferito lo stesso trattamento anche da lui
Valerio:Le dimissioni.. le ho prese male, chiaramente, non che sarebbe cambiato qualcosa annunciandolo prima in privato, però lo avrei gradito di più, giusto per correttezza, diciamo. Sul cosa si era rotto.. potrei sbagliarmi, ma l’unica cosa che mi viene in mente è una mia dichiarazione sul fatto che se il Benevento, alla fine del prossimo anno, fosse stato promosso al posto del Vicenza, mi avrebbe dato fastidio, questo perché era appunto la squadra programmata da quello che, in teoria, sarebbe dovuto essere il nostro allenatore solo grazie al fatto che avessimo chiuso un occhio sulla questione mono-ruolo.
Comprensibile da parte vostra la delusione sul suo comportamento, a maggior ragione in virtù del fatto, che da quello che ci state dicendo non si è inclinato assolutamente nulla anzi avete continuato semplicemente a consentirgli anche il doppio ruolo momentaneo, a questo punto pare evidente la domanda su chi sarà il suo successore e se avete già pensato a qualche nome?
Angela:A me ha dato fastidio il fatto che non abbia risposto ai messaggi, come scritto prima, sono una persona abbastanza diretta. Preferisco essere mandata a quel paese, ma no non ricevere risposta. Per il nuovo allenatore, ci sono un paio di nomi, ma nulla di ufficiale. Ci stiamo lavorando. Vorrei un allenatore affidabile, chiaro e aperto al dialogo, e deve essere attivo. Valuteremo man mano
Valerio:Ci stiamo guardando intorno, abbiamo già in agenda un paio di papabili nomi ma cercheremo di prenderci quanto più tempo possibile, compatibilmente con l’inizio del campionato, per valutare al meglio
Chiarissimi come sempre, per quanto riguarda il mercato avete fatto un mercato, immagino sotto le sue direttive, credete che ciò possa influire sulla scelta del prossimo allenatore o pensate che sia ininfluente in tal senso
Angela:Si, ovvio, abbiamo fatto il mercato in base alle sue preferenze, e sue direttive. Guarda, magari può influire un pò, ma alla fine basta far sentire il nuovo mister parte del progetto. Dare motivazioni all’allenatore, poi abbiamo una bella squadra, non solo sul campo, ma anche fuori
Valerio: Penso che influirà minimamente, perché se è vero che per fare mercato abbiamo seguito direttive ben precise è anche vero che abbiamo a disposizione una rosa di gran qualità capace di interpretare più moduli.
Sicuramente, personalmente conosco molto bene la realtà vicentina e so perfettamente che sono ottimi giocatori e ottime persona sia quelli già presenti in rosa e sia i volti nuovi di questa sessione di mercato, dunque siamo sul finire dell’intervista, come pensate che sarà la prossima stagione per il Vicenza, pensate di poter competere per la promozione diretta/play-off?
Angela:Il Vicenza ha tutte le possibilità per sognare la promozione. L’obiettivo è quello di puntare alla realizzazione di tale sogno, e anche quello di creare un gruppo ancora più solido e attivo. L’attività deve essere importante
Valerio:L’obiettivo è quello, abbiamo tutte le carte in regola per poter fare un campionato di livello
noi ovviamente vi auguriamo di poterla raggiungere, abbiamo già detto abbastanza, dunque vi auguriamo i nostri più sentiti auguri per la prossima stagione e speriamo di vedervi presto in A, vi lasciamo la parola se volete aggiungere altro e visto il periodo vi auguriamo anche un felice Natale!
Angela:Grazie. Faccio gli auguri di Buon Natale a voi e a tutti i membri del progetto
Valerio:Ti ringrazio per l’intervista, auguro un buon Natale a tutto il progetto con la speranza che Babbo natale porti la champions con la juve e la A col Vicenza

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento