logo fublet

Fublet: la strAda è quella giusta

Aprile 2018, alla trentatreesima giornata di serie B, il Fublet arranca nella sua rincorsa alla promozione.

Cinquantuno punti in trentatrè gare, con il sogno playoff nel cuore.

Davanti, in cima alla classifica, ci sono Lazio, Lecce e Cremonese che non lasciano nulla al caso, la lotta alla promozione è serrata e fino all’ultima giornata ogni punto perso può rivelarsi fatale.

Una stagione dopo, alla stessa giornata di campionato, il Fublet di mister Martinelli conduce un passo a due con la Cremonese.

Lo scontro diretto è stato deleterio, complice l’espulsione del veterano De Miccolis al 46′, che permette ad Irle e Tirelli di festeggiare un pezzo di promozione direttamente a Cremona con tutta la squadra.

Ma la squadra non molla, anzi, macina gioco e continua la rincorsa alla corazzata grigiorossa.

Sessantasette punti sono la rotta giusta, se si pensa che nella stagione precedente Lazio, Cremonese e Lecce giravano tra i 65 e i 68 punti a questo punto della stagione, concludendo la stagione con un agevole promozione che ha beffato proprio i Campagna Boys, andati ai playoff nelle ultime giornate ed eliminate in semifinale, proprio dal Fublet.

Cosa ci auguriamo?

Ci auguriamo che la terza squadra di Milano mantenga la solidità nei risultati che serve per concludere il campionato cadetto con tranquillità.

Ci auguriamo che la Cremonese non cada in un altro, assordante, flop di fine stagione.

Ci auspichiamo che la prossima Serie A ci regali delle nuove Lazio che facciano capire a tutti che le neo-promosse non sempre sono squadre cuscinetto.

Andrea Conte

Written by 

Da sempre appassionato di calcio manageriale, un giorno grazie alla potenza dei social network incontra il progetto FM di Progetto Gaming. Da quel momento è subito amore a suon di meme, articoli e conversazioni sul miglioramento dello stesso. Oltre al calcio è un amante della fotografia, dell'universo Marvel/DC e dei fumetti in generale (tanto da chiedere la mano della mangaka Menta Artworks).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *