Verona-Pandoro e Milano-Panettone, il legame tra dolci, l’economia e il calcio

Oggi è un giorno triste per tutti i tifosi, giocatori e per la società del Chievoverona. La stagione si è conclusa nel peggiore dei modi con la sconfitta nella finale dei playoff di Serie B contro il Cesena che è così riuscito ad approdare nella massima serie, arricchendo il gruppo di squadre che la prossima stagione lotteranno per la salvezza e rendendo ancora più affascinante la Serie A, con l’arrivo di una squadra con una storia così importante. Il protagonista di questo articolo è però il Chievo e il suo insuccesso, l’insuccesso non solo della società, ma della città intera: anche l’Hellas ha ottenuto una grande delusione con la retrocessione dalla Serie B alla C.

Il comune veneto, però, non è solo in crisi calcistica: come tutti sappiamo Verona è famosa per uno dei dolci più contestati e apprezzati nel nostro paese: il Pandoro; purtroppo la crisi economica ha colpito una delle aziende alimentari più importanti d’Italia: la Melegatti che si è trovata a dover dichiarare il fallimento in questo 2018, impoverendo il mercato – riducendo l’offerta – e lasciando a casa molti operai. È quindi uno dei momenti più duri per la città di Romeo e Giulietta in questo sistema “calcio-economia”: è una fase che quasi tutte le città hanno dovuto affrontare – sia nel progetto che, soprattutto, nel calcio fuffa – Torino, Roma e Genova. Tutte queste città, dopo aver toccato il fondo del barile, sono risorte dalle proprie ceneri, come una fenice – o La Fenice per i più colti – chiedendosi: “che possa essere il destino anche di Verona”? Noi tutti amanti del Progetto speriamo di sì.

Non si può, però, parlare del pandoro, senza menzionare il suo antagonista lombardo: il panettone. Il panettone non è mai andato in crisi: piace meno e vende meno, ma in modo costante. Così le milanesi. I rossoneri e neroazzurri raramente sono stati coinvolti in scandali – escludendo l’ultima inchiesta che ha colpito il Milan – e hanno sempre portato a casa risultati: quest’anno l’Inter, complice la penalizzazione di 26 punti dei cugini, sono approdati in Europa, mentre il Milan ha fatto progressi in coppa europea, Coppa Italia e campionato, prima che lo sforzo dei giocatori venisse vanificato dalla squalifica. Con l’avvicinarsi del Natale, e la fine della stagione mi viene naturale chiedervi: Cosa preferite: pandoro o panettone? Le squadre veronesi risorgeranno? Infine, per i più audaci, come finirà la Serie A la prossima stagione?

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *