Le simulazioni de IlCarro: Torino – Juventus

Una nefasta coincidenza aveva privato la live di questo match nel girone d’andata. Questa partita, valida adesso non solo per la supremazia cittadina, ma anche per qualcosa di più, si giocava in contemporanea durante il turno infrasettimanale con un’altra stracittadina più sentita. Stavolta invece Torino e Juventus si potranno vedere in live durante il Derby della Mole: vincere questa partita non significa solo dimostrare di essere più forti del concittadino. Da questo derby passano il fato di granata e bianconeri: i primi per una volata europea all’ultimo respiro, dove si giocherà molto all’ultima giornata; i secondi, per chiudere una volta per tutte il discorso tricolore.

Una sfida che entra anche nel merito dei cannonieri: Paudice e Pennisi sono tra i principali rivali di Tomassetti al prestigioso trofeo della Scarpa D’Oro. La rincorsa all’attaccante del Milan passa  inevitabilmente dal segnare in questa sfida al cardiopalma. Giacomo Sedda vs Alessandro D’Anteo, Maurizio Deidda vs Alessandro Gallorini, Torino vs Juventus. Chi avrà la meglio? La simulazione propone il seguente scenario.

Una partita alquanto bilanciata. I piani di gioco di entrambe le squadre si equivalgono e il pareggio è sicuramente il risultato più giusto.

Al controllo di palla degli ospiti, ben visibile dal 61% di possesso palla e dai 630 passaggi completati, si contrappone il contropiede granata, come si evidenzia dalle statistiche su possesso e passaggi molto minori. Addirittura la Juventus ha un rapporto 2:1 rispetto al Torino in questo dato.

Questo non vuol dire che il Torino non sia stato produttivo davanti. Gli schemi preparati per la partita hanno funzionato: i padroni dell’IchnusArena hanno effettuato un tiro in più, risultando anche più precisi, in quanto i due terzi hanno raggiunto lo specchio della porta. L’attuale capolista avrà da recriminare sicuramente sui 3 pali presi: è molto probabilmente imputabile alla pressione un numero così alto di legni.

Rispetto ad altre partite, Torino – Juventus non risulta essere particolarmente cattiva. 20 falli divisi quasi equamente tra le due compagini e 2 ammonizioni a testa. Per il Torino è complice un risultato del genere anche il basso numero di contrasti tentati: appena 18, uno dei valori più bassi riscontrati nelle simulazioni.

A livello di gioco aereo appena 7 colpi di testa in più a favore del Toro, ma numeri nel complesso non altissimi, dimostrando una preferenza per il gioco palla a terra.

Al termine entrambe le squadre sarebbero insoddisfatte del risultato. Il Torino si complicherebbe la lotta alla Champions League, mentre la Juventus rischia di essere riacciuffata dalla Lazio ad una partita dal termine, rendendo ancora più elettrizzante la 38^ giornata. Finirà così? La simulazione sarà smentita? Chi sarà il protagonista di questa partita? Lo scopriremo solo quando l’arbitro fischierà il calcio d’inizio.

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *