Il Progetto Novara: la rivoluzione del calcio?

Tutto ciò parte da due elementi fondamentali del Novara calcio: Andrea Antonino e Paolo Kasemi, di cui il secondo è ai novaresi in qualità di DS. La squadra piemontese non gode di un ottimo momento di forma con una stagione terminata poco sopra la zona retrocessione. Nasce perciò il Progetto Novara. Un piano triennale per risollevare la formazione dei bianco-azzurri. Nel breve periodo gli obiettivi da conseguire, come detto da Kasemi, sono la creazione di un gruppo attivo e unito – in parte già conseguito – e il completamento dello staff fisso. Sono infatti vacanti sia il ruolo del presidente che dell’allenatore. Sarà mantenuto momentaneamente lo status quo, perciò il mister sarà scelto dagli amministratori. Antonino e Kasemi concordano sul fatto che la pubblicazione del Progetto potrà essere un ottimo modo per trovare qualcuno  – singolo o cordata – che possa essere interessato all’acquisizione della presidenza del Novara. Inoltre i recenti fatti di cronaca potrebbero portare ad una maggiore professionalità dei presidenti, che vorranno evitare illeciti per non incorrere in sanzioni. Andrea Antonino sottolinea come un eventuale presidente non sarebbe visto come un burocrate, ma come un vero e proprio compagno di spogliatoio, un amico, seguendo lo spirito del progetto. Il Novara per questa stagione ha intenzione di ottenere la promozione in serie A ed entrare nel calcio che conta. Tutto viene spiegato in un post sul gruppone principale, da parte dello stesso Antonino.

L'avevo annunciato tramite un post, l'avevo promesso a me stesso, alla mia squadra, al Progetto intero.Da questo…

Pubblicato da Novara – PG su Domenica 2 dicembre 2018

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *